Home / Europa / Grecia / Cicladi: le più tipiche isole della Grecia
Oia, Santorini, Cicladi, Grecia. Author Bruce Harlick (Bruce HH). Licensed under the Creative Commons Attribution
Oia, Santorini, Cicladi, Grecia. Author Bruce Harlick (Bruce HH)

Cicladi: le più tipiche isole della Grecia

L’arcipelago delle Isole Cicladi è un gruppo di isole della Grecia situato nel Mar Egeo, tra l’Attica e l’Eubea a nord-ovest, e l’isola di Creta a sud.

Le isole Cicladi sono le isole che rappresentano le caratteristiche più tipiche delle isole della Grecia, sono infatti isole brulle e aride, ma bagnate da un mare cristallino, spesso con coste rocciose ma talvolta con bellissime spiagge. Nelle isole si trovano meravigliosi centri abitati fatti di case bianche abbarbicate sulle pendici delle montagne, vi si trovano monasteri ortodossi, castelli veneziani e resti archeologici.

Le Cicladi sono composte da oltre 200 isole e isolotti, ma le principali sono una ventina, tra queste le più importanti e conosciute turisiticamente sono Santorini e Mykonos, mentre l’isola di Naxos (429 kmq) è la più grande e fertile dell’arcipelago.

Il capoluogo delle Cicladi, Ermoupolis, si trova sull’isola di Syros, la regione delle Cicladi si estende su un totale di 2.572 kmq e comprende una popolazione di oltre 120.000 abitanti.

Le Cicladi geograficamente sono isole montuose e spesso brulle e aride, alcune (Santorini e Milos) sono di origine vulcanica, tutte sono accumunate dalla bellezza del mare che le circonda.

Firiplaka, Milos, Cicladi, Grecia. Author Jacopo Della Porta. Licensed under the Creative Commons Attribution

Firiplaka, Milos, Cicladi, Grecia. Author Jacopo Della Porta

Nell’arcipelago, tra il 3.000 e il 2.000 a.C., si sviluppò la cosidetta Civiltà cicladica, una civiltà agricolo-pastorale, che non disdegnava il commercio.

Le isole sono importanti dal punto di vista storico, fa parte dell’arcipelago anche l’isola di Delo, uno dei centri più sacri dell’antica Grecia, e su numerose isole sono presenti importanti resti archeologici di epoca cretese, classica, ellenistica e romana.

Nel medioevo le isole passarono sotto il controllo dei bizantini e dei veneziani, ma nel XVI quasi tutte le Cicladi furono occupate dai turchi ottomani.

Le principali isole delle Cicladi sono: Amorgos, Anafi, Ándros, Antiparos, Delos, Folegandros, Ios, Kéa, Kimolos, Kythnos, Mílos, Mykonos, Náxos, Páros, Santorini, Serifos, Sifnos, Sikinos, Syros, e Tínos.

Cicladi clima: quando andare alle Cicladi.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi