Home / Africa / Botswana / Gli animali del Kalahari: le gazzelle
Steenbok, Kgalagadi Transfrontier Park, Sudafrica. Author and Copyright Marco Ramerini
Steenbok, Kgalagadi Transfrontier Park, Sudafrica. Author Marco Ramerini

Gli animali del Kalahari: le gazzelle

Il Kgalagadi Transfrontier Park presenta una grande varietà di animali in questa pagina vengono presentate alcune specie di gazzelle che vivono nel parco.

SPRINGBOK (Antidorcas marsupialis)

Lo springbok è una piccola gazzella di colore marrone e bianco diffusa in gran parte dell’Africa meridionale e sudoccidentale (soprattutto in Namibia, Sudafrica, Botswana e Angola).

Il nome comune di Springbok (letteralmente “antilope saltante”), deriva dai termini Afrikaans spring = saltare; bok = antilope, capra.

L’animale, che vive nelle savane aride dell’Africa meridionale, misura circa 75 cm d’altezza, i maschi raggiungono un peso di 50 kg mentre le femmine arrivano a 37 kg. Le femmine possono riprodursi in ogni periodo dell’anno e normalmente danno alla luce un solo piccolo dopo circa cinque mesi e mezzo di gestazione, la durata della loro vita è di circa 10 anni.

Springbok, Kgalagadi Transfrontier Park, Sudafrica. Author and Copyright Marco Ramerini

Springbok, Kgalagadi Transfrontier Park, Sudafrica. Author Marco Ramerini

La loro dieta è composta principalmente da erba, foglie, bulbi e tuberi, essi possono non bere acqua per molti giorni, perchè riescono ad estrarla dalle piante che mangiano. Vivono generalmente in grandi gruppi, e durante i mesi estivi grandi mandrie di animali si concentrano attorno alle pozze d’acqua del Kgalagadi Transfrontier Park.

Gli Springbok sono degli ottimi corridori, possono infatti raggiungere una velocità di 80 km/ora, e anche degli ottimi saltatori, riescono a compiere balzi di 10 metri. I suoi nemici naturali sono i leoni, i ghepardi, le iene e i licaoni. Lo Springbok è uno dei simboli nazionali del Sud Africa.

STEENBOK (Raphicerus campestris)

Lo steenbok è una piccola antilope diffusa in Africa orientale (Kenya meridionale, Tanzania) e in Africa meridionale (Angola, Zambia, Zimbabwe, Mozambico, Botswana, Namibia, Sudafrica e Swaziland), il suo habitat sono le zone aride e semidesertiche con terreno sassoso e qualche cespuglio.

Il nome Steenbok deriva dalla lingua Afrikaans (letteralmente “stambecco”). L’animale è di piccola taglia raggiunge infatti il mezzo metro di altezza alla spalla, e pesa dai 10 ai 16 kg.; i maschi hanno corna dritte e lunghe dai 7 ai 20 cm., le femmine ne sono sprovviste. Lo Steenbok conduce una vita solitaria per la maggior parte dell’anno, solo durante la stagione degli amori è possibile vederlo in coppie, possono riprodursi in ogni periodo dell’anno, ma si ha un picco delle nascite durante la primavera australe (novembre-dicembre), e normalmente danno alla luce un solo piccolo dopo circa cinque mesi e mezzo di gestazione, la durata della loro vita varia tra i 6 e i 15 anni.

Steenbok, Kgalagadi Transfrontier Park, Sudafrica. Author and Copyright Marco Ramerini

Steenbok, Kgalagadi Transfrontier Park, Sudafrica. Author Marco Ramerini

La loro dieta è composta principalmente da foglie dei cespugli ed erba, talvolta scavano per nutrirsi di radici e tuberi, non hanno la necessità di bere quotidianamente, perchè riescono ad estrarla dalle piante che mangiano. Molti sono i suoi nemici naturali, i grossi rapaci, tutti i carnivori compresi i varani e i babbuini. In caso di pericolo, si accovacciano nell’erba alta: se però il predatore si avvicina troppo, saltano improvvisamente fuori dal proprio nascondigli e cominciano a correre a zig-zag per disorientare l’aggressore, a volte, cercano rifugio nelle tane degli oritteropi.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi