Home / Africa / Ghana / Ghana: la Costa d’Oro e il regno degli Ashanti
Gross Friedrichsburg, Ghana. Author Obruni. Licensed under the Creative Commons Attribution
Gross Friedrichsburg, Ghana. Author Obruni

Ghana: la Costa d’Oro e il regno degli Ashanti

Il Ghana è uno stato dell’Africa occidentale che si affaccia sul golfo di Guinea, conosciuto anticamente come Costa d’Oro, è stata una colonia britannica fino al 1957. Il territorio del Ghana ha visto svilupparsi numerosi regni ed imperi africani, il più potente dei quali è stato il Regno di Ashanti. Le sue coste furono esplorate dai navigatori portoghesi nel XV secolo e fu qui che nel 1482 il Portogallo edificò il primo insediamento europeo nel golfo di Guinea, il forte di São Jorge da Mina, situato nei pressi dell’attuale cittadina di Elmina. L’insediamento commerciale divenne importante per il commercio di oro che arrivava qui dalle miniere situate nell’interno.

Nei secoli successivi la costa del Ghana fu teatro delle lotte tra gli stati europei che miravano a controllare il nuovo e redditizio commercio degli schiavi. La Costa d’Oro vide la costruzione lungo la costa del paese di decine di fortezze e castelli da parte di portoghesi, olandesi, inglesi, svedesi, brandeburghesi (tedeschi), francesi e danesi che spesso passavano di mano tra una potenza coloniale e l’altra. Tale situazione si concluse con l’abolizione della tratta degli schiavi e con il predomino inglese lungo la costa e con l’estensione del loro controllo anche nell’interno del paese, anche se sia i danesi che gli olandesi mantennero le loro basi in Ghana fino alla fine del XIX secolo.

Il Ghana oggi rispecchia fedelmente i confini della colonia britannica della Costa d’Oro. Il paese si estende con una costa bassa e sabbiosa, com numerose lagune, lunga circa 500 km lungo l’oceano Atlantico e il golfo di Guinea. Lungo la costa si trovano ogni tanto dei promontori isolati come il Capo delle Tre Punte (Three Points Cape), che è il punto più meridionale del paese.

Mappa del Ghana

Mappa del Ghana

Il paese è formato principalmente da terreno pianeggiante e da tavolati ondulati, in media anche le aree più elevate del paese hanno altezze attorno ai 300 metri, solo nell’altopiano del Kwahu (Kwahu Plateau), situato a nord-ovest di Accra, si raggiungono i 788 metri d’altezza. A causa delle forti piogge che caratterizzano tutto il territorio del Ghana, la rete fluviale è molto ben sviluppata, tra i fiumi il più importante è il Volta, che si forma dall’unione del Volta Bianco e del Volta Nero. Gran parte del corso del fiume è oggi occupato dal lago Volta, un lago artificiale nato dopo la costruzione della diga di Akosombo. Il Lago Volta – che misura 8.502 km² – è il più grande lago artificiale del mondo per superficie.

Il Ghana è formato essenzialmente da tre tipi di vegetazione: lungo la costa si estende una fascia di savana costiera profonda alcune decine di chilometri. A nord di questa, per una profondità di alcune centinaia di chilometri si trova la foresta pluviale. Infine dalla fine della foresta fino al confine con il Burkina Faso si estende la savana. Il paese produce ed esporta quantitativi significativi di petrolio e di gas naturale, ed è tra i più importanti paesi produttori al mondo di oro e diamanti. Tra i prodotti agricoli il cacao è quello più importante.

  • Superficie: 238.535 kmq. (Arativo 18,1%, Prati e Pascoli 35,2%, Foreste e Boschi 40,2%, Incolto e Improduttivo 6,5%)
  • Popolazione: 27.000.000 (agg. 2014). Gruppi etnici: Akan 47.5%, Dagbani / Mole 16.6%, Ewe 13.9%, Ga-Adangbe 7.4%, Gurma 5.7%, Guan / Gonja 3.7%, Gurunsi 2.5%, Bissa / Mande 1.1%, altri 1.6%.
  • Capitale: Accra.
  • Lingue: Lingua ufficiale è l’inglese. Nel Ghana sono parlate oltre un centinaio di lingue etniche.
  • Religione: Cristiana 71,2%, Musulmana 17,6%, Animista 5,2%.
  • Moneta: Ghana cedi (GHS)
  • Fuso orario: -1 ora dell’Italia (-2 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale). UTC +0.

banner
Close
Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE
Se vi piace viaggiare sottoscrivete il nostro canale YOU TUBE di viaggi: