Home / Europa / Grecia / Syros: l’isola più cattolica della Grecia

Syros: l’isola più cattolica della Grecia

L’isola di Syros (102 kmq, 20.000 abitanti) si trova nel Mar Egeo, nell’arcipelago delle isole Cicladi, tra Mykonos a est e Kythnos a ovest. Syros è in gran parte montuosa, la cima più alta, il monte Pirgos, raggiunge i 442 metri. Nell’isola si coltivano soprattutto la vite e gli olivi. L’isola è la più popolata delle Cicladi ed è il centro amministrativo dell’arcipelago.

L’isola ha la particolarità che la metà dei suoi abitanti sono di religione cattolica romana, è questo un retaggio del periodo di dominio veneziano (1207-1537). Si tratta di uno dei pochi luoghi in Grecia, assieme alla vicina Tinos, dove esiste un forte nucleo di cattolici. Addirittura fino al XIX secolo l’isola era praticamente abitata solo da cattolici, solo nel XIX secolo, durante le persecuzioni turche nel resto delle Grecia si rifugiarono a Syros numerosi immigrati greci di fede ortodossa.

ERMOUPOLIS: EDIFICI NEOCLASSICI E CAPOLUOGO DELLE CICLADI

L’isola è ricca di belle città oltre al capoluogo Ermoupolis, ricco di edifici neoclassici, molto interessante è la vicina cittadina medievale veneziana di Ano Syros. Nell’isola di Syros si trovano anche alcune interessanti zone archeologiche, nella parte nord dell’isola sono da visitare gli scavi di Kastri e quelli di Chalandriani, dove si trova una grande necropoli preistorica.

La città principale è Ermoupolis, situata lungo la costa orientale dell’isola. Essa oltre ad essere la più importante città di Syros e il porto dove attraccano i traghetti, è anche il centro amministrativo e il capoluogo dell’arcipelago delle Cicladi. La cittadina di Ermoupolis è tra le più belle delle Cicladi costellata di edifici neoclassici come quello del municipio. Vi si trovano diversi musei come il Museo Archeologico e il Museo Industriale. In quest’ultimo museo si ripercorre la storia industriale e commerciale dell’isola, che fino al XIX secolo era il porto principale della Grecia e uno dei più importanti centri commerciali del paese dove si producevano vetro, ceramiche, seta e vestiti.

ANO SYROS: UN BORGO MEDIEVALE DI IMPRONTA VENEZIANA

A breve distanza da Ermoupolis si trova il borgo di Ano Syros. Questo è un paese medievale di stampo veneziano dove vivono i cattolici e dove si trova la bella chiesa di Agios Georgios, la cattedrale edificata nel XIII secolo. Ano Syros era la vecchia capitale dell’isola durante il dominio veneziano. Sulla collina accanto ad Ano Syros a partire dal XIX secolo si è formato il borgo di Vrodado dove risiedono i greco ortodossi. A sud di Ermoupolis si trova il piccolo aeroporto dell’isola che è collegato da voli con Atene.

Le spiagge più belle dell’isola si trovano lungo le coste meridionale e occidentale. Lungo la costa occidentale le spiagge più rinomate si trovano attorno al centro di Finikas. Tra queste le spiagge di Posidonia, Finikas, Kokkini e Angathopes. Più a nord è la baia di Galissas con le spiagge di Armeos e Galissas. Quindi proseguendo verso il nord  dell’isola è un susseguirsi di cale e scogliere dove si aprono le spiagge di Kini, Delfini, Aetos, Lia e Grammata. Lungo la costa meridionale sono da segnalare le spiagge di Mega Gialos e Vari.

COME ARRIVARE A SYROS

VOLI: Il piccolo aeroporto dell’isola si trova pochi chilometri a sud di Ermoupolis. Syros è collegata da voli con l’aeroporto di Atene.

TRAGHETTI: Il porto di Syros, Ermoupolis, si trova al centro della costa orientale ed è collegato da traghetti e navi veloci con il Pireo e molte isole greche. Le navi veloci collegano Syros con il Pireo (2 ore e mezzo), Rafina (3 ore) e Mykonos (40 minuti). Le altre isole come Amorgos, Andros, Ios, Milos, Naxos, Paros ecc sono collegati da traghetti. Ci sono anche collegamenti con isole più lontane come Rodi, Kos, Anafi e Astypalea.

banner