Home / Europa / Belgio / Dinant: la città dell’inventore del sassofono
Dinant, Belgio. Author Jean-Pol GRANDMONT. Licensed under the Creative Commons Attribution
Dinant, Belgio. Author Jean-Pol GRANDMONT

Dinant: la città dell’inventore del sassofono

Dinant (circa 14.000 abitanti), è una piccola cittadina della Vallonia nella provincia del Namur, situata a 15 km dal confine con la Francia e a 30 km a sud di Namur, sulla riva destra della Mosa (Meuse).

Il primo documento storico che menziona Dinant riasale al VII secolo, in seguito fu eretto un castello, e a partire dall’XI secolo, il paese, grazie alla sua posizione strategica e alla costruzione di un ponte di pietra sulla Mosa, ebbe un rapido sviluppo, diventando una della 23 “bonnes villes” (città principali) del Vescovato di Liegi (Liège).

La cittadina divenne importante dal punto di vista commerciale e nel XIV secolo fu il maggiore centro della lavorazione del rame, specializzato nella fabbricazione di oggetti di ottone chiamati “dinanderies”.

Oggi il paese è un frequentato centro turistico, una delle località turistiche più importanti delle Ardenne. A Dinant, nel 1814, nacque Adolphe Sax, fabbricante di strumenti musicali e inventore del sassofono.

DINANT LE ATTRAZIONI TURISTICHE: COSA VEDERE A DINANT

Dinant è una città dall’aspetto caratteristico per la sua posizione incassata tra il fiume e la rupe rocciosa (Rocher) che la domina, inoltre fuori dal centro abitato si trova la caratteristica “Rocher Bayard”, un alto blocco calcareo completamente isolato dai gruppi rocciosi circostanti, probabilmente formatosi dopo l’esplosione provocata dalle truppe di Luigi XIV per aprirsi un passaggio durante l’assedio della città nel 1675.

Il monumento più importante nel centro della città è la Collegiata di Notre-Dame, costruita in un primo tempo in stile romanico nel X secolo, fu poi nel XIII secolo ricostruita in stile gotico, dopo il crollo di parte della montagna sulla chiesa.

In seguito fu aggiunta la caratteristica torre alta 68 metri con la particolare cupola a cipolla. La collegiata conserva dell’originaria costruzione romanica un portale del 1175, tra le opere d’arte presenti da segnalare una fonte battesimale del 1472, e la grande vetrata del transetto (XV secolo), dove sono rappresentate scene bibliche.

Sulla rupe (Rocher), alta 100 metri sopra alla città, si trova la cittadella (Citadelle de Dinant), edificata nell’XI secolo, controllava il passaggio delle merci nella valle della Mosa, ricostruita ed allargata nel 1530 dai Vescovi di Liegi, fu distrutta dalle truppe francesi nel 1703. La fortezza che ricevette l’attuale aspetto dopo la sua ricostruzione per opera degli olandesi nel 1818-1821, è ora sede di un interessante museo storico.

Dinant, Belgio. Author Marc Ryckaert. Licensed under the Creative Commons Attribution

Dinant, Belgio. Author Marc Ryckaert

Numerosi sono i castelli della zona: situato lungo il corso della Mosa, fra Dinant e Hastière, il Castello e i Giardini di Freyr (Château et Jardins de Freyr) magnifica dimora rinascimentale, che nel XVIII secolo divenne dimora ducale, ospita dei meravigliosi giardini con aranceto, 6 km di labirinti di viali alberati e un belvedere. A Molignée, vicino all’ Abbazia di Maredsous si trova il castello del XVII secolo di Ferme de Falaën (Château-Ferme de Falaën), il castello ospita il Musée des Confréries Gastronomiques de Wallonie et de Bruxelles. A Celles-Houyet si trova il fiabesco Castello di Vêves (Château de Vêves), edificato dalla famiglia Beaufort tra il XIII e il XV secolo, il castello è composto da 5 magnifiche torri e al suo interno custodisce mobili del XVIII secolo, porcellane e oggetti storici.

