Home / Asia / Iran / Pasargade: la prima capitale dell’impero Persiano
Tomba di Ciro il Grande, Pasargade, Iran. Autore e Copyright Marco Ramerini
Tomba di Ciro il Grande, Pasargade, Iran. Autore e Copyright Marco Ramerini

Pasargade: la prima capitale dell’impero Persiano

La città di Pasargade si trova nell’attuale provincia di Fars nel sud-ovest dell’Iran, a circa 80 km a nord-est di Persepoli e a circa 130 km a nord-est di Shiraz. Fondata da Ciro il Grande nel VI secolo a.C. Pasargade divenne la prima capitale dell’impero Persiano degli Achemenidi. Pasargade fu la capitale del primo grande impero multiculturale dell’Asia occidentale, questo stato si estendeva su un immenso territorio che dal Mediterraneo orientale e dall’Egitto arrivava fino alla vallata del fiume Indo e al lago d’Aral. La città è oggi un importante sito archeologico e nel 2004 è stata inserita tra i luoghi patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Il sito archeologico di Pasargade si estende su circa 160 ettari e presenta alcune delle prime manifestazioni di arte e architettura persiana. Nell’architettura della città sono visibili i primi esempi di sintesi architettonica della rappresentazione delle diverse culture e popoli che formavano il vasto impero persiano. Tali esempi architettonici furono in seguito sviluppati e portati all’apice nella successiva costruzione della vicina città di Persepoli.

Fortezza di Tall-e Takht, Pasargade, Iran. Autore e Copyright Marco Ramerini

Fortezza di Tall-e Takht, Pasargade, Iran. Autore e Copyright Marco Ramerini

Prigione del re Salomone, Pasargade, Iran. Autore e Copyright Marco Ramerini

Prigione del re Salomone, Pasargade, Iran. Autore e Copyright Marco Ramerini

La città si estendeva molto oltre l’attuale area archeologica e resta tuttora in gran parte sepolta sotto il terreno. Delle strutture fino ad oggi riportati alla luce senza dubbio l’edificio più conosciuto della città è la cosiddetta Tomba di Ciro il Grande. La struttura in totale misura 13 metri per 12 metri ed è alta 11 metri. La parte inferiore è formata da una piattaforma che s’innalza con 6 alti gradoni. La parte superiore dell’edificio è formata da due camere: la prima, una stanza quadrata, forma la vera tomba, mentre l’altra è un attico. La tomba vera e propria misura due metri di larghezza, due metri di altezza e tre metri di profondità.

Altra struttura molto interessante e dalla quale si può avere una veduta d’insieme dell’area della città è la fortezza di Tall-e Takht. Questa struttura, che è il più antico monumento della città, si trova all’estremità nord-orientale di Pasargade ed è formata da una grande piattaforma fortificata costruita su una collina che domina la città e poi incorporata in una cittadella. Probabilmente costruita sotto il regno di Ciro il Grande (559 a.C. – 530 a.C.) ebbe varie fasi di costruzione: il muro occidentale del basamento è molto bello, ed è composto da pietre regolari splendidamente scolpite e montate insieme senza l’utilizzo di malta, ma utilizzando fascette metalliche. Questo basamento, costruito durante il regno di Ciro il Grande, era probabilmente la piattaforma di base per la costruzione di alcuni palazzi reali. Tra il V e il IV secolo a.C. la struttura vide una seconda fase di costruzione, in questo periodo furono edificate strutture in mattoni crudi.

Tomba di Ciro il Grande, Pasargade, Iran. Autore e Copyright Marco Ramerini

Tomba di Ciro il Grande, Pasargade, Iran. Autore e Copyright Marco Ramerini

Paesaggio dalla fortezza di Tall-e Takht, Pasargade, Iran. Autore e Copyright Marco Ramerini

Paesaggio dalla fortezza di Tall-e Takht, Pasargade, Iran. Autore e Copyright Marco Ramerini

I resti del Palazzo di Ciro si trovano a sud-ovest della fortezza di Tall-e Takht, e sono formati da due unità: il Palazzo residenziale di pietra bianca e una Sala delle udienze con colonne. Completavano il palazzo dei giardini con padiglioni e una porta d’accesso. I giardini di Pasargade divennero il prototipo per il concetto persiano di giardino formato da quattro quadranti divisi da corsi d’acqua o percorsi pedonali.

Nelle vicinanze del Palazzo di Ciro, lungo la strada che porta alla fortezza di Tall-e Takht si trovano i resti di un edificio simile alla torre “Ka’bah” di Naqsh-e Rostam, l’edificio di Pasargade viene chiamato “Zendan-e Soleyman” cioè Prigione del re Salomone. I resti di un caravanserraglio di epoca Muzzafaride (XIV secolo) si trovano a destra della Tomba di Ciro. Il caravanserraglio fu edificato con le pietre del Palazzo di Ciro, ha una pianta rettangolare e misura 18 metri per 16 metri.

banner
Close
Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE
Se vi piace viaggiare sottoscrivete il nostro canale YOU TUBE di viaggi: