Home / Africa / Marocco / Marocco: città imperiali, montagne e deserti
Aït Benhaddou, Marocco. Autore Jerzy Strzelecki. Licence Creative Commons Attribution
Aït Benhaddou, Marocco. Autore Jerzy Strzelecki

Marocco: città imperiali, montagne e deserti

Il Marocco (Al-Mamlaka al-Maghribiyya), è un regno dell’Africa nord-occidentale, situato all’estremità occidentale del mar Mediterraneo e che si affaccia con una lunga costa sull’oceano Atlantico, il paese è separato dal continente europeo dallo stretto di Gibilterra, la famose Colonne d’Ercole dell’antichità.

Il Marocco controlla anche l’ex Sahara Spagnolo (Sahara Occidentale), territorio però ancora in disputa con gli indipendentisti del Fronte Polisario. Il paese confina a est con l’Algeria, a sud-est e a sud con la Mauritania, a nord con le enclavi spagnole di Ceuta, Melilla e del Peñón de Vélez de la Gomera. La capitale è Rabat, ma la città più grande è Casablanca, altre città importanti sono Marrakesh, Tetouan, Tangeri, Salé, Fes, Agadir, e Meknes.

Il territorio del Marocco si estende dall’oceano Atlantico e dal mar Mediterraneo alle catene montuose del Rif, del Medio Atlante, dell’Alto Atlante e dell’Anti-Atlante fino a giungere al deserto del Sahara. Una buona parte del paese è montuosa, all’estremo nord, davanti alla costa del mar Mediterraneo, disposta da ovest a est, si trova la catena montuosa del Rif, che raggiunge altezze superiori ai duemila metri, la montagna più alta della catena è il Tidighin (2.455 metri).

Mappa del Marocco

Mappa del Marocco

A sud del Rif e a nord della catena del Medio Atlante si trova un area di altopiani che digradano verso l’oceano Atlantico formando vaste pianure densamente abitate, a nord, si trova la pianura del Rharb, attraversata dal fiume Sebou, più a sud sono le pianure del Souss, dell’Oum-er-Rbia e del Tennsift.

Nel centro del paese, disposte da sud-ovest a nord-est, sono le catene del Medio Atlante e dell’Alto Atlante. Il Medio Atlante è il più a nord delle due e supera i tremila metri d’altezza, la cima più elevata è il Jbel Bou Naceur (3.340 metri).

L’Alto Atlante si estende per circa 700 km ed è la catena più grande e importante del paese, qui si trova la montagna più alta del Marocco, il Jbel Toubkal (4.167 metri). L’Alto Atlante rappresenta il limite tra le zone di agricoltura permanente e il deserto del Sahara. A sud dell’Alto Atlante si trovano le montagne dell’Anti-Atlante dove si trova il massiccio vulcanico del Jebel Siroua (3.304 m). Gran parte delle aree meridionali e orientali sono occupate dalle aride distese del deserto del Sahara.

L’economia del Marocco è largamente basata sull’agricoltura (cereali, olivo, vite, frutta, ortaggi, cotone), l’allevamento, la pesca e sullo sfruttamento delle risorse minerarie, in particolare dei fosfati di cui il paese è il più grande esportatore al mondo. Rilevante è l’industria, in particolare i settori che si dedicano alla trasformazione delle materie prime, tra questi tra i più importanti sono i settori alimentare, tessile, e chimico. Molto importante è il turismo, grazie a strutture di buon livello e agli innumerevoli richiami storici (antiche città romane, importanti centri di arte araba) e naturali del paese.

  • Superficie: 458.730 kmq (710.850 kmq se si include anche l’ex Sahara Spagnolo). (Arativo 20%, Prati e Pascoli 47%, Foreste e Boschi 20%, Incolto e Improduttivo 13%)
  • Popolazione: 32.878.000 (agg. 2013) Arabi-Berberi 99%, altri 1%.
  • Capitale: Rabat.
  • Lingue: Lingua ufficiale è l’Arabo, diffuso il Francese.
  • Religione: Musulmana 99%
  • Moneta: Dirham (MAD).
  • Fuso orario: UTC +0 ore; Estate: UTC +1 ore
banner
Close
Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE
Se vi piace viaggiare sottoscrivete il nostro canale YOU TUBE di viaggi: