Home / Europa / Regno Unito / Itinerario in Cornovaglia
Pedn Vounder beach, Porthcurno, Cornovaglia, Regno Unito. Author Sarah Charlesworth. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Pedn Vounder beach, Porthcurno, Cornovaglia, Regno Unito. Author Sarah Charlesworth

Itinerario in Cornovaglia

L’itinerario qui descritto ha una durata di 4 o 5 giorni ed inizia e termina a Plymouth.

La Cornovaglia, estrema punta occidentale dell’Inghilterra protesa verso l’Oceano Atlantico, presenta una magnifica e selvaggia costa formata da scogliere intervallate da belle spiagge.

Per effettuare questo itinerario in Cornovaglia conviene prenotare uno dei tanti voli low cost che collegano l’Italia con il Regno Unito.

Poi per essere liberi di fare il nostro itinerario nei tempi e nei modi che desideriamo consigliamo di  prenotare un auto a noleggio dall’aeroporto in cui atterriamo e da li cominciare il nostro itinerario in auto alla scoperta della Cornovaglia.  Noleggio auto.

ITINERARIO IN CORNOVAGLIA PRIMO GIORNO: DA PLYMOUTH A FALMOUTH

PLYMOUTH: E’ la più grande città del Devon situata lungo il confine con la Cornovaglia, si affaccia su una splendida baia ed ha un interessante centro storico.

Da qui, nel 1620, i Padri Pellegrini partirono per il Nuovo Mondo a bordo della Mayflower. Nonostante le distruzioni subite durante la seconda guerra mondiale, Plymouth conserva tutt’ora interessanti attrazioni, tra queste la Cittadella Reale, enorme fortificazione costruita nel 1666 da Carlo II; e il Barbican, situato ad est della Cittadella Reale è il quartiere più antico della città, ricco di case in stile Tudor, magazzini e stretti vicoli, oggi molti palazzi sono sede di negozi di antiquariato, librerie e gallerie d’arte.

Altre attrattive sono l’Acquario Marino; il Mayflower Steps, il luogo da dove i Padri Pellegrini sono partiti; e il faro della Smeaton’s Tower. Poco a nord del Barbican all’interno di una casa mercantile si trova il Museo di storia locale. Per una magnifica vista della baia di Plymouth (Plymouth Sound) conviene sostare a Hoe, una spianata erbosa che domina la città. A circa 5 km dal centro città merita una visita la Saltram House, un classico esempio di casa del XVIII secolo con ricche collezioni di mobili, porcellane, dipinti e un bel giardino. A soli 15 km da Plymouth si trova il Dartmoor National Park dove è possibile fare delle belle passeggiate in un rilassante paesaggio naturale.

Cape Cornwall, Cornovaglia, Regno Unito. Author Judithili. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Cape Cornwall, Cornovaglia, Regno Unito. Author Judithili

Chun Quoit, Cornovaglia, Regno Unito. Author Jim Champion. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Chun Quoit, Cornovaglia, Regno Unito. Author Jim Champion

BODMIN: Due sono le attrazioni da visitare nei dintorni di questa cittadina: la prima è la Lanhydrock House, una magnifica residenza di campagna tardo-vittoriana (fine del XIX secolo) con un interessante giardino, si trova 5 km a sud-est di Bodmin. La seconda è il Restormel Castle, i resti di questo castello, situato su un’altura lungo il fiume Fowey 10 km a sud di Bodmin, presentano una struttura principale circolare circondata da un fossato senz’acqua.

ST. AUSTELL: A soli 5 km da St. Austell si trova l’Eden Project, un giardino botanico, posto in un cratere di una vecchia miniera d’argilla, che presenta i principali sistemi di piante del mondo in vari microcosmi. Sono ospitate circa 70000 specie di piante di 3 zone climatiche del globo.

Alcune decine di chilometri più a sud verso Mevagissey si trova un altro giardino botanico il Lost Gardens of Heligan, formatosi in epoca Vittoriana, quando racchiudeva molte piante esotiche provenienti da ogni angolo dell’Impero Britannico, è stato restaurato attorno al 1990, sono da visitare l’Italian Garden e il Flower Garden.

ST. MAWES: St. Mawes è un tranquillo villaggio costiero situato sulla punta estrema della penisola di Roseland, il borgo è caratterizzato dal maestoso castello di St. Mawes Castle.

La visita della Penisola di Roseland permette di osservare un paesaggio vario, fatto di nascoste insenature, spiagge, coste rocciose, deliziosi corsi fluviali, boschi e villaggi rurali.

FALMOUTH: Città ricca di storia marinara, ospita il National Maritime Museum of Cornwall, con una ricca collezione di barche. Il Pendennis Castle si trova a 2 km a sud-est del centro cittadino, è un castello posto in ottima posizione su una penisola dominante il mare, fu costruito nel 1540 da Enrico VIII.

Trascorreremo la prima notte del nostro itinerario a Falmouth.

ITINERARIO IN CORNOVAGLIA SECONDO GIORNO: DA FALMOUTH A PENZANCE

LIZARD PENINSULA: Situata sud di Falmouth la Lizard Peninsula rappresenta la parte più meridionale della Gran Bretagna continentale. Ricca di bellezze naturali, sono molto belle le sue coste rocciose e le sue spiagge. Tra i punti più interessanti lungo la costa sono Kynance Cove, Lizard Point, Vellan Head, Mullion Cove, Coverack e Lowland Point.

Tra i resti megalitici da segnalare il fogou di Halliggye vicino a Garras a pochi chilometri a sud di Helston.

BREAGE: Dopo aver lasciato la Lizard Peninsula prendiamo la A 394 in direzione di Penzance. Nella chiesa di St. Breaca a Breage è possibile ammirare un dipinto murale del XV secolo e un miliario romano del III secolo.

St. Ives Bay, Cornovaglia, Regno Unito. Author waterborough. No Copyright

St. Ives Bay, Cornovaglia, Regno Unito. Author waterborough

Pendennis Castle, Falmouth, Cornovaglia, Regno Unito. Author Willhsmit. No Copyright

Pendennis Castle, Falmouth, Cornovaglia, Regno Unito. Author Willhsmit

GERMOE: A metà del percorso tra Penzance e Helston si trova la cittadina di Germoe dove ci possiamo fermare alla chiesa di St. Germoe (XII secolo), il cui cimitero conserva la cosiddetta sedia di St. Germoe.

ST. HILARY: Una breve deviazione prima di giungere a St. Michael’s Mount, permette la visita della chiesa di St. Hilary dove si trova un miliario romano di granito del 306-307 d.C.

ST. MICHAEL’S MOUNT: Situato a soli 6 chilometri prima di giungere a Penzance, St. Michael’s Mount è una delle principali attrazioni naturali della Cornovaglia. Si tratta di un isolotto, collegato alla terraferma durante la bassa marea, sulla cima del quale si trova un castello del XIV secolo.

Per raggiungerlo durante la bassa marea basta percorrere a piedi il breve istmo che l’unisce alla terraferma, altrimenti esiste un servizio di traghetti. E’ consigliabile visitare il castello (Sir John’s Room, la Biblioteca, il Chevy Chase Room, lo Small Blue Room, la Chiesa, la Sala delle Mappe e la Guarnigione), i giardini e il porto.

PENZANCE: Il principale luogo di villeggiatura della zona è un ottima base per esplorare l’area di Land’s End. La città ricca di case in stile Georgiano e Regency ha il suo cuore in Chapel Street che unisce il porto con la Market House, un grande palazzo costruito nel 1837 che in passato ospitava il mercato. Nell’area del porto si trova il National Lighthouse Museum. Penzance, favorita da un buon clima, è famosa per i fiori e le piante sub-tropicali che si possono vedere nei Morrab Gardens. Interessante può essere la visita al Penlee House Gallery and Museum con dipinti della Newlyn School e sale dedicate alla storia locale dalla preistoria ad oggi. L’area attorno alla città è ricca di belle spiagge.

Penzance è anche il porto d’imbarco per raggiungere le isole Scilly (raggiungibili anche in aereo e elicottero), un centinaio di isole e isolotti, che si trovano a circa 50 km a sud-ovest di Land’s End. Il traghetto che parte da Penzance impiega circa 2h30′ per raggiungerle.

Trascorreremo la seconda notte del nostro itinerario a Penzance.

ITINERARIO IN CORNOVAGLIA TERZO GIORNO: LAND’S END

Land’s End, è la parte finale della Cornovaglia, la più occidentale dell’Inghilterra, protesa verso l’Oceano Atlantico. La zona è caratterizzata da spettacolari scogliere dove s’infrangono le onde dell’oceano, ed è ricca di testimonianze megalitiche e di vecchie miniere. Nel 2006 l’UNESCO ha inserito il paesaggio minerario della Cornovaglia e del Devon Occidentale nella lista dei luoghi patrimonio mondiale dell’umanità. Quello qui descritto è un itinerario circolare della zona di Land’s End che parte ed arriva a Penzance.

MOUSEHOLE: Lungo la costa a 5 km a sud di Penzance si trova Mousehole, un tipico villaggio di pescatori della Cornovaglia, formato da piccoli cottages di pietra, qui sembra che sia vissuta fino alla morte avvenuta nel 1777 l’ultima persona che parlava il dialetto della Cornovaglia.

St. Michael's Mount, Cornovaglia, Regno Unito. Author Bob Embleton. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

St. Michael’s Mount, Cornovaglia, Regno Unito. Author Bob Embleton

Land's End, Cornovaglia, Regno Unito. Author Roger Butterfield. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Land’s End, Cornovaglia, Regno Unito. Author Roger Butterfield

CATCHALL-ST. BURYAN: A ovest di Catchall si trova il menhir di The Blind Fiddler, uno dei più famosi della Cornovaglia. Quest’area è una della più ricche di resti megalitici, il Merry Maidens è uno dei più accessibili circoli di pietra, formato da 19 pietre. Situato accanto alla strada a pochi metri dal circolo di pietre di Marry Maidens si trova la camera sepolcrale di Tregiffian. A breve distanza da Merry Maidens troviamo anche le due pietre di The Pipers, i più alti menhirs della Cornovaglia. Nell’interno a 2 km da St. Buryan si trova il sito di Boscawen-un, uno dei più evocativi circoli di pietra della zona, formato da 19 pietre con una pietra al centro. Pochi metri a nord-est si trovano i menhirs di The Sisters.

PORTHCURNO: Bella zona costiera caratterizzata da scogliere e dalla spiaggia di Porthcurno. A sud di Porthcurno si trova il Minack Open Air Theatre, un teatro all’aria aperta posto in una scenografica posizione sulla costa della Cornovaglia.

LAND’S END: Land’s End, è il capo più occidentale dell’Inghilterra, proteso verso l’Oceano Atlantico.

SENNEN: A Sennen Cove si trova la Whitesand Bay, una bella striscia di sabbia dorata. In quest’area si può anche praticare il birdwatching.

SANCREED: Non lontano da Sancreed si trova il fogou di Carn Euny, un passaggio sotterraneo artificiale lungo 20 metri, Carn Euny è un esempio di fogou particolarmente ben conservato.

ST. JUST: Sulla costa nei pressi di St. Just si trova la tomba megalitica di Ballowall Barrow o Carn Gluze. Poco a nord di St. Just si trova il sito della Geevor Tin Mine, una miniera di stagno abbandonata nel 1985, che oggi è sede del Museo delle Miniere. Interessante è anche la visita al sito della miniera di Levant, situato a nord di St. Just in scenografica posizione sulle scogliere. Sulla costa si trova il Cape Cornwall.

MORVAH: A 3 km ad est di Morvah, si trova il sito cerimoniale di Men-an-Tol, caratterizzato da una pietra circolare forata. Nella zona di Morvah, ad est di Little Bosullow si trovano anche i Dolmen di Chûn Quoit e Lanyon Quoit.

ST. IVES: Antico villaggio di pescatori è oggi un rinomato centro turistico grazie alle belle spiagge, ai numerosi negozi e gallerie d’arte. La cittadina è sede del Tate St. Ives, che ospita lavori di artisti che vissero a St. Ives, e del Barbara Hepworth Museum and Sculpture Garden, con le sculture astratte dell’artista.

Trascorreremo la terza notte del nostro itinerario di nuovo a St Ives oppure possiamo dormire nuovamente a Penzance.

ITINERARIO IN CORNOVAGLIA QUARTO GIORNO: DA PENZANCE A NEWQUAY

La costa nord della Cornovaglia ha le migliori spiagge da Surf della regione, il centro principale per i surfisti è Newquay. Nel 2006 l’UNESCO ha inserito il paesaggio minerario della Cornovaglia e del Devon Occidentale nella lista dei luoghi partrimonio mondiale dell’umanità, le aree minerarie inserite nella lista dei patrimoni dell’umanità sono: il distretto minerario di St Just. Il Porto di Hayle. I distretti minerari di Tregonning e Gwinear. Il distretto minerario di Wendron. I distretti minerari di Camborne e Redruth con Wheal Peevor e Portreath Harbour. Il distretto minerario di Gwennap con Devoran, Perran e Kennall Vale. Il distretto minerario di St Agnes. I distretti minerari di Luxulyan Valley, Charlestown e Caradon. Il distretto minerario di Tamar Valley con Tavistock.

HAYLE: Vecchio porto minerario, Hayle è oggi un centro turistico e commerciale con interessanti attrazioni come l’importante santuario degli uccelli dell’estuario dell’Hayle.

Perranporth, Cornovaglia, Regno Unito. Author Gary Rogers. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Perranporth, Cornovaglia, Regno Unito. Author Gary Rogers

Cape Cornwall, Cornovaglia, Regno Unito. Author Judithili. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Cape Cornwall, Cornovaglia, Regno Unito. Author Judithili

GODREVY: Situata a 5 km a nord di Hayle, Godrevy è conosciuta per il suo faro (Godrevy Lighthouse), costruito sull’isola di Godrevy nel 1858–1859. La spiaggia di Godrevy è considerata una della migliori spiagge da Surf della Cornovaglia. Belle le scogliere a Godrevy Point.

PORTREATH: Piccolo centro turistico a metà strada fra Hayle e St. Agnes. Alcuni sentieri permettono belle vedute sulle spettacolari scogliere della zona. A 3 km da Portreath si trova il Tehidy Country Park, zona di boschi con numerosi sentieri nella natura.

PORTHTOWAN: Piccolo centro turistico a nord di Portreath, domina il centro abitato l’antica miniera di rame di Wheal Towan.

ST. AGNES: St Agnes è oggi un piccolo centro turistico, dopo essere stato un centro minerario nei secoli passati, oggi la cittadina si presenta con i suoi caffè, ristoranti, bar, negozi e gallerie d’arte. A breve distanza dal paese, lungo la costa si trova St Agnes Head un ottimo punto panoramico. La miniera di stagno di Wheal Coates si trova vicino a St. Agnes, sopra le scogliere a Chapel Porth, il mining trail inizia da questa miniera e continua lungo la costa passando da Polberro e Wheal Kitty e termina a Blue Hills vicino a Trevellas.

PERRANPORTH: Situato in un area ricca di spiagge, Perranporth è uno dei più popolari centri di villeggiatura della Cornovaglia, il luogo è molto frequentato da chi fa Surf, molto belle sono anche le passeggiate che si possono fare lungo le dune e le scogliere. Tra le attrezzature della cittadina è presente anche un bel campo da Golf costruito sulle dune di sabbia. Le dune di sabbia (Penhale Sands) si trovano vicino alla parte nord della spiaggia, mentre sul lato meridionale della spiaggia sono ripide scogliere con uno scenico arco naturale (Arch Rock), sopra le scogliere si trova il Droskyn Castle.

HOLYWELL BAY: Situata lungo la costa a metà strada fra Perranporth e Newsquay ha una bella spiaggia di sabbia e bellissime scogliere. La spiaggia è adatta sia al Surf che ai bagni.

NEWQUAY: E’ la capitale del Surf inglese e il principale centro turistico della costa settentrionale della Cornovaglia grazie alle sue spiagge e alla costa spettacolare. I campionati di Surf si svolgono a Fistral Beach, e attraggono surfisti da tutto il mondo. Le principali spiagge della cittadina sono Crantock Beach, Great Western Beach, Porth Beach, Porth Joke Beach, Towan Beach, Watergate Bay, Whipsiderry Beach, Fistral Beach.

Trascorreremo la quarta notte del nostro itinerario a Newquay.

ITINERARIO IN CORNOVAGLIA QUINTO GIORNO: DA NEWQUAY A PLYMOUTH

PORTHCOTHAN: Piccolo villaggio tra Newquay e Padstow, con belli scenari costieri.

PADSTOW: Piccolo borgo di pescatori situato alla foce del fiume Camel, è divenuto famoso per i ristoranti che cucinano prelibati pasti a base di pesce.

PORT ISAAC: Piccolo e tranquillo centro costiero.

TINTAGEL: Bella zona costiera con scogliere. Sul promontorio di Tintagel sorgono le affascinanti rovine del castello di Tintagel, da alcuni localizzato come il castello di Re Artù.

BOSCASTLE: piccolo villaggio posto in una baia circondata da scogliere.

LAUNCESTON: Cittadina storica posta a metà strada fra Tintagel e Plymouth. E’ possibile visitare la Launceston Steam Railway ed anche viaggiare su uno dei 4 treni a vapore.

LYDFORD GORGE: 15 km ad est di Lauceston si trova la gola di Lydford, qui il fiume Lyd ha scavato una gola spettacolare lunga 2 km. E’ possibile visitare la gola grazie a due sentieri che la percorrono.

DARTMOOR NATIONAL PARK: A soli 15 km da Plymouth si trova il Dartmoor National Park dove è possibile fare delle belle passeggiate in un rilassante paesaggio naturale, dove vivono Ponies, pecore e uccelli.

BUCKLAND ABBEY: A 12 km da Plymouth, si trova questo monastero cistercense del XIII secolo. Il luogo è famoso per essere stata la dimora di Sir Francis Drake nel 1581.

Trascorreremo la quinta notte del nostro viaggio a Plymouth.

banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: