Home / Europa / Spagna / Catalogna: Barcellona, la Costa Brava, i Pirenei

Catalogna: Barcellona, la Costa Brava, i Pirenei

La Catalogna è una regione della Spagna situata nell’estremità nord-orientale della penisola iberica. Questa regione verso nord confina con la Francia e Andorra, mentre verso oriente e a meridione si affaccia sul mar Mediterraneo con circa 580 km di coste, infine confina con la Comunità Valenciana a sud, e l’Aragona a ovest.

La regione nel passato faceva parte dei possedimenti del re di Aragona, e ancora oggi si differenzia per la propria lingua, il Catalano. Ma tutti gli abitanti ovviamente parlano anche il Castigliano (Spagnolo). Una cosa curiosa è che un altra lingua ufficiale oltre al Catalano e allo Spagnolo è l’Aranese, un dialetto Occitano parlato nella valle di Arán da poco più di quattromila persone.

La Catalogna è formata da 4 province: Barcellona, Gerona (Girona), Lérida (Lleida), e Tarragona. La capitale è Barcellona, che è la seconda città della Spagna per popolazione e rappresenta il motore trainante dell’economia spagnola. L’economia della Catalogna è la più importante della Spagna, la regione è infatti altamente industrializzata.

LA GEOGRAFIA

Geograficamente la Catalogna è racchiusa tra il mare e i Pirenei. Al centro della regione si trova un bassopiano dove scorre il fiume Segre, un affluente dell’Ebro, mentre all’estremo sud è attraversata proprio dall’Ebro. La maggior parte del territorio della regione è montuoso, lungo la costa ci sono le catene montuose della Cordillera Litoral e della Cordillera Prelitoral. In quest’ultima, il Turó de l’Home nella Sierra de Montseny supera i 1.700 metri d’altezza. Verso nord s’innalzano le maestose vette dei Pirenei, qui, lungo la frontiera con la Francia, si trova la montagna più alta della Catalogna, il Pica d’Estats (3.143 metri).

LE ATTRAZIONI TURISTICHE

Il turismo è una delle attività cardine dell’economia regionale. Le principali destinazioni turistiche della Catalogna sono la città di Barcellona, con le sue ramblas, la Sagrada Familia, il Barrio Gótico. I resti romani di Tarragona. le spiagge e le località della Costa Brava e della Costa Daurada. Le belle montagne dei Pirenei con le loro aree sciistiche e gli itinerari naturalistici. Come quelli dell’unico parco nazionale della Catalogna, il Parque Nacional de Aigüestortes y Lago de San Mauricio, situato nella parte centrale dei Pirenei catalani, la regione ha inoltre 8 parchi naturali.

In Catalogna si trovano 6 siti dichiarati dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità: L’insieme archeologico della città di Tarragona. Le chiese romaniche della Valle de Boí. Il monastero di Poblet. Il Palau de la Música Catalana e l’Hospital de Sant Pau a Barcellona. Le opere di Antoni Gaudí a Barcellona (Sagrada Família, Parc Güell, Palau Güell, Casa Milà (La Pedrera), Casa Vicens, Casa Batlló e la chiesa di Colònia Güell nel sobborgo di Barcellona di Santa Coloma de Cervelló). L’arte preistorica del Bacino del Mediterraneo nella Penisola Iberica (numerosi siti in diverse regioni della Spagna).

Il Governo della Catalogna.

CATALOGNA

  • Superficie: 32,114 km²
  • Popolazione: 7,467,000 (2009)
  • Capoluogo: Barcellona (Barcelona)
banner