Home / Europa / Francia / Carcassonne: una città medievale fortificata

Carcassonne: una città medievale fortificata

Carcassonne, il più bell’esempio di architettura militare del Medioevo in Francia. Questa è una piccola cittadina di circa 45.000 abitanti situata, nella regione dell’Occitania (Linguadoca-Rossiglione), nel dipartimento dell’Aude. A 90 km a sud-est di Tolosa, nell’ampia vallata che separa i Pirenei dal Massiccio Centrale.

La città è divisa nettamente in due parti dal fiume Aude. Il nucleo originario (la Cité), in alto sulla collina a destra del fiume Aude, e la città bassa (Bastide Saint-Louis), più recente, sulla sponda sinistra.

Fin dal periodo pre-romano, sulla collina dove oggi si trova la città di Carcassonne, esisteva un insediamento fortificato. I romani, nel I secolo a.C., vi fondarono una colonia romana con il nome di Julia Carsaco, in seguito Carcasum.

La città si sviluppò nelle sue forme attuali a partire dal XIII secolo. Oggi conserva la cittadella medievale con fortificazioni, un castello, il borgo medievale, con vie strette e tortuose, e la vecchia cattedrale gotica di St.-Nazaire.

Caduta in rovina a partire dall’epoca napoleonica, la cinta muraria di Carcassonne fu restaurata dall’architetto Eugène Viollet-le-Duc a partire dal 1853. Il restauro alterò in parte l’aspetto delle fortificazioni. In particolare fu alterata la copertura di molte delle torri con l’ardesia, materiale caratteristico del nord della Francia, al posto delle originali tegole rosse, ma il restauro permise di preservare la meravigliosa cinta muraria.

Nel 1997, l’UNESCO ha inserito la città fortificata di Carcassonne nella lista dei patrimoni mondiali dell’umanità. Secondo l’UNESCO Carcassonne rappresenta un sorprendente esempio di città medievale fortificata, formata da due cinte concentriche rafforzate da 52 torri e aperte da due porte.

LE ATTRAZIONI TURISTICHE: COSA VISITARE A CARCASSONNE

Carcassonne è un notevole esempio di città medievale fortificata, dichiarata dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità, tutta la città è un attrazione. Tra le più importanti troviamo, nel nucleo originario (la Cité), in alto sulla collina a destra del fiume Aude, uno splendido castello (Château Comtal), una bella basilica gotica (Basilique Saint-Nazaire), le due cinte murarie concentriche lunghe in totale 3 km, numerose strade e stradine caratteristiche ricche di case antiche.

UNA SPLEDIDA DOPPIA CINTA MURARIA

L’elemento che caratterizza la città è senza dubbio la sua doppia cinta muraria. Quella interna percorre il tracciato della muraglia di età romana, lunga 1.070 metri. Essa conserva ancora parte delle mura romane e 17 torri difensive delle 30 originarie. La parte principale delle mura settentrionali risale all’epoca romana, così come numerosi basamenti delle torri.

Nel corso del XIII secolo, il re di Francia ordinò la costruzione di una seconda cinta muraria attorno alla città, questa nuova muraglia è circondata da un fossato, e come l’altra è ricca di torri. Le due cinte murarie sono aperte da quattro porte situate ai quattro punti cardinali: la Porte Narbonnaise (1280), la Porte Saint-Nazaire, la Porte d’Aude (XII secolo) e la Porte du Bourg.

IL CASTELLO DEL CONTE

Il Castello del Conte (Château Comtal), è una fortezza che fu sede dei visconti di Carcassonne. Si trova nella città alta addossata alla cinta muraria interna. Questo castello fu costruito all’inizio del XII secolo, ed è formato da una cinta muraria su cui svettano 9 torri difensive. Il castello è visitabile e permette l’accesso ai bastioni della città. Lo Château Comtal ospita anche un museo lapidario e un esposizione permanente sul restauro della città nel XIX secolo. Altro importante edificio della città alta è la Basilica di Saint-Nazaire, di origine romanica fu consacrata nel 1096, ed ingrandita in stile gotico tra il 1269 e il 1330, molto belle sono le sue vetrate.

LA VILLE BASSE

Conosciuta come la Città Bassa (Ville Basse), la Bastide Saint-Louis, più recente, si trova sulla sponda sinistra del fiume Aude, è il centro mercantile e residenziale di Carcassonne. La città fu edificata nel XIII secolo e fu nel XIV secolo circondata da mura lunghe 2.800 metri, di queste opere di fortificazione, oggi, non restano che alcune vestigia.

Nel centro dell’abitato si trova l’antica piazza del Mercato (place Carnot). In questa parte della città si trovano anche la chiesa di Saint-Vincent (XIV secolo), la Halle aux Grains (XVIII secolo), la Cattedrale di Saint-Michel (XIII-XIV secolo). Nella parte nord occidentale della Bastide Saint-Louis passa il Canal du Midi una via fluviale classificata come patrimonio mondiale dall’UNESCO nel 1996.

MUSEI: Nell’area della città bassa (Bastide Saint-Louis) si trovano: il Museo delle Belle Arti (Musée des Beaux-Arts), dedicato alla pittura europea dei secoli XVII, XVIII e XIX. La Maison des Mémoires (Maison Joë Bousquet), un’esposizione permanente sull’opera del poeta Joë Bousquet. Qui sono anche le sedi del Centre d’Etudes Cathares René Nelli e del Groupe Audois de Recherche et d’Animations Ethnographiques.

Nella Cité Médiévale si trova lo Château Comtal, che ospita un museo lapidario e un esposizione permanente sul restauro della città nel XIX secolo. Tra gli altri musei il Centro culturale della memoria del combattimento (Centre Culturel de la Memoire Combattante), il Museo della cavalleria, armi e tiro con l’arco (Musée de la chevalerie, armes et archeries), il Museo della scuola (Musée de l’Ecole) e infine il Museo della memoria del Medioevo (Musée Mémoires du Moyen-Age).

Il clima di Carcassonne.

banner