Home / America del Sud / Uruguay / Punta del Diablo: un villaggio di pescatori lungo la costa atlantica dell’Uruguay
Playa de los Pescadores, Punta del Diablo, Uruguay. Autor Elcolorin123. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Playa de los Pescadores, Punta del Diablo, Uruguay. Autor Elcolorin123

Punta del Diablo: un villaggio di pescatori lungo la costa atlantica dell’Uruguay

Punta del Diablo è un piccolo villaggio di pescatori situato lungo la costa atlantica dell’Uruguay a circa 300 km ad est di Montevideo, a circa 170 km ad est di Punta del Este e a poche decine di km dal confine con il Brasile. Il paese ha normalmente meno di 1.000 abitanti, ma durante il periodo estivo diviene una delle più frequentate stazioni balneari dell’Uruguay e può raggiungere i 25.000 residenti grazie al notevole afflusso di turisti dall’Argentina, dal Brasile, dall’Europa e dallo stesso Uruguay.

La zona dove sorge Punta del Diablo è costellata da palmeti e da aree di pascolo dove pascolano bovini dalle lunghe corna. Il paese è ancora in parte costituito da vecchie case in legno anche se negli ultimi anni si è notevolmente sviluppato resta ancora un posto tranquillo. Punta del Diablo è caratterizzata da alcune belle spiagge, davanti al borgo si trova la caratteristica Playa de los Pescadores dove i pescatori parcheggiano le loro imbarcazioni da pesca e ove vendono il pescato del giorno. Poco a nord del borgo si trova la Playa del Rivero oltre la quale comincia Playa Grande e il Parco Nazionale di Santa Teresa. A sud di Punta del Diablo si trova la lunga e selvaggia Playa de la Viuda.

Punta del Diablo, Uruguay. Autor Carohv91. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Punta del Diablo, Uruguay. Autor Carohv91

Alle spalle di Punta del Diablo si trova la Laguna Negra un grande specchio di acqua dolce. Al termine del centro abitato – verso nord e il confine con il Brasile –  comincia il Parque Nacional de Santa Teresa dove vale la pena visitare la Fortezza di Santa Teresa, costruita dai portoghesi nel 1762 e più volte passata di mano. La Fortezza di Santa Teresa è un edificio a pianta pentagonale irregolare con grandi bastioni ai cinque lati. Nel parco si trova una fauna e una flora molto varia, lungo la costa del parco ci sono cinque spiagge selvagge: Playa Grande, Playa del Barco, Playa de Las Achiras, Playa de La Moza e Playa a Cerro Verde. All’interno del parco si trova anche l’area marina e costiera protetta del Cerro Verde e delle Islas de la Coronilla.

Tra le altre attrazioni naturali da visitare in zona, ad alcune decine di chilometri a sud di Punta del Diablo si trova il Parco Nazionale di Cabo Polonio. Mentre a circa 50 km a nord di Punta del Diablo – al confine con il Brasile – si trova il Parco Nazionale di San Miguel con il Fuerte de San Miguel edificato dai portoghesi nel 1737.

banner