Un altro castello fiabesco di origine medievale, è quello di Spontin (Château de Spontin). Nella zona ci sono anche suggestive rovine di castelli e fortificazioni, tra questi sono notevoli: lungo il corso della Mosa, a 5 km a nord di Dinant, sono le rovine del Castello di Poilvache, di uno dei più vasti castelli medievali della zona, il castello fu abbandonato dopo la sua distruizione nel 1430 e oggi presenta pittoresche rovine.

Non lontano da Poilvache, a Bouvignes-sur-Meuse, si trovano le rovine del Castello di Crévecoeur, le cui rovine risalgono al XIV secolo, ed offrono un bel punto di vista sulla valle della Mosa. Le rovine del Château Fort de Montaigle, castello costruito tra il XIII e il XVI secolo, si trova su uno sperone roccioso alla confluenza della Molignée e del Flavion, è uno dei più suggestivi resti di castelli della zona, ospita anche un museo archeologico.

Tra gli altri edifici religiosi della zona: poco fuori dal centro abitato di Dinant si trova l’Abbazia di Notre Dame de Leffe, inizialmente costruita nel 1152, distrutta più volte, fu ricostruita nei secoli XVII e XVIII, oggi è famosa per la birra e altri prodotti gastronomici tipici. Nel sobborgo di Foy-Notre-Dame, si trova la Chiesa di Foy-Notre-Dame costruita nel 1623 sul luogo dove fu scoperta, nel 1609, una statua della Madonna, venerata in seguito, per i suoi miracoli. A pochi chilometri da Dinant è la cittadina di Hastière, dov’è la Chiesa Romane Abbatiale d’Hastière, bellissimo edificio romanico, costruito tra il 1033 e il 1035, al suo interno degli stalli del XIII secolo, affreschi del XIII secolo, numerose statue e pietre tombali e una cripta con graffiti dell’XI secolo, sarcofagi merovingi ecc. per finire da citare le abbazie benedettine di Maredret (fondata nel 1893) e di Maredsous (fondata nel 1872).

Da Dinant si possono inoltre fare gite in battello sulla Mosa o in barca lungo la Lesse ed escursioni panoramiche in seggiovia alla Torre Montfort.

COSA VEDERE: I MUSEI DI DINANT

Nella Cittadelle di Dinant si trova il Musée d’Armes, con una collezioni di armi del XIX secolo e della prima guerra mondiale, oltre a armi più antiche. A Leffe, sobborgo di Dinant è il Musée “Histoire de la Leffe”, dedicato alla storia della Birra Leffe.

A Haut-le-Wastia si trova il “Musée du Souvenir, Batailles de la Meuse, Mai 1940”, dedicato alla battaglia della Mosa del 1940. Un nuovo museo, nella Maison Espagnole a Bouvignes è la Maison du Patrimoine Médiéval Mosan, museo dedicato al patrimonio storico e culturale della Valle della Mosa.

Altri musei sono: il Musée du Bois et de la Vie Rurale, il Musée des Confréries Gastronomiques-Château-Ferme de Falaën e il Musée Archéologique des ruines de Montaigle.

Musée des Crêtes Sauvages. Musée du Train Miniature (Museo dei Trenini in Miniatura). Gambrinus drivers museum (dedicato ai camion delle Brasserie). Musée du Vieil Outil. Museo dell’Illuminazione di Bouvignes.

QUANDO ANDARE: IL CLIMA DI DINANT

Il clima di Dinant è un clima continentale, con estrema variabilità e con piovosità diffusa in tutti i mesi dell’anno, con inverni moderatamente freddi, ed estati fresche.

Le temperature medie minime invernali variano tra i -1°C e 1°C, le medie massime invernali variano tra i 5°C e i 6°C. In estate le temperature medie massime variano tra i 22°C e i 19°C, mentre le medie minime estive variano tra gli 11°C e i 12°C.

La media annua delle precipitazioni è di 825 mm.

DINANT TABELLE CLIMATICHE

DINANT (107 metri)
Mese Temp. min. media (°C) Temp. mas. media (°C) Precip. (mm) Giorni di precip.
Gennaio -1 5 66
Febbraio 0 6 53
Marzo 2 9 74
Aprile 4 12 58
Maggio 8 17 71
Giugno 11 19 79
Luglio 12 22 76
Agosto 12 22 64
Settembre 10 19 58
Ottobre 7 14 71
Novembre 3 9 79
Dicembre 1 6 76
ANNO 825
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: