Home / Europa / Spagna / Costa Brava: la costa selvaggia della Catalogna
Tossa de Mar, Costa Brava, Catalogna, Spagna. Author Gordito 1869. Licensed under the Creative Commons Attribution
Tossa de Mar, Costa Brava, Catalogna, Spagna. Author Gordito 1869

Costa Brava: la costa selvaggia della Catalogna

La Costa Brava è una rinomata area turistica costiera e balneare della Spagna, precisamente della Catalogna, essa si estende per oltre 200 km a nord di Barcellona dalla cittadina di Blanes fino al confine con la Francia. La Costa Brava è praticamente la costa della provincia di Gerona dove gli ultimi contrafforti dei Pirenei giungono fino al mare.

Formata da una costa spesso alta e rocciosa vi si aprono anche belle spiagge, ma la particolarità di questo tratto costiero è l’aspetto pittoresco e selvaggio fatto di rocce e verde in contrasto con l’azzurro del mare. Il significato del nome Costa Brava è Costa Selvaggia, ciò è dovuto alle aspre e selvagge scogliere che la caratterizzano, spesso inframezzate da piccole calette o spiagge, alcune delle quali raggiungibili via terra attraverso sentieri, altre solo via mare.

All’estremo nord della Costa Brava si trova il centro di frontiera di Portbou, più a sud, vicino al centro balneare di Llansà dove si trova una bella spiaggia, è da visitare il Monasterio de San Pedro de Roda edificio in stile romanico risalente all’XI secolo situato in splendida posizione con vedute sui Pirenei e sul mare. Da questo punto comincia la penisola del Cabo de Creus ricca di anfratti, cale e scogliere. Lungo questa penisola si trova la bella cittadina di Cadaques un tempo località frequentata da artisti, attori e scrittori.

Platja de Blanes, Girona, Costa Brava, Catalogna, Spagna. Author Jacob Garcia. Licensed under the Creative Commons Attribution

Platja de Blanes, Girona, Costa Brava, Catalogna, Spagna. Author Jacob Garcia

A sud del Cabo de Creus si apre il vasto golfo di Rosas con la cittadina dallo stesso nome, Rosas/Roses, dove si trovano i resti di una cittadella del XVII secolo. In quest’area è  l’area paludosa degli Humedales del Ampurdán che è la seconda area umida della Catalogna dopo quella del delta dell’Ebro, a protezione di questa area naturale che offre rifugio a uccelli migratori e ad altri animali è stato formato il Parque Natural de las Marismas del Ampurdán. Nella zona del parco si trova il borgo storico di Castellón de Ampurias/Castelló d’Empúries con la bella chiesa gotica di Santa Maria (Iglesia de Santa María).

Al termine meridionale del golfo di Rosas si trova l’importante area archeologica di Ampurias/Empúries, fondata dai greci nel 575 a.C., successivamente fu città romana molto importante e conobbe il periodo di massimo splendore tra il I e il II secolo d.C. La zona archeologica odierna presenta tre diversi insediamenti: Palaiápolis (l’antico insediamento greco), Neápolis (il nuovo insediamento greco) e la Città Romana.

Monastero di Sant Pere de Rodes, Costa Brava, Catalogna, Spagna. Author Gabriele Delhey. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Monastero di Sant Pere de Rodes, Costa Brava, Catalogna, Spagna. Author Gabriele Delhey

Lungo la costa si trovano alcune località balneari e centri da diporto come Estartit/L’Estartit situata davanti all’arcipelago delle islas Medas, e insediamenti che mantengono in parte ancora il loro vecchio aspetto di villaggio di pescatori come Calella de Palafrugell situata vicino al Cap Roig dove si trova un interessante giardino botanico (Jardín botánico de Cap Roig). La località di Begur è interessante sia dal punto di vista storico sia per le sue spiagge qui si trovano alcune delle spiagge più belle della Costa Brava, come quelle di Aiguafreda, Aiguablava, Sa Riera, sa Tuna, Platja Fonda e Fornells.

La parte meridonale della Costa Brava è un susseguirsi di località balneari come Palamós, Playa de Aro, S’Agaró, fino a giungere a Sant Feliu de Guixols un importante centro balneare con un bel monastero, Monasterio de San Felíu de Guixols, fondato nel X secolo, il cui edificio più pregevole è la chiesa gotica del XIII secolo. Più a sud sono le rinomate località balneari di Tossa de Mar, Lloret de Mar e Blanes.

Tossa de Mar, Costa Brava, Catalogna, Spagna. Author Gabriele Delhey. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Tossa de Mar, Costa Brava, Catalogna, Spagna. Author Gabriele Delhey

La Costa Brava è ricca di aree naturali protette come il Parque Natural de Cabo de Creus che è il punto più orientale della penisola Iberica, il Parque Natural de los Aiguamolls de l’Empordà, o le riserve marine delle Islas Medas e di Ses Negres.

I centri turistici più conosciuti della Costa Brava sono Blanes, Tossa de Mar e Lloret de Mar, famosi per la loro vitalità e la vita notturna, ma ci sono innumerevoli piccoli centri da scoprire lungo la costa, tra questi, partendo da nord verso sud, troviamo Portbou, Llança, Cadaqués, Roses, Begur, Fornells, Tamariu, Llafranc, Calella de Palafrugell, Palamós e Sant Feliu de Guixols.

COME ARRIVARE: Per raggiungere la Costa Brava gli aeroporti più vicini sono quelli di Gerona/Costa Brava e di Barcellona.

banner
Close
Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE
Se vi piace viaggiare sottoscrivete il nostro canale YOU TUBE di viaggi: