Home / Europa / Francia / Nimes: splendidi monumenti di epoca romana
Anfiteatro, Nimes, Linguadoca Rossiglione, Francia. Author Andim. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Anfiteatro, Nimes, Linguadoca Rossiglione, Francia. Author Andim. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Nimes: splendidi monumenti di epoca romana

Nimes (circa 145.000 abitanti), è una città della Linguadoca, capoluogo del dipartimento del Gard, che si trova a 40 km da Avignone e a 30 km da Arles, ai piedi delle Guarrigues.

La città, la romana Nemausus di epoca augustea, fu un importante centro durante l’Impero Romano. Posta lungo la Via Domitia, una strada che collegava l’Italia alla Spagna, Nimes fu uno dei più importanti centri commerciali della Gallia romana. La colonia romana di Nemausus fu fondata nel 28 a.C. nelle vicinanze di un villaggio celtico che fu presto assorbito dalla nuova città.

La città crebbe e fu arricchita di splendidi monumenti e fu circondata da una cinta muraria (16 a.C.), divenendo presto una delle più ricche città della Gallia raggiungendo una popolazione di 20.000 abitanti, grazie anche alla sua posizione lungo la Via Domitia, la principale strada di comunicazione tra il nord Italia e la Spagna. Il nome originale datole dai romani era: “Colonia Julia Augusta Nemausus Volcarum Aremecorum”.

La sua ricchezza passata, può essere immaginata ancora oggi osservando i resti degli edifici della città romana, come la meravigliosa Maison Carrée, il superbo Anfiteatro, e il Pont du Gard, l’acquedotto della città i cui resti più suggestivi si trovano a pochi chilometri da Nimes.

LE ATTRAZIONI TURISTICHE: COSA VISITARE A NIMES

Maison Carrée, Nimes, Linguadoca Rossiglione, Francia. Author Danichou. No Copyright

Maison Carrée, Nimes, Linguadoca Rossiglione, Francia. Author Danichou

I due edifici più importanti della città e che da soli giustificano ampiamente la visita di Nimes sono l’Anfiteatro o Arènes e la Maison Carrée. Nimes è una importante meta turistica del sud della Francia, la città conserva importanti testimonianze artistiche di epoca romana, tra cui spiccano il maestoso Anfiteatro Romano (les Arènes), edificato tra il I e il II secolo d.C., trasformato in fortezza durante il medioevo e oggi ospita spettacoli e corride. Altro edificio spettacolare è la Maison Carrée, tempio corinzio costruito da Marco Vespasiano Agrippa nel 19 a.C. e in ottimo stato di conservazione.

L’Anfiteatro di Nimes (Arènes), gemello di quello di Arles, è considerato uno dei meglio conservati al mondo, esso viene tuttora usato per le corride. Fu costruito attorno al I secolo d.C., è un edificio a due livelli con 60 arcate ad ogni livello, misura 133 metri di lunghezza, 101 metri di larghezza ed è alto 21 metri, al suo interno poteva accomodare 21.000 persone.

La Maison Carrée è uno dei templi romani più belli della Francia, fu costruita attorno al 16 a.C. e consacrata al culto dell’imperatore e dei suoi nipoti Gaio e Lucio Cesare. Ha una pianta rettangolare di 26 metri per 15 metri con sei colonne frontali. Oggi l’edificio ospita un museo di antichità romane che conserva tra l’altro un enorme statua di Apollo.

Della cinta muraria romana, lunga 6 chilometri e rinforzata da 14 torri, rimangono due porte, la Porte Auguste e la Porte de France, e la Tour Magne, torre, alta 32 metri posta sulla collina che domina Nîmes.

Interessanti edifici di epoca romana sono la Tour Magne (la sola rimasta delle 30 torri della cinta muraria romana (15 a.C.)), il Castellum Aquae o Castellum Divisorium (punto terminale dell’acquedotto del Pont du Gard) e la Porta d’Augusto (monumentale ingresso alla città della via Domitia).

Tempio di Diana, Nimes, Linguadoca Rossiglione, Francia. Author P. de Praetere. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Tempio di Diana, Nimes, Linguadoca Rossiglione, Francia. Author P. de Praetere

Altri monumenti d’epoca romana sono il Castellum (il punto di arrivo dell’acquedotto del Pont du Gard) e le rovine del Tempio di Diana che si trovano nei Giardini della Fontana. Dell’epoca medievale sono la Cattedrale romanico-gotica di Notre-Dame et St.-Castor. Sul pendio della collina del Mont Cavalier, si trova lo splendido giardino settecentesco della Fontana.

MUSEI: Il Museo des Beaux-Arts, che ospita numerosi quadri di artisti italiani, francesi, fiamminghi e olandesi. Il Museo Archeologico (Musée Archéologique). Il Museo della Vieux Nîmes, all’interno del vecchio palazzo vescovile. Il Museo della Cultura Taurina. Il Museo di Storia Naturale. All’interno della Maison Carrée il Musée des Antiques con pezzi d’archeologia gallo-romana.

Infine da segnalare le opere di architetura moderna presenti in città: il museo di arte moderna e mediateca della Carré d’Art progettato da Norman Forster nel 1986. Il Nemausus, una struttura residenziale post-moderna realizzata da Jean Nouvel. Il palazzo a forma di emiciclo realizzato da Kisho Kurokawa.

DA VISITARE NEI DINTORNI: A pochi chilometri da Nimes, in direzione di Avignone, da non mancare assolutamente la visita del Pont Du Gard, il più bello e celebre acquedotto romano della Francia.

Il clima di Nimes.

banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: