Home / America del Sud / Brasile / Bahia / Salvador: città coloniale e antica capitale del Brasile

Salvador: città coloniale e antica capitale del Brasile

Salvador (Bahia) è una delle città storiche del Brasile, fu fondata nel 1549 e subito divenne capitale della colonia del Brasile, di cui fu capitale fino al 1763, quando fu sostituita da Rio de Janeiro. Tra il 1624 e il 1625 Salvador fu occupata dagli olandesi della WIC (Compagnia Olandese delle Indie Occidentali).

La città dal punto di vista storico è una delle più belle del Brasile ricca di antichi monumenti tra cui interi quartieri storici come quello del Pelourinho, fortezze e meravigliose chiese, l’UNESCO l’ha inserita nella lista dei luoghi patrimonio dell’umanità, il turismo è una delle attività trainanti dell’economia della città.

Salvador (Bahia) è oggi la terza città del Brasile per numero di abitanti, ne conta oltre 2.900.000, che con l’area metropolitana diventano quasi 3.500.000. La città si trova lungo la costa dell’oceano Atlantico in una splendida baia nel Nordeste del Brasile, formata da due aree separate, la città bassa (Cidade Baixa) formata dalla parte commerciale e dal porto, e la città alta (Cidade Alta), l’antico nucleo coloniale con il caratteristico quartiere del Pelourinho.

Salvador de Bahía, Bahía, Brasile. Author and Copyright Marco Ramerini

Salvador de Bahía, Bahía, Brasile. Author Marco Ramerini

Salvador è una bellissima città ricca di pregevoli edifici coloniali risalenti al XVI, XVII e XVIII secolo, vi si trovano chiese, monasteri, palazzi e fortezze che da soli valgono una visita alla città. Molto belle anche le spiagge che punteggiano il litorale a sud e a nord di Salvador.

Clima di Salvador.

banner