Home / Europa / Lettonia / Riga attrazioni turistiche: cosa vedere a Riga

Riga attrazioni turistiche: cosa vedere a Riga

Il piccolo centro storico di Riga che si trova sulla riva destra del fiume Daugava, conserva i più antichi monumenti cittadini risalenti al medioevo. La zona medievale si sviluppa attorno alla Chiesa luterana di San Pietro (Sv.Pētera luterāņu baznīca), costruita nel XIII secolo, è uno dei più antichi esempi di chiesa medievale del Baltico, durante il medioevo era la cattedrale della città, notevole il suo campanile alto 123 metri, l’interno della chiesa contiene antiche pietre tombali.

Nella stessa piazza si trovano anche il Museo delle Porcellane, il Museo del Design e delle Arti Decorative (Dekoratīvās mākslas un dizaina muzejs) – situato all’interno della ex-chiesa di San Giorgio (1204), il più vecchio edificio di pietra della città -, e la Chiesa luterana di San Giovanni (Sv.Jāņa luterāņu baznīca), costruita nel 1234 come cappella per il Monastero Domenicano, fu elevata a chiesa nel XIII secolo.

Tra la piazza della Chiesa di San Pietro e quella del Municipio (Rātslaukums) si trova la Casa delle Teste Nere (Melngalvju nams), costruito nel XIV secolo, fu utilizzato come sede delle corporazioni dei commercianti di Riga, poi divenne sede della corporazione di mercanti e capitani di navi, giovani o non ancora sposati, chiamata “società della Teste Nere” perché avevano come loro patrono San Maurizio (un nero con i capelli mori, da qui il nome “Teste Nere”).

L’edificio originale fu distrutto durante la seconda guerra mondiale, la struttura attuale fu ricostruita alla fine degli anni novanta del XX secolo. Poco a sud si trova la Casa Dannenstern (Danenšterna nams), si tratta di uno dei più interessanti esempi di architettura barocca della città, eretta nel 1696, era una delle più grandi case private della città, di proprietà del ricco commerciante olandese Ernest Metsu, al quale il re di Svezia, all’epoca Riga era sotto controllo svedese, concesse il titolo di “von Dannenstern”, l’autore dei portali barocchi della casa fu lo scultore Dietrich Valter.

Castello di Riga, Lettonia. Autore Britt Storlykken Helland. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Castello di Riga, Lettonia. Autore Britt Storlykken Helland

L’altra importante area del centro medievale della città è quella attorno al Duomo di Riga (Doma baznīca) dedicato a Santa Maria, è un armonico edificio che racchiude diversi stili che vanno dal gotico al barocco, è anche la più grande chiesa della Lettonia. La sua costruzione fu iniziata nel 1211 come cappella arcivescovile, poi vi fu annesso un monastero, nei secoli l’edificio ha subito molti incendi e notevoli modifiche fino all’attuale forma. All’interno del Duomo, notevole l’organo, che fu costruito tra il 1882 e il 1883 dalla fabbrica tedesca E. F. Walcker & Sons, e fu inaugurato il 31 gennaio del 1884, all’epoca della sua costruzione era il più grande e più moderno organo al mondo.

Dalla piazza del Duomo (Doma lauk.) imboccando la via Pils ila, si raggiunge il Castello di Riga (Rīgas pils), edificio costruito nel 1330, lungo la sponda del fiume Daugava, era la sede dei Cavalieri Portaspada dell’Ordine Teutonico, in origine il castello era a base quadrata formato da tre costruzioni poste attorno ad un cortile interno e con quattro torri ai lati. Notevolmente modificato nei secoli successivi, ha perso il suo originale aspetto medievale, oggi la struttura è la residenza ufficiale del Presidente della Lettonia, il complesso ospita anche alcuni musei e istituzioni culturali.

Diversi altri edifici si trovano a breve distanza dal Duomo, tra questi: il Complesso residenziale “I Tre Fratelli” (Trīs brāļi), sono tre costruzioni antiche, per questo chiamati tre “fratelli”, risalenti al XV e XVII secolo. La Chiesa cattolica di San Giacomo (Sv.Jēkaba katoļu baznīca), costruita a partire dal 1226 in stile gotico. La Torre della Polveriera (Pulvertornis), una delle torri delle antiche mura della città, fu costruita nel 1330, divenne la sede della polveriera nel XVII secolo, oggi è sede del un museo Lettone di Guerra (Latvijas Kara Muzejs) dedicato alla storia militare del paese. Il Palazzo della Piccola Corporazione (Mazā Ģilde), era la sede della corporazione che riuniva gli artigiani della città, la corporazione così come la sua sede fu fondata nel XIV secolo, l’attuale palazzo fu costruito tra il 1864 e il 1866 in stile neo-gotico. Il Palazzo della Grande Corporazione (Lielā Ģilde), si tratta del palazzo della corporazione dei mercanti fondata a Riga nel 1354, l’attuale edificio, oggi sede Orchestra Filarmonica Lettone, fu costruito tra il 1854 e il 1857.

Riga, Lettonia. Autore Nikater. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Riga, Lettonia. Autore Nikater

A partire dal XIX secolo si sviluppò la città nuova che si estese, con quartieri moderni, sulla riva sinistra del fiume. Caratteristica di questa parte della città sono gli edifici in Art Nouveau costruiti tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, grazie a queste costruzioni, Riga, è universalmente riconosciuta come la città con la più bella e ricca collezione di edifici di Art Nouveau in Europa. Alberta Iela e Elizabetes Iela sono tra le strade a più alta concentrazione di edifici in Art Nouveau della città. Tra gli architetti lettoni che progettarono edifici in Art Nouveau a Riga possiamo citare: E. Laube, K. Pēkšēns, A. Vanags, M. Eizenšteins. I palazzi ai numeri 2, 2a, 4, 6, 8, 11, 12 e 13 di Alberta iela sono stati riconosciuti come Monumenti Architettonici Nazionali, altri interessanti palazzi si trovano in Elizabetes iela al numero 33 e in Strēlnieku iela al numero 4A.

Un’altro interessante tipo d’architettura presente a Riga è quella dall’Architettura degli edifici in legno, questo genere di costruzioni furono utilizzati fino alla seconda guerra mondiale. Negli ultimi anni alcuni edifici sono stati restaurati, tra questi sono notevoli esempi i palazzi della metà del XVIII secolo, presenti in Daugavgrīvas iela 28, e i palazzi residenziali di Šepmuižiņa, Borherts, Kleistu, Hartmaņa, Nordeķu e Depkina. Tra gli edifici un pò più recenti in stile neo-classico possiamo citare quelli di Daugavgrīvas iela 67, alcuni si trovano nel centro della città nel vecchio distretto di Maskavas, Sarkandaugava e in Ķīpsala. Molte costruzioni in legno risalgono alla fine del XIX e all’inizio del XX secolo, in questo caso in stile Eclettico e Art Nouveau (Jugendstil), gli edifici più interessanti si trovano in: Balasta dambis 38/40 (1907, J. Alksnis), in O. Vācieša iela 5 (1872, O. Bars), in Brīvības iela 100 (nel cortile, 1899, K. Felsko), in Matrožu iela 4/6 (A. Vanags).

COSA VEDERE: I MUSEI DI RIGA

Riga è una città ricca di musei, infatti ospita più di 50 musei, dei più svariati tipi e temi:

Musei d’arte e architettura: Museo di Arte e Design Decorativo (Dekoratīvās mākslas un dizaina muzejs), Museo della Porcellana (Rīgas Porcelāna muzejs), Museo di Fotografia (Latvijas Fotogrāfijas muzejs), Museo Etnografico all’aria aperta (Latvijas Etnogrāfiskais brīvdabas muzejs), Jaņa Rozentāla un Rūdolfa Blaumaņa muzejs (museo dedicato ad un pittore e ad uno scrittore lettone), Museo d’Arte dell’Arsenale, Museo della Casa delle Teste Nere, Museo della Casa Mentzendorffs, Museo del Cinema, Museo Nazionale d’Arte (Latvijas Nacionālais mākslas muzejs), Museo di Arte Estera (Ārzemju mākslas muzejs), Museo di Architettura (Latvijas Arhitektūras muzejs), Museo della Cattedrale; Museo della Chiesa di San Pietro.

Musei di medicina: Museo di Storia della Medicina Pauls Stradiņš, Museo della Farmacia, Museo di Anatomia Jēkabs Prīmanis.

Musei di storia: Museo di Storia di Riga e della Navigazione (Rīgas vēstures un kuģniecības muzejs), Museo Storico della Pesca, Museo sulla Storia degli Ebrei in Lettonia, Museo delle Barricate 1991, Museo del Fiume Daugava, Museo della Guerra, Museo di Cultura Lettone, Museo di Storia Nazionale Lettone, Museo di Occupazione, Museo del Fronte Popolare.

Musei di natura: Museo di Storia Naturale (Latvijas Dabas muzeja), Erbario (Latvijas Universitātes Botāniskais dārzs), Museo di Botanica, Museo di Geologia, Museo di Zoologia.

Musei di Storia della Tecnologia: Museo dell’Aviazione, Museo delle Telecomunicazioni, Museo della Fotografia, Museo di Scienza del Computer e della Tecnologia, Museo dei Motori, Museo dei Piccoli Motori, Museo dell’Università Tecnica di Riga, Museo di Astronomia, Museo dell’Acquedotto, Museo di Storia della Ferrovie.

Musei di letteratura: Museo della Scrittura, Teatro e Musica, Museo Memoriale Andrejs Upītis, Museo Memoriale Ojārs Vācietis, Museo Memoriale Aleksandrs Čaks, Museo Memoriale Jānis Akurāters e Krišjānis Barons.

Riga: Art Nouveau e architettura in legno.

Riga clima: quando andare a Riga.

banner