Home / Europa / Groenlandia / Groenlandia attrazioni turistiche: cosa vedere in Groenlandia
Tasiilaq, Groenlandia. Author Christine Zenino. Licensed under the Creative Commons Attribution.
Tasiilaq, Groenlandia. Author Christine Zenino

Groenlandia attrazioni turistiche: cosa vedere in Groenlandia

La principale attrattiva per il turista in Groenlandia sono la natura e i meravigliosi paesaggi artici del paese, con fiordi, isole, immensi ghiacciai e iceberg, per gli amanti della natura interessante è anche l’osservazione della fauna locale, rappresentata da renne, buoi muschiati, orsi bianchi, lupi, lepri, volpi artiche, foche, balene.

Ma non sono da sottovalutare la cultura, la lingua, i costumi e le usanze delle popolazioni eschimesi (Inuit), e i resti degli antichi insediamenti medievali vichinghi sparsi in diverse località lungo le coste meridionali del paese.

Tra le zone più interessanti da visitare durante un viaggio nel paese ci sono la baia di Disko, situata sulla costa occidentale, quella rivolta verso il Canada. Nelle vicinanze si trova la principale attrazione turistica della Groenlandia, Ilulissat, il cui fiordo ghiacciato è parte del patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO.

Nella parte meridionale della costa occidentale si trova la capitale della Groenlandia, la città di Nuuk, la più grande città del paese, fondata dai danesi nel XVIII secolo, vi si trovano alcuni siti storici, diversi musei, e molte occasioni per acquistare prodotti tradizionali dell’artigianato locale.

Tasiilaq, Groenlandia. Author Christine Zenino. Licensed under the Creative Commons Attribution

Tasiilaq, Groenlandia. Author Christine Zenino

All’estremità meridionale della Groenlandia la zona attorno alla cittadina di Narsarsuaq è un altra importante destinazione per i turisti in visita al paese, vi si trovano tracce di antichi insediamenti vichinghi, un interessante fauna selvatica, ghiacciai, un museo dedicato all’aviazione e un giardino botanico di piante artiche (Arboretum Groenlandicum). Vicino a Narsarsuaq si trova il piccolo villaggio di Igaliku dove sono visibili i resti dell’antico insediamento vichingo di Garðar risalente al XII secolo.

Nella vicina cittadina di Qaqortoq sono da visitare il Qaqortoq Museum, dedicato alla storia della regione, e la Great Greenland Furhouse, dove si producono capi di abbigliamento in pelle di foca. Nel vicino fiordo di Hvalsey si trovano le rovine della più antica chiesa della Groenlandia risalente al XII secolo.

La zona della costa orientale ha la sua area turistica principale attorno al villaggio di Tasiilaq nelle cui vicinanze si trova il ghiacciaio Mittivakkat. Il vicino insediamento di Kulusuk è la base per la visita delle montagne dell’isola di Apusiaajik e per l’area dello Scoresby Sund (Kangertittivaq) zona ricca di fauna artica e di spettacolari paesaggi ghiacciati.

Il Parco Nazionale del Nord-Est, che si estende su tutta la parte nord orientale della Groenlandia, è il più grande parco nazionale al mondo, la sua superficie copre un area di quasi un milione di chilometri quadrati, quasi quanto l’intero stato dell’Egitto. Il territorio protetto è un selvaggio paradiso artico con una numerosa fauna selvatica tra cui i più grandi predatori artici come l’orso polare, con i suoi aguzzi artigli, e il tricheco, con le sue potenti zanne.

Anche i fenomeni naturali come l’aurora boreale, sono attrattive per un viaggio a queste latitudini, da ricordare che l’aurora boreale si verifica tutto l’anno ma che si può vedere solamente con un cielo notturno buio e terso, ciò vuol dire che è più facilmente visibile nei mesi autunnali, ma che può essere vista anche fino a marzo, mentre scompare alla vista nelle luminose notti d’estate.

Un altra attrazione naturale tra le più famose è il sole di mezzanotte che si può osservare dall’estremo nord del paese (Qaanaaq) a partire dal 19 aprile e fino al 24 agosto, mentre dalla Groenlandia centrale (Uummannaq) il sole di mezzanotte è visibile dal 16 maggio al 28 luglio.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi