Home / Europa / Norvegia / Norvegia: fiordi, cascate e ghiacciai

Norvegia: fiordi, cascate e ghiacciai

La Norvegia (Kongeriket Norge) è una monarchia costituzionale il cui teritorio occupa la fascia costiera occidentale della Scandinavia, il paese non fa parte dell’Unione Europea.

La Norvegia è divisa in 19 regioni chiamate “fylker”, oltre ad Oslo, la capitale, sono importanti città Bergen, Kristiansand, Alesund, Trondheim, Stavanger, Narvik, e Tromsø. Il territorio norvegese si sviluppa da nord a sud lungo il bordo occidentale della sezione atlantica della Penisola Scandinava, ed è formato da una lunga striscia, montuosa che va da Capo Nord fino alle coste dello Skagerrak.

Il paese confina a oriente con la Svezia, mentre all’estremo nord-est confina per un breve tratto con la Russia e con la Finlandia. La costa norvegese si estende da nord a sud per oltre 2500 km, tra le latitudini 58°N e 71°N, (con le isole Svalbard che si arrivano fino a 81°N), la Norvegia è caratterizzata sul mare da una costa frastagliatissima, intagliata da innumerevoli fiordi e fronteggiata da una miriade di isole e scogli.

Bergen, Norvegia. Author and Copyright Marco Ramerini..

Bergen, Norvegia. Author and Copyright Marco Ramerini..

LA GEOGRAFIA DELLA NORVEGIA

In totale la superficie del paese è di 385.252 km², mentre gli abitanti sono meno di 5.000.000. Fanno parte della Norvegia anche le isole Svalbard, situate tra il Polo Nord e la costa settentrionale norvegese. L’isola di Jan Mayen, a nord dell’Islanda, e l’isola degli Orsi (Bjørnøya), tra le Svalbard e la Norvegia continentale. Mentre si trova nell’oceano Atlantico Meridionale l’isola di Bouvet (Bouvetøya). Infine l’isola di Pietro I (Peter I Øy) è territorio norvegese situato al largo dell’Antartide. La Norvegia infine rivendica il possesso della Terra della regina Maud, un territorio continentale situato in Antartide.

La Norvegia è lo stato più settentrionale dell’Europa, qui infatti si trova il punto più a nord dell’Europa continentale, il Kinnarodden, chiamato anche Nordkyn (71° 8′ 2″ N, 27° 39′ 0″ E). Il paese ospita anche il famoso Capo Nord (Nordkapp), situato ancora più a nord (71° 10′ 21″ N, 25° 47′ 40″ E), ma su un isola (Magerøya), e il Knivskjellodden (71° 11′ 8″ N, 25° 40′ 54″ E), posto ancora più a nord sempre sulla stessa isola di Magerøya.

Naeroyfjord, Norvegia. Author Frederic de Goldschmidt www.frederic.net. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Naeroyfjord, Norvegia. Author Frederic de Goldschmidt www.frederic.net

LE MONTAGNE

Il territorio norvegese è ricco di montagne, in particolare la catena scandinava caratterizza con la sua presenza tutto il territorio. Le montagne giungono spesso fino al mare contribuendo a rendere unico e indimenticabile il paesaggio norvegese.

Nella parte sudoccidentale del Paese si raggiungono le maggiori altitudini (2.000-2.400 m); tra le maggiori cime, sono il Glittertind (2.465 m), la Snøhetta (2.286 m), il Rondane (2.183 m). La cima più alta della Norvegia è il monte Galdhøpiggen (2.469 metri), che si trova nella parte centro-meridionale del paese nella catena del Jotunheimen.

Mappa della Norvegia

Mappa della Norvegia

L’altopiano interno della Norvegia si presenta ricoperto da ghiacciai e inciso da valli strette e incassate, le cui sezioni inferiori, bagnate dal mare, formano i celebri fiordi. Oggi i ghiacciai coprono complessivamente una superficie di circa 5.000 kmq, di cui oltre 800 kmq spettano allo Jostedalsbre, il più vasto dell’Europa continentale. Le coste sono soprattutto fronteggiate da isole raggruppate nei due arcipelaghi delle Lofoten e delle Vesterålen.

LAGHI E FIUMI

La Norvegia è un paese ricco di corsi d’acqua, laghi e ghiacciai. I fiumi sono di breve lunghezza a causa della conformazione del terreno. Il più lungo corso d’acqua del paese è il fiume Glomma (598 km), che scorre nella Norvegia meridionale passando non lontano da Oslo.

Tra i laghi il più grande è il lago Mjøsa (362 km²), mentre il più profondo è il lago Hornindalsvatnet (514 metri di profondità) che è anche il lago più profondo d’Europa. Il più grande ghiacciaio della Norvegia continentale è lo Jostedalsbreen, situato nella regione centrale del Sogn og Fjordane.

I CENTRI URBANI

La Norvegia ha una popolazione di meno di 5 milioni di abitanti, il paese ha una bassa densità, di 12,6 abitanti per km², in Europa solo la Groenlandia, l’Islanda e la Russia (comprendendo anche la parte asiatica) hanno densità minori.

Tra le città più importanti troviamo prima di tutto la capitale Oslo. Questa città è situata nell’area sud-est del paese e ospita quasi un quinto della popolazione della Norvegia. Mentre altre città importanti sono Bergen, Stavanger/Sandnes e Trondheim.

La Norvegia, fatta eccezione per la capitale Oslo (900.000 abitanti, l’area urbana), non ha grandi città. L’area metropolitana della capitale (circa 1.400.000 abitanti) da sola comprende quasi il 30% della popolazione totale del paese. La seconda città in ordine di grandezza della Norvegia è Bergen, la cui area urbana raggiunge i 230.000 abitanti. Solo altre tre città superano i centomila abitanti: Stavanger (190.000 abitanti), Trondheim (170.000 abitanti) e alla periferia di Oslo l’area urbana di Fredrikstad/Sarpsborg (100.000 abitanti).

Tra le città, la più bella per il turista è senza dubbio Bergen. Il cui centro storico, il Bryggen, è stato inserito nel 1979 dall’UNESCO nella lista dei luoghi patrimonio dell’umanità.

L’ECONOMIA

Grazie alla scoperta dei giacimenti di petrolio e gas naturale del mare del Nord e del mare di Norvegia, la Norvegia è oggi tra i più ricchi paesi del mondo.

  • Superficie: 323.878 km²
  • Popolazione: 4.600.000. Nella maggioranza Norvegesi, con minoranze di Lapponi (ca. 20.000) e di Finni (ca. 12.000).
  • Capitale: Oslo
  • Lingue: La lingua ufficiale è il norvegese, che si divide in: bokmål (riksmål) e nynorsk (landsmål). Dietro la denominazione unitaria di norvegese, si nasconde infatti un vero e proprio bilinguismo, dovuto alla coesistenza di due lingue entrambe parlate in Norvegia ed entrambe appartenenti al gruppo germanico settentrionale: il riksmål, lingua dello Stato, e il landsmål, lingua paesana. Il riksmål, o bokmål (lingua libresca), deriva dall’inserimento nella lingua danese, subentrata al norvegese antico nel XIV sec., di elementi lessicali e morfologici norvegesi. Il landsmål, o nynorsk (nuovo norvegese), nacque, invece, a opera di I. Aasen, dalla sintesi dei dialetti norvegesi dell’Occidente. Molto diffuso l’inglese.
  • Religione: Luteranesimo (Religione di Stato). Esistono altre comunità religiose, tra cui quelle cattolica, ebraica ed islamica.
  • Moneta: Corona norvegese (NOK).
  • Fuso orario: stessa ora rispetto all’Italia.
banner