Home / Europa / Spagna / Barcellona: la capitale della Catalogna, una città piena di sorprese
Sagrada Familia, Barcellona, Catalogna, Spagna. Author Bernard Gagnon. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Sagrada Familia, Barcellona, Catalogna, Spagna. Author Bernard Gagnon

Barcellona: la capitale della Catalogna, una città piena di sorprese

Barcellona, il capoluogo della Catalogna, è il motore economico della Spagna, la città sorge lungo le coste del Mar Mediterraneo, con una popolazione di quasi 2 milioni di abitanti è dopo la capitale Madrid la città più popolosa del paese.

La città di Gaudì è ricca di storia e di arte, vi si trovano meravigliosi esempi dell’arte gotica catalana e mirevoli esempi del Modernismo. La città è famosa per la sua vita notturna e per i suoi divertimenti che ne hanno fatto un ambita meta per i giovani.

COSA VEDERE: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI DI BARCELLONA

A Barcellona antico e moderno si combinano perfettamente ed è possibile passeggiare in luoghi di interesse medioevale e moderno, come “El Barrio Gótico”, “Las Ramblas”, “Plaza Catalunya”, il “Puerto Olimpico”, il “Museo Picasso”, la “Fundaciò Miró” e le splendide opere architettoniche di Antonio Gaudí, come “La Sagrada Familia” e “La Pedrera”.

Hospital de Sant Pau, Barcellona, Catalogna, Spagna. Author Bernard Gagnon. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Hospital de Sant Pau, Barcellona, Catalogna, Spagna. Author Bernard Gagnon

Il quartiere Gotico (Barrio Gótico) è uno dei più antichi e più interessanti quartieri di Barcellona, sono da visitare il Palacio de la Generalitat, il Palacio del Ayuntamiento (Municipio), Plaça del Rei, Plaça Reial, la cattedrale gotica di Sant’Eulalia e i palazzi medievali di Casa del Canonges, Pia Almoina e Ardiaca.

La via più famosa di Barcellona è Las Ramblas, un viale lungo 2 km ricco di caffe, teatri, negozi, gallerie, locali dove si affollano persone di ogni età, di diversa cultura, nazionalità e classe sociale. Lungo Las Ramblas sono da visitare la Iglesia de Betlem, il Palacio de Moya e l’ Academia de Sciencias, il Mercado de la Boquería, il Palacio de la Virreina e la Casa Bruno Cuadros. Alla fine de Las Ramblas dal lato mare si trova il Porto con la torre di Colon (Colombo), a pochi passi si trova il Museo Marittimo dedicato soprattutto alla storia navale del Mar Mediterraneo.

Cattedrale di Barcellona, Catalogna, Spagna. Author Paolo da Reggio. No Copyright

Cattedrale di Barcellona, Catalogna, Spagna. Author Paolo da Reggio

El Ensanche (L’Eixample) è il moderno centro della città, costruito tra il 1870 e il 1936, su progetto dall’architetto Cerdá, le strutture più famose sono quelle disegnate e costruite da Antoní Gaudi, quali il Park Güell e Palacio Güell, l’immensa cattedrale della Sagrada Familia. Altri lavori di Gaudì sono la Casa Milà (La Pedrera), la Casa Vicens e la Casa Batlló. Tutte le opere di Gaudì sono state dichiarate dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità nel 1984. La Plaza de Cataluña è la piazza centrale del quartiere. Un esempio di modernismo catalano è invece il Palau de la Música Catalana di Lluís Domènech i Montaner, sito nel quartiere di San Pere sulla via Laietana, parallela della Rambla, dichiarato dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità nel 1997 assieme all’Hospital de Sant Pau.

Park Güell, Barcellona, Catalogna, Spagna. Author Bernard Gagnon. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Park Güell, Barcellona, Catalogna, Spagna. Author Bernard Gagnon

Il Parc de la Ciutadella è un interessante parco ricco di monumenti, che ospita lo zoo di Barcellona, il Museu de Ciències Naturals, e il Parlamento Catalano. Per godere di uno splendido panorama di tutta la città si può salire a Montjuïc, il piccolo monte situato vicino al porto, sulla cima del quale si trova il Castello del Montjuïc, una antica fortezza militare, a Montjuïc si trova il giardino botanico che presenta una collezione unica di cactus. La collina è stata anche la sede principale delle Olimpiadi del 1992 sono qui alcune strutture progettate per le Olimpiadi come lo stadio Olimpic Lluís Companys, progettato dall’architetto italiano Vittorio Gregotti, il palazzo dello sport (Palau San Jordi), disegnato da Arata Isozaki, le piscine e la torre delle comunicazioni disegnata da Santiago Calatrava.

Las Ramblas, Barcellona, Catalogna, Spagna. Author Mac9. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Las Ramblas, Barcellona, Catalogna, Spagna. Author Mac9

Tra i musei di Barcellona meritano una visita quello della Fundació Joan Miró, il Museu Picasso, il Museo Nazionale dell’Arte Catalana (una delle più grandi collezioni di arte romanica del mondo), e per finire il Museo d’Arte Contemporanea.

COME MUOVERSI: METROPOLITANA E TRASPORTI URBANI DI BARCELLONA

Come muoversi a Barcellona: Barcellona è servita da una rete di metropolitana formata da sei linee che si estende su un totale di 86,6 chilometri con 123 stazioni. A integrazione delle rete di metropolitana la città ha anche di una rete ferroviaria urbana gestita dalla Generalitat di Catalunya (FGC). Tutti i mezzi di trasporto pubblici di Barcellona (Metro, bus e ferrovia urbana) sono integrati in un unico sistema di tariffe gestito dall’Autoritat del Transport Metropolità (ATM). Fitta è la rete di autobus urbani che collegano ogni parte della città.

Casa Milà, Barcellona, Catalogna, Spagna. Author David Iliff. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Casa Milà, Barcellona, Catalogna, Spagna. Author David Iliff

COME ARRIVARE: VOLI PER BARCELLONA

L’aeroporto di Barcellona è il Barcelona El Prat International Airport (IATA: BCN), si trova a 10 km dal centro cittadino nel sobborgo di El Prat de Llobregat. L’aeroporto di Barcellona è per importanza il secondo della Spagna dopo quello di Madrid, tutti i principali paesi europei e numerose nazioni dell’Africa e dell’America sono collegati da voli con Barcellona.

Altro aeroporto utilizzato per raggiungere Barcellona dall’Italia è quello di Girona-Costa Brava Airport, che si trova a circa 90 km di distanza.

Numerosi sono i collegamenti con i principali aeroporti italiani e l’Aeroporto Internazionale di Barcellona (Barcelona El Prat International Airport), la principale compagnia aerea che vola dall’Italia a Barcellona è la compagnia spagnola low cost Vueling. Altre compagnie che volano tra l’Italia e Barcellona sono Alitalia, EasyJet e Ryanair.

La Ryanair atterra anche all’aeroporto di Girona-Costa Brava, l’aeroporto della Costa Brava, situato a 90 km a nord di Barcellona.

Il clima di Barcellona.

banner