Home / Europa / Italia / Il Foro Romano e i Fori Imperiali: il centro della Roma antica

Il Foro Romano e i Fori Imperiali: il centro della Roma antica

Questa zona della città fu in un primo momento la piazza del mercato, e in seguito il centro civico della Roma antica. Il Foro Romano era la zona centrale intorno al quale si sviluppò l’antica Roma. Qui si svolgevano il commercio, gli affari, il mercato e l’amministrazione della giustizia. In questa zona erano collocati il mercato, il tribunale e gli edifici religiosi più importanti.

IL FORO ROMANO

In origine, il sito del Foro era stato un lago paludoso dove giungevano le acque delle colline circostanti. Il luogo fu prosciugato dai Tarquini con la costruzione della Cloaca Maxima. Ciò permise la costruzione dei primi edifici del Foro Romano. Il Tempio di Saturno era uno degli edifici più significativi situati nel Foro Romano.

Un’importante funzione del Foro, sia in epoca repubblicana che imperiale, era quella di essere il luogo dove si effettuavano le parate militari e dove venivano celebrati i trionfi dei generali e degli imperatori.

Il Foro Romano fu costruito in età repubblicana, ma poi fu ampliato in età imperiale. Tali ampliamenti sono chiamati Fori Imperiali, che sono composti dal Foro di Cesare, dal Foro di Augusto, dal Foro della Pace, dal Foro di Nerva e dal Foro di Traiano. Molte delle strutture più antiche e importanti dell’antica città di Roma erano situate nel Foro o nelle sue immediate vicinanze. Nei Fori Romani/Imperiali si possono ammirare diversi monumenti interessanti.

L’area archeologica dei Fori è una delle più ricche del mondo, e per tutti gli appassionati di arte antica e di storia la visita ai Fori Imperiali rappresenta una delle tappe più suggestive che Roma può offrire. Oggi, il Foro conosciuto come il Foro Romano può apparire come un insieme disordinato di rovine per i non iniziati. Ma con un po’ di immaginazione, in questo sito si può vedere l’impero romano tornare in vita.

All'ingresso del Foro Romano: L'Arco di Costantino e il Colosseo, Roma, Italia. Author and Copyright Marco Ramerini

All’ingresso del Foro Romano: L’Arco di Costantino e il Colosseo, Roma, Italia. Author Marco Ramerini

I FORI IMPERIALI

I Fori Imperiali furono edificati accanto al più antico Foro Romano durante un periodo di un secolo e mezzo, tra il 46 a.C. e il 113 d.C. Tutti i fori imperiali sono situati relativamente vicini l’uno all’altro. Questi fori erano i centri della politica, della religione e dell’economia nell’antico impero romano.

IL FORO DI CESARE

Giulio Cesare fu il primo a costruire un nuovo foro. Il Foro di Cesare è stato il primo dei Fori Imperiali. Fu infatti costruito da Giulio Cesare, è infatti per questo che porta il suo nome. Il Foro di Cesare fu inaugurato nel 46 a.C., anche se probabilmente a quell’epoca era ancora incompleto e fu terminato in seguito da Augusto. Il Foro fu progettato non, per essere un mercato, ma per fungere da centro per gli affari pubblici e per la politica.

La costruzione del Foro ebbe anche un’altra motivazione, cioè la celebrazione del potere di Cesare. Egli infatti costruì nel suo Foro il Tempio di Venere Genitrice. La leggenda narra che alla battaglia di Farsalo, Cesare fece voto di costruire un tempio a Venere Genitrice, la mitica progenitrice della gens Giulia, e una volta tornato a Roma fece costruire tale tempio nel centro del suo Foro.

IL FORO DI AUGUSTO

Il Foro di Augusto fu costruito per ospitare un tempio in onore di Marte. Il Tempio di Marte Ultore. Questo nuovo complesso si trova ad angolo retto rispetto al Foro di Cesare.

IL FORO DELLA PACE O FORO DI VESPASIANO

Il Tempio della Pace, noto anche come Foro di Vespasiano, fu costruito nel 75 d.C. sotto l’imperatore Vespasiano. Il monumento fu costruito per celebrare la conquista di Gerusalemme.

IL FORO DI NERVA

La costruzione di questo foro nacque dalla decisione dell’imperatore Domiziano di unificare l’area tra il Tempio della Pace e la Foro di Cesare e Augusto. Egli infatti decise di costruire un altro foro monumentale che collegava tutti gli altri fori. Fu costruito il tempio dedicato a Minerva. A causa della morte di Domiziano, il foro fu inaugurato dal suo successore, Nerva, che gli diede il proprio nome.

IL FORO DI TRAIANO

La conquista della Dacia fu l’occasione per la costruzione del Foro di Traiano. Il foro fu inaugurato tra il 112 e il 113 d.C. Questo fu l’ultimo dei fori imperiali ad essere costruito nell’antica Roma. Il Foro consisteva in una vasta piazza fiancheggiata da portici. Ai lati della piazza erano i mercati. La piazza del Foro era chiusa dalla Basilica Ulpia, con la colonna di Traiano alle sue spalle. Di fronte alla basilica, una facciata monumentale faceva da sfondo a una grande scultura equestre dell’Imperatore.

Nell’area dei fori si trovano anche altri spettacolari monumenti della Roma imperiale tra i quali: l’Arco di Settimio Severo, il Tempio di Antonino e Faustina, il Tempio di Castore e Polluce, il Tempio di Vesta, l’Arco di Tito e l’Arco di Costantino.

I Fori Romani fanno parte del Parco Archeologico del Colosseo.

banner