Home / Africa / Sudafrica / Polokwane (Pietersburg): il capoluogo del Limpopo
Stadio, Polokwane, Sudafrica. Author Brieuc Saffré. Licensed under the Creative Commons Attribution
Stadio, Polokwane, Sudafrica. Author Brieuc Saffré

Polokwane (Pietersburg): il capoluogo del Limpopo

Capoluogo della provincia del Limpopo, posta a 1.310 mslm, Polokwane ha una popolazione di circa 130.000 abitanti, ma la sua area metropolitana ospita oltre 500.000 abitanti. La città si trova su un altopiano formato da ampie praterie erbose spesso alternate a rudi colline di granito chiamate “‘koppies”, a soli 60 km dal Tropico del Capricorno.

Conosciuta in passato con il nome di Pietersburg, fu fondata dai boeri nel 1886, durante la guerra anglo-boera (1899-1902) fu il sito di un campo di concentramento inglese, dove furono reclusi donne e bambini boeri.

I settori principali dell’economia della città sono quello agricolo, minerario e manifatturiero. La città è servita dall’Aeroporto Internazionale di Polokwane (Polokwane International Airport) che ha collegamenti aerei con Johannesburg.

Il Museo d’arte nel centro della città conserva una vasta collezione d’arte di artisti sudafricani. Un altro famoso museo è quello della Casa Irlandese (Irish House), un edificio storico in stile architettonico vittoriano, che presenta mostre sulla storia culturale della regione.

Stadio, Polokwane, Sudafrica. Author Charles. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Stadio, Polokwane, Sudafrica. Author Charles

Polokwane è la porta d’accesso a numerose attrazioni naturalistiche, tra queste c’è la possibilità di ammirare la fauna selvatica in zone come la Polokwane Game Reserve, il Polokwane Bird and Reptile Park, o il Moletzie Bird Sanctuary. La città è un importante destinazione per gli amanti della caccia in Sudafrica grazie alla vicinanza con numerose riserve di caccia.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi