Home / Europa / Belgio / Le attrazioni turistiche del Belgio: cosa vedere in Belgio

Le attrazioni turistiche del Belgio: cosa vedere in Belgio

Il Belgio, ha il suo punto di forza delle sue attrazioni turistiche nella bellezza di alcune città storiche come Bruges (Brugge), Anversa e Gent. Centri che nel medioevo erano tra le più importanti città mercantili del continente e che hanno conservato quasi intatti i loro centri storici. Questi centri storici sono caratterizzati da edifici medievali in stile gotico, da campanili, torri e chiese che manifestano la ricchezza del commercio e degli abitanti durante l’epoca di grande splendore delle Fiandre.

SPLENDIDE CITTÀ STORICHE

Anche la capitale Bruxelles ha un meraviglioso centro storico dominato dalla splendida Gran-Place sulla quale si affacciano edifici di grande interesse storico. Tra questi il Palazzo Comunale, in stile gotico, le case delle corporazioni e la Maison du Roi. Ma il Belgio ha molte altre città interessanti e ricche di storia, tra queste Lovanio, Mechelen (Malines), Mons, Wavre, Namur, Liegi, Arlon, Charleroi, Dinant, Tournai, Tongeren, Ostenda, Ieper.

Il Belgio offre molti spunti per un viaggio, oltre alle città storiche, che sono la prima attrazione turistica per un viaggio in Belgio. Tra le attrazioni turistiche del Belgio si trovano i boschi e le vallate della regione montuosa delle Ardenne. Alcune località balneari sulla costa del mare del Nord. Interessanti grotte come quelle di Han. Per finire con alcuni siti minerari di grande importanza nella Vallonia.

L’Unesco ha inscritto 13 siti del Belgio nella lista dei luoghi patrimonio dell’umanità. Essi sono principalmente siti a carattere storico culturale. Tra questi primeggiano il centro storico della più bella città fiamminga, quello di Brugge (Bruges), inserito nella lista nel 2000. Tra gli altri siti si trova anche la bellissima Grand-Place di Bruxelles (Brussels) e la maestosa Cattedrale di Notre-Dame a Tournai.

Fanno parte della lista dell’UNESCO anche i classici campanili (Beffrois) di numerose località del Belgio. Così come i beghinaggi (béguinages, begijnhof) fiamminghi, che sono piccoli edifici storici utilizzati nel medioevo dai membri femminili laici di associazioni religiose chiamate beghine. Nel 2012 sono entrati a far parte del patrimonio mondiale dell’umanità anche i principali siti minerari della Vallonia. Poi successivamente sono stati aggiunti anche le opere architettoniche di Le Corbusier e le Foreste di faggio dei Carpazi e di altre regioni d’Europa (in Belgio la Foresta di Soignes).

banner