Home / Europa / Belgio / Bruges attrazioni turistiche: cosa vedere a Bruges
Sint-Salvatorskathedraal, Bruges, Belgio. Autore Tony Grist. No Copyright
Sint-Salvatorskathedraal, Bruges, Belgio. Autore Tony Grist

Bruges attrazioni turistiche: cosa vedere a Bruges

La città di Bruges è un meraviglioso esempio di centro storico medievale perfettamente conservato fino ai giorni nostri, grazie a questo, nel 2000 il centro storico medievale di Bruges è stato proclamato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, inoltre l’UNESCO ha inserito il Belfort di Brugge, tra i Beffrois di Belgio e Francia anch’essi patrimonio dell’umanità e il Béguinage di Bruges tra i Béguinages fiamminghi patrimonio dell’umanità.

La città, che è una delle più importanti mete turistiche del Belgio, è visitabile senza problemi a piedi, grazie alle sue piccole dimensioni. Famosa per i suoi splendidi monumenti e per la sua struttura Bruges è conosciuta per il suo meraviglioso il centro storico. All’interno dell’area della scomparsa cinta muraria medievale, di cui restano quattro porte, si trovano numerosi canali, palazzi e chiese antiche, Bruges è conosciuta come “Venezia del Belgio”.

Il centro della città è rappresentato dalle piazze del mercato, il Markt, e del Burg, il Markt è dominato dal Belfort (la torre dell’orologio, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO), alta 83 metri, sede del museo Bruggemuseum-Belfort, sulla piazza si affaccia anche il Provinciaal Hof, in stile neo-gotico (1887-1921), vecchia sede del governo provinciale delle Fiandre occidentali; al centro del Markt si trova la statua di Jan Breydel e Pieter De Coninck, eroi della resistenza anti-francese nel 1302, tutt’attorno alla piazza sono le facciate delle splendide Case delle Corporazioni.

A breve distanza dal Markt si trova l’antica piazza del Burg, che si raggiunge lungo la Breidelstraat, si affacciano sulla piazza la Basilica del Sacro Sangue (Basiliek van het Heilig Bloed) che contiene la reliquia del Sacro Sangue di Gesù, trasportata a Bruges probabilmente dopo il saccheggio di Costantinopoli (1204) al tempo della quarta crociata, al piano terra si trova la cappella di San Basilio (1139-1149) in stile romanico, mentre al secondo piano della cappella, in stile neo-gotico, è custodita la sacra reliqua.

Sempre nel Burg si trova lo Stadhuis (Municipio), costruito tra il 1376 e il 1420, sede del Bruggemuseum Stadhuis, contiene la famosa Sala Gotica (Gotische Zaal) con sontuose pitture murali del XIX secolo e il soffitto policromo in legno. Interessante palazzo rinascimentale (1534-1537) è il Voormalige Civiele Griffie (la casa dei vecchi ricordi), antica sede della corte di giustizia e oggi degli archivi comunali e del museo Brugse Vrije dove si visita la Camera Rinascimentale (Renaissancezaal) con un monumentale caminetto del 1529 disegnato da Lanceloot Blondeel. Ancora nel Burg si trova la Proosdij (Propositura), antica residenza barocca (1665-66) del Proposto della vecchia cattedrale di Sint-Donaas, cattedrale andata distrutta nel 1799.

Vicino alla piazza del Burg si trova il Mercato del Pesce, edificio del 1821, aperto da martedi a sabato dalle 6,00 alle 13,00. Poco oltre si trova Rozenhoedkaai, uno dei luoghi più fotogenici e fotografati di Bruges. La Onthaalkerk Onze Lieve Vrouw (chiesa di Nostra Signora), ospita una ricca collezione di oggetti d’arte, tra cui la famosa “Madonna con il Bambino” di Michelangelo, e il mausoleo di Maria di Borgogna e Carlo il Temerario. La St.-Salvatorskathedraal (Cattedrale di San Salvatore) è la più vecchia chiesa di Bruges, risale infatti all’XII-XV secolo, al suo interno sono da ammirare il coro con l’organo del XVII secolo, gli arazzi e diversi dipinti, oltre al museo della cattedrale. Il Begijnhof (Beghinaggio, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO) fondato nel 1245, presenta la vita di tutti i giorni del tempo passato. La birreria “Brouwerij De Halve Maan” fondata nel 1546. Numerose sono le manifestazioni musicali e vocali, i festival, le fiere d’antiquariato, le processioni storiche come quella del Santo Sangue (St.-Sang, che si tiene il primo lunedì di maggio), ospitate dall’incantevole cittadina.

Nei dintorni di Bruges (Brugge) è possibile visitare la cittadina di Damme, l’antico porto di Bruges, con numerosi edifici storici, e oggi conosciuto per le librerie e per la fiera del libro.

Bruges: la città gioiello delle Fiandre.

Musei di Bruges. Quali musei visitare a Bruges.

Bruges clima: quando andare a Bruges.

banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: