Home / Asia / Asia
Nepal. Author Krish Dulal. Licensed under the Creative Commons Attribution
Nepal. Author Krish Dulal

Asia

L’Asia è il più esteso e il più popoloso continente della Terra, ha infatti una superficie di 44.059.000 kmq (44.471.000 se si comprendono anche il Mar Caspio e il Lago d’Aral) che corrisponde a circa un terzo (29,4%) di tutte le terre emerse del pianeta. Con una popolazione di quasi 4 miliardi di abitanti contiene oltre il 60% degli abitanti della Terra. L’Asia si estende quasi interamente a nord dell’equatore, ed è bagnata a sud dall’oceano Indiano, a sud-ovest dal mar Rosso e dal mar Mediterraneo, a nord dal mar Glaciale Artico e a est dallo stretto di Bering e dall’oceano Pacifico.

Sul lato occidentale la catena degli Urali, il fiume Ural, il Mar Caspio e la catena dei monti del Caucaso segnano il confine con l’Europa. Mentre è collegata con l’Africa attraverso l’istmo di Suez, e lo Stretto di Bering la separa a nord-est dall’America Settentrionale. Continente dei record, l’Asia possiede la montagna più alta della Terra, l’Everest (8.848 metri) e la massima depressione del pianeta, il Mar Morto, che si trova a 420 metri sotto il livello del mare.

L’Asia è ricca di importanti e maestose catene montuose, verso ovest si trovano i massici montuosi dell’Anatolia, come il Tauro (Ala Daglari (3.734 metri)) e i Monti Elburz (Vulcano Damavand 5.605 metri) e il Monte Ararat (5.165 metri). Nell’Afghanistan settentrionale e nel Pakistan si estende il sistema montuoso dell’Hindukush, che raggiunge notevoli altezze con il Tirich Mir (7.708 m), e con il Monte Noshaq (7.492). A nord-est ai confini tra il Tagikistan, l’Afghanistan e la Cina si trova il vasto altopiano del Pamir, le cui vette superano i 7.000 metri (Monte Kungur, 7.719 metri).

Mappa dell'Asia

Mappa dell’Asia

A sud-est del Pamir si trovano le imponenti catene montuose del Karakoram e dell’Himalaya, che formano un arco in direzione est-ovest lungo circa 2.400 km, in queste catene montuose si trovano le vette più alte del pianeta Terra, tra queste quattordici cime superano gli 8.000 metri, esse culminano con il Monte Everest, la montagna più alta del mondo (8.848 metri). A est del Pamir si trova invece la catena del Kunlun, che si estende per 3.000 km raggiungendo la massima elevazione con il monte Muztag (7.723 metri).

Il Kunlun e l’Himalaya recingono a nord e a sud l’immenso Altopiano del Tibet, la cui altitudine media supera i 4.000 m. A nord-est del Pamir si trovano i grandi rilievi montuosi del Tian Shan, che si estendono per 2.500 km, con vette che raggiungono con il Pik Pobedy i 7.439 metri. Importanti strutture vulcaniche si trovano in tutto l’arco di isole che va dall’Indonesia (Semeru, Kelut, Merapi, Tengger a Giava; Gunung Agung a Bali; Rinjani a Lombok) fino alla penisola della Kamcatka (Ichinsky, Kamen, Klyuchevskaya Sopka, Koryaksky, Kronotsky, Tolbachik, Ushkovsky), passando per le Filippine (Mayon, Pinatubo, e Taal) e il Giappone (Fuji).

Dal punto di vista idrografico, l’Asia, ospita sette fra i dodici fiumi più lunghi del mondo. Sfociano nel Mar Glaciale Artico i grandi fiumi che solcano la Siberia, tra tutti i fiumi siberiani, il più lungo è l’Ob, che con il suo affluente l’Irtys forma il quinto sistema fluviale del mondo per lunghezza (5.410 km).

Persepolis, Iran. Author Hensueli Krapf. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Persepolis, Iran. Author Hensueli Krapf

L’Irtys da solo, inoltre, rappresenta il nono fiume al mondo per lunghezza con 4.440 km. La Lena (4.400 km) e lo Jenisej (4.092 km) sono due altri notevoli fiumi siberiani che sfociano nel Mar Glaciale Artico. Sfociano nell’Oceano Pacifico: l’Amur (4.416 km), lo Huang He (4.845 km, 6° fiume al mondo per lunghezza), il Chang Jiang (6.300 km, 3° fiume al mondo per lunghezza) e il Mekong (4.500 km). Sboccano nell’Oceano Indiano tre grandi fiumi del sub-continente indiano: l’Indo (3.180 km), il Brahmaputra (2.900 km) e il Gange (2.700 km). Tra i laghi il maggiore è il Mar Caspio (371.000 kmq), il più grande lago al mondo, lo seguono per dimensione il Lago d’Aral (41.000 kmq, ma adesso ridotto a soli 17.000 kmq), e il Bajkal (31.500 kmq), che con 1.637 metri di profondità, è il più profondo lago al mondo.

Tra le isole, l’Asia ne comprende un grande numero, tra cui alcune delle più grandi al mondo, come il Borneo (736.000 kmq, la terza isola al mondo per grandezza), Sumatra (420.000 kmq, 6° al mondo per grandezza) e l’isola di Honshū, in Giappone (227.414 kmq). Altre isole importanti sono Giava e Celebes (Sulawesi) nell’arcipelago Indonesiano, Luzon e Mindanao nelle Filippine, Hainan e Formosa (Taiwan) nel Mar della Cina, le isole dell’arcipelago Giapponese, Ceylon (Sri Lanka). Di minori dimensioni sono gli arcipelaghi delle Maldive, delle Laccadive, delle Andamane e Nicobare in India, oppure le isole Curili, situate tra la Kamcatka e il Giappone.

Ko Nang Yuan, Thailandia. Author Isderion. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Ko Nang Yuan, Thailandia. Author Isderion

CLIMA: A causa della sua vastità e della sua morfologia l’Asia presenta innumerevoli tipi di clima. Vi si trovano zone, come l’area della Siberia e l’altopiano del Tibet, caratterizzate da un clima con scarse precipitazioni, inverni lunghi e rigidi, ed estati brevi. Molto arido, con inverni rigidi ed estati torride è il clima di gran parte delle regioni interne del continente come i deserti del Gobi e del Taklimakan. L’Asia sudoccidentale dalla pianura dell’Indo fino alle coste del Mar Mediterraneo presenta un clima semiarido tipico della steppe con scarsa piovosità e elevate temperature.

Buona parte delle regioni meridionali del continente, tra cui la Cina meridionale e l’India sono interessate da un clima a carattere monsonico con inverni freschi e secchi, ed estati calde e umide, con notevoli precipitazioni nei mesi estivi. Infine lungo l’equatore si registra un clima caldo e umido con piogge distribuite uniformemente durante tutto l’anno.

TURISMO: Per quanto riguarda il turismo, in accordo con le statistiche del World Tourism Organization (WTO), l’Asia con 190,000,000 arrivi di turisti nel 2006 rappresenta il 22,5% del turismo mondiale.

I paesi più visitati dell’Asia sono la Cina, la Malaysia, Hong Kong e la Thailandia. Territorio vastissimo l’Asia, presenta per il turista innumerevoli richiami, paesaggistici, culturali, etnici, storici.

In aggiunta possiamo dire che, su un totale di 936 siti (dati aggiornati al 2011) dichiarati dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità (World Heritage Sites), 237 (25,32%) si trovano in Asia. Tra le nazioni, al primo posto in Asia, risulta la Cina, seguono poi l’India e il Giappone.

banner