Home / America del Sud / Brasile / Olinda: una bella cittadina coloniale protetta dall’UNESCO
Cattedrale da Sé, Olinda, Pernambuco, Brasile. Author and Copyright Marco Ramerini
Cattedrale da Sé, Olinda, Pernambuco, Brasile. Author Marco Ramerini

Olinda: una bella cittadina coloniale protetta dall’UNESCO

La città di Olinda, che si trova pochi chilometri a nord di Recife, è stata fondata dai portoghesi nel 1535, e fu uno dei primi insediamenti fondati dagli europei in Brasile.

All’inizio del XVII secolo la città divenne la capitale della Capitania di Pernambuco, ma dopo l’occupazione olandese del nord-est del Brasile, Olinda, fu bruciata dagli olandesi perché la sua posizione non permetteva un adeguata difesa, e al suo posto, come principale centro della colonia di Nuova Olanda, fu scelta la città di Recife.

Con il ritorno al potere dei portoghesi, Olinda rifiorì, diventando ancora una volta la capitale del Pernambuco.

Olinda è un luogo per passeggiare per le strade, per visitare le chiese e i musei e per l’osservazione degli scenari che la città presenta, che mescolano il blu del mare, il verde della vegetazione e i palazzi storici. Olinda ha chiese ricche di ornamenti e anche singole cappelle, molte delle quali sono state costruite nel XVI e XVII secolo e mostra immagini di pregevoli architetture barocche, tra cui il Monastero di São Bento costruito nel 1582, che ha un altare di lamina d’oro ed è conosciuto come il più ricco della città.

Una via di Olinda, Brasile. Author and Copyright Marco Ramerini

Una via di Olinda, Brasile. Author Marco Ramerini

Il Convento di São Francisco, costruito nel 1577, fu il primo monastero francescano in Brasile, il complesso è formato dalla Chiesa di Nossa Senhora das Neves, dalla Cappela di São Roque e dal Chiostro degli azulejos. La Chiesa di Nossa Senhora do Carmo, fu probabilmente la prima chiesa dell’Ordine dei Carmelitani in Brasile, fu costruita intorno al 1580-1620, e ricostruita nel XVIII secolo. La Cattedrale (Sé), originariamente costruita nel 1537, fu successivamente ricostruita, la Cattedrale (Sé) è in un posto con una vista privilegiata su tutta la città vecchia.

L’equilibrio armonioso tra gli edifici, i giardini, le chiese, i conventi e le numerose piccole cappelle barocche, tutto contribuisce al fascino particolare di Olinda, il centro storico di Olinda è dal 1982 nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi