Home / Europa / Francia / Gole dell’Ardèche: uno spettacolare canyon nel centro della Francia
Pont d'Arc, Gorges de l'Ardèche, Rodano Alpi, Francia. Author Orikrin1998. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Pont d'Arc, Gorges de l'Ardèche, Rodano Alpi, Francia. Author Orikrin1998

Gole dell’Ardèche: uno spettacolare canyon nel centro della Francia

Nella regione del Rodano-Alpi (Rhône-Alpes), tra Orange e Montelimar, a pochi chilometri da Pont Saint Esprit, si trova una delle meraviglie naturali della Francia, le Gorges de l’Ardèche. L’Ardèche è un fiume che scorre impetuoso in un paesaggio naturale incontaminato, in mezzo a gole profonde che ha scavato nel corso dei millenni.

Il corso del fiume Ardèche presenta un suggestivo paesaggio naturale, tra i più belli d’Europa, la zona è conosciuta per il suo clima e per le numerose opportunità di fare sports all’aria aperta, come la canoa, il trekking e il kayaking.

Negli ultimi 110 milioni di anni, il fiume Ardèche ha inciso un profondo solco nell’altopiano che attraversa, tra i paesi di Vallon Pont d’Arc e Saint Martin d’Ardèche. Il paesaggio è spettacolare: per oltre 35 km è possibile ammirare delle selvagge e profonde gole con pareti che arrivano a 300 metri d’altezza.

In corrispondenza di Pont d’Arc, si trova probabilmente il punto più fotografato di tutto il canyon, un enorme arco naturale alto 60 metri.

LE ATTRAZIONI TURISTICHE: COSA VISITARE NELLE GORGES DE L’ARDÈCHE

Cirque Madeleine, Gorges de l'Ardèche, Rodano Alpi, Francia. Author Jean-Christophe Benoist. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Cirque Madeleine, Gorges de l’Ardèche, Rodano Alpi, Francia. Author Jean-Christophe Benoist

Lungo la strada panoramica di 50 km tra Saint-Martin d’Ardèche e Vallon-Pont-d’Arc s’incontrano numerosi punti panoramici da cui si può ammirare lo stupendo paesaggio delle gole dell’Ardèche.

Il tratto più bello della strada è quello chiamato Haute Corniche dove sono i belvederi della Coutelle, della Rouviere, della Maladrerie, dei Templiers e della Cathédrale.

La sorpresa più emozionante si ha al termine del percorso quando si giunge a Pont d’Arc, un arco naturale, alto 60 metri, sotto il quale scorre il fiume, qui è possibile effettuare un percorso in canoa all’interno delle gole.

Continuando oltre si raggiungono altri spettacolari luoghi quali il Cirque de Gens e il villaggio medievale di Balazuc.

DA VISITARE NEI DINTORNI: Le Pont du Diable a Thueyts (60 km da Vallon-Pont-d’Arc). Il villaggio medievale di Balazuc (10 km da Roums). Il Cirque de Gens con les Défilés de Ruoms a Chauzon (4 km da Roums). Le grotte dell’Aven d’Orgnac, della Madeleine e la grotta di Combe d’ Arc con pitture paleolitiche (Vallon-Pont-d’Arc). Il particolare bosco roccioso di Païolive (30 km da Roums). La roccia di Sampzon (Roums).

banner