Home / Europa / Francia / Itinerario a Parigi: 4 giorni a Parigi
Torre Eiffel, Parigi, Francia. Autore Terrazzo.. Licensed under the Creative Commons Attribution
Torre Eiffel, Parigi, Francia. Autore Terrazzo

Itinerario a Parigi: 4 giorni a Parigi

<—- Torna indietro all’itinerario in Olanda e Belgio.

10 Agosto

Bruxelles – Parigi 300 km

Oggi tappa di trasferimento a Parigi, ma prima la nostra priorità è stata la ricerca di un distributore di benzina che avesse l’acqua distillata per la batteria, dal momento che i livelli erano molto bassi.

Dopo un ora di autostrada e una sosta a due distributori che avevano finito l’acqua distillata, siamo riusciti a trovarne uno che l’aveva. Dopo questo piccolo contrattempo proseguiamo la nostra strada verso Parigi attraversando un paesaggio di campi coltivati a grano.

Verso le 11,30 arriviamo in vista della periferia della città, il caos è abbastanza alto, ci sono tanti svincoli, strade e auto, ma grazie alla nostra mappa riusciamo a raggiungere il nostro hotel il Jolly Hotel Lotti (dove soggiorneremo per 4 notti), situato in Rue de Castiglione, in ottima posizione centrale, nelle vicinanze di Place Vendome, dei giardini di Les Tuileries, del Louvre, di Notre Dame ecc. Un negoziante della zona quando ci vede arrivare con la nostra macchina ci dà il benvenuto a Parigi, molto simpatico il primo approccio. Dopo una rinfrescatina in albergo, partiamo subito all’esplorazione della città, acquistiamo due biglietti della Metrò per viaggiare per Parigi, validi 5 giorni (anche se ci restiamo solo 4 giorni).

Cattedrale di Notre-Dame, Parigi, Francia. Author Gilbert Bochenek. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Cattedrale di Notre-Dame, Parigi, Francia. Author Gilbert Bochenek

Una della prime cose che andiamo a visitare è la Cattedrale di Notre Dame, che per sfortuna è in restauro ed è piena d’impalcature, comunque visitiamo l’interno, affollatissimo di turisti (siamo in agosto!). Sono stupendi i rosoni e le vetrate dai colori impressionanti, la chiesa, costruita tra il 1160 e il 1345, è considerata il più bell’esempio di gotico francese. Il tempo sembra fare i capricci è diventato nuvolo! Prossima tappa sono i Giardini di Luxembourg davvero belli con fiori, il verde e la punta della Torre Eiffel in lontananza. Il Palazzo di Luxembourg, che ospita il Senato francese, fu edificato per volere di Maria de Medici dall’architetto Salomon de Brosse tra gli anni 1615-1627. Facciamo una breve sosta nella zona della Torre Eiffel, che fu edificata nel 1889 e raggiunge i 300 metri d’altezza (con l’antenna i 324 m) ed è indiscutibilmente il simbolo di Parigi.

Poi visitiamo l’Arco di Trionfo, un altro simbolo di Parigi, la sua costruzione fu decisa da Napoleone Bonaparte nel 1806, dopo la vittoria nella battaglia di Austerlitz, fu portato a termine nel 1836. Poi percorriamo a piedi gli Champs Elysèe, immenso viale gremito di gente e di shopping centers, per finire quest’intensa giornata abbiamo trascorso la fine del pomeriggio tra Les Halles e il Beaubourg dove ci sono personaggi che improvvisano ogni tipo di spettacolo di strada. Torniamo infine all’albergo, stanchi ma entusiasti della bellezza di questa città.

11 Agosto

Parigi

Louvre, Parigi, Francia. Author Benh LIEU SONG. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Louvre, Parigi, Francia. Author Benh LIEU SONG

Partiamo dall’Albergo alle 8,30, oggi è programmata la visita al Museo del Louvre. Abbiamo camminato per l’intera mattinata all’interno del museo, che è davvero spettacolare, bello anche l’ingresso a piramide, che non avevo ancora visto. Abbiamo visitato le stanze che mostrano le opere delle civiltà più antiche (questa parte del museo non l’avevamo mai vista nelle altre visite a Parigi) come quella degli antichi Egizi, i Sumeri, gli Assiri, gli Etruschi, i Greci (tra cui la famosa Nike di Samotracia), i Romani. Poi passiamo alle numerosissime stanze che ospitano i capolavori dei nostri compatrioti: Leonardo da Vinci (la famosa Gioconda è assediata come sempre da gruppi di turisti), Botticelli, Michelangelo, Cimabue, Giotto, Raffaello, Caravaggio ecc. Altri artisti importanti presenti con opere in questo stupendo museo sono Vermeer, Cézanne, Degas, Rembrandt, Rubens. Visitiamo anche gli appartamenti di Napoleone III. Alle 13 siamo esausti e decidiamo di uscire dal museo e fare una pausa mangiando qualcosa. Dopo pranzo visitiamo la Chiesa della Madeleine, un tempio napoleonico in stile neoclassico, che sembra un tempio romano. Poi inizia a piovere e decidiamo di fare una puntatina al nuovo quartiere della Defense, un quartiere pieno di edifici moderni sorto negli ultimi anni, infatti nella mia prima visita a Parigi questo quartiere non esisteva.

12 Agosto

Parigi

Les Invalides, Parigi, Francia. Autore Nono vlf. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Les Invalides, Parigi, Francia. Autore Nono vlf

Oggi visitiamo la zona di Montmartre, in particolare la Basilica del Sacro Cuore, purtroppo il tempo è piuttosto brutto, non piove, ma poco ci manca. La basilica, in stile Romano Bizantino, è un opera abbastanza recente (1884-1914).

Quello che affascina di più di questa basilica è la sua struttura completamente bianca e la sua stupenda posizione, infatti, si trova in posizione panoramica su una collina che domina tutta la città di Parigi.

Dopo una passeggiata nel quartiere di Montmartre, siamo andati a visitare l’Hotel des Invalides, che spicca per la sua cupola d’oro. La struttura è un grande complesso di edifici in stile neoclassico costruito nel 1670 per ospitare i soldati invalidi. La cupola dorata, fu costruita in origine per la cappella privata di Luigi XIV, ma ospita al suo interno la tomba di Napoleone I. Visitiamo anche la parte del palazzo che ospita il celebre Museo militare dell’armata francese (Musée de l’Armée) che conserva armamenti e trofei della storia francese dal XVII secolo alla seconda guerra mondiale.

13 Agosto

Parigi

Grand Palais dal ponte Alexandre III, Parigi, Francia. Autore Eric Pouhier. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Grand Palais visto dal ponte Alexandre III, Parigi, Francia. Autore Eric Pouhier

Dedichiamo tutta la mattina alla visita del Museo d’Orsay, il museo degli Impressionisti, realizzato nella ex stazione ferroviaria di Orsay, dismessa nel 1937, davvero una bella opera di ristrutturazione. Vediamo i bellissimi quadri di Gauguin, Van Gogh, Cézanne, Degas, Toulouse-Lautrec, Manet, Matisse, Monet, Renoir ecc. Dalla terrazza del museo possiamo ammirare un bel panorama di Parigi. Dopo una breve passeggiata andiamo a fare un riposino all’albergo.

Nel tardo pomeriggio andiamo a Les Halles a cenare e poi via a vedere la Torre Eiffel di notte! Lo consiglio a tutti, l’effetto è magico, le luci fanno apparire la torre come un tesoro, non solo si vede illuminata anche la cupola d’oro dell’Hotel des Invalides. Ci fermiamo un po’ a goderci lo spettacolo e poi ascoltiamo la musica di quattro artisti di strada latinoamericani. Degno finale dell’ultima sera a Parigi, domani mattina partiamo per la Provenza.

Continua all’itinerario in Provenza —->

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi