Home / America del Sud / Argentina / I colori dell’autunno in Patagonia
Chorrillo del Salto, El Chalten, Parco Nazionale Los Glaciares, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini
Chorrillo del Salto, El Chalten, Parco Nazionale Los Glaciares, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

I colori dell’autunno in Patagonia

L’autunno è tra le stagioni più belle dal punto di vista fotografico. In questo periodo la natura crea colori indescrivibili grazie alla presenza degli alberi caducifogli. Le foglie di questi alberi iniziano a cambiare colore per poi cadere. Ciò avviene solitamente durante i mesi tra settembre e ottobre nell’emisfero settentrionale e tra aprile e maggio nell’emisfero australe. Tra le destinazioni più famose al mondo per i colori delle foglie in autunno ci sono il Canada meridionale (Quebec), alcune aree degli Stati Uniti settentrionali (catena dei monti Appalachi), l’Argentina, il Cile; in Europa troviamo la Scandinavia, buona parte delle aree boscose del Nord Europa e dell’Europa occidentale, le Alpi e gli Appennini in Italia; la regione del Caucaso tra la Russia e la Georgia; l’Asia orientale, compresa la maggior parte della Cina settentrionale e orientale, la Corea, il Giappone e per finire l’isola del Sud della Nuova Zelanda.

Monte Fitz Roy, Parco Nazionale Los Glaciares, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Monte Fitz Roy, Parco Nazionale Los Glaciares, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

La Patagonia argentina e cilena è una delle aree più interessanti per ammirare questo fenomeno naturale. Il luogo che abbiamo scelto è ricco di bellezze naturali anche in altri periodi dell’anno ma la sua bellezza raggiunge l’apice durante l’autunno australe. In particolare il mese più indicato è quello di aprile quando le foglie assumono dei colori veramente spettacolari. In questa stagione i turisti che visitano questa zona del mondo sono pochi in rapporto ai più frequentati mesi estivi (cioè quelli che vanno da dicembre a febbraio). L’autunno è anche un buon periodo perché è molto meno ventoso dei mesi estivi, che hanno temperature più miti ma anche un forte vento che soffia incessantemente per lunghi periodi.

Serrano, Parco Nazionale Torres del Paine, Cile. Autore e Copyright Marco Ramerini

Serrano, Parco Nazionale Torres del Paine, Cile. Autore e Copyright Marco Ramerini

Per osservare il fenomeno naturale del “foliage” abbiamo scelto alcune delle aree più spettacolari di Cile e Argentina: il Parco Nazionale Torres del Paine in Cile e il Parco Nazionale Los Glaciares in Argentina. Il nostro viaggio ha avuto luogo tra gli inizi di aprile e metà aprile. I colori autunnali erano molto belli in ogni area che abbiamo visitato, ma hanno raggiunto il loro massimo quando abbiamo visitato il Parco Nazionale Los Glaciares in Argentina e in particolare l’area di El Chalten alle pendici del Monte Fitz Roy e del Cerro Torre. Qui lo spettacolo del Monte Fitz Roy ammirato dalla Laguna Capri al mattino e i colori delle foglie degli alberi tutt’attorno,  da soli valevano il viaggio. Poco lontano anche il bosco attorno al Chorrillo del Salto aveva dei colori spettacolari. In Cile le aree boscose attorno alle Torres del Paine iniziavano anche loro a colorarsi ma erano leggermente indietro rispetto ai boschi della parte argentina.

Monte Fitz Roy, Parco Nazionale Los Glaciares, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini.,.

Monte Fitz Roy, Parco Nazionale Los Glaciares, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini.,.

banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: