Home / Europa / Grecia / Creta come arrivare: voli e traghetti
Creta, Grecia. Autore e Copyright Luca di Lalla
Creta, Grecia. Autore Luca di Lalla

Creta come arrivare: voli e traghetti

L’isola di Creta si raggiunge con il traghetto dal Pireo (ma c’è anche un collegamento marittimo dal porto di Githion nel Peloponneso a quello di Kastelli a Creta) o in aereo facendo spesso scalo ad Atene.

Meglio il traghetto con l’auto al seguito o l’aereo con l’auto presa a noleggio?

Il traghetto + auto propria è la formula più conveniente se si passano a Creta più di due settimane di vacanze. Se il periodo di villeggiatura è inferiore non c’è scelta: occorre prendere l’aereo + auto a noleggio, perchè con il traghetto, venendo dall’Italia, si perdono 2 giorni per l’andata e altrettanti per il ritorno.

VOLI PER CRETA

L’isola di Creta è servita da tre aeroporti, il principale scalo aeroportule dell’isola è l’Heraklion International Airport (HER) che si trova a circa 5 km dalla città di Heraklion nella zona centrale dell’isola. L’aeroporto di Heraklion è tra i più frequentati scali della Grecia e per numero di passeggeri è secondo solo all’aeroporto di Atene. Molte delle principali città europee hanno voli per Heraklion.

Balos, Creta, Grecia. Autore e Copyright Luca di Lalla

Balos, Creta, Grecia. Autore Luca di Lalla

Gli altri due aeroporti dell’isola sono quelli di Sitia (JSH) e Chania (Chania International Airport). L’Aeroporto Internazionale di Chania (CHQ) è il secondo dell’isola ed è frequentato principalmente da compagnie low cost e da voli charter. L’Aeroporto Pubblico di Sitia è un piccolo aeroporto situato nella parte orientale di Creta che è collegato da voli con Atene e altre località greche.

VOLI ITALIA – CRETA

Ci sono alcuni voli diretti dall’Italia a Creta in genere tali collegamenti partono dagli aeroporti italiani di Roma e Milano. Alcune altre città italiane sono collegate da voli per Atene, dall’aeroporto di Atene sono molti i voli plurigiornalieri che lo collegano con i tre aeroporti di Creta. In estate da diversi aeroporti italiani partono voli charter con destinazione Creta.

Alitalia ha voli per l’aeroporto di Heraklion sull’isola di Creta da Roma-Fiumicino.

Air One ha voli per l’isola di Creta (Heraklion) da Milano-Malpensa.

Aegean Airlines ha voli stagionali con l’aeroporto di Heraklion sull’isola di Creta con Milano-Malpensa, Roma-Fiumicino, e Torino.

EasyJet L’aeroporto di Heraklion sull’isola di Creta è collegato da voli stagionali di EasyJet con Roma-Fiumicino.

Viking Hellas Airlines ha voli stagionali tra Creta (Heraklion) e Roma-Fiumicino.

ItAli Airlines ha voli tra Creta (Heraklion) e Pescara, e voli stagionali tra Creta (Heraklion) e Brindisi.

TRAGHETTI PER CRETA

L’isola di Creta è ben servita da collegamenti di traghetti giornalieri con il principale porto greco, quello del Pireo, il porto di Atene. L’isola di Creta è collegata da traghetti anche con Salonicco, il Peloponneso, Santorini e altre isole delle Cicladi, Rodi e altre isole del Dodecaneso.

I porti di Creta più utilizzati dai traghetti sono quelli di Heraklion, Agios Nikolaos, Sitia, Rethymno, Souda, Chania e Kissamos. Tra il Pireo e i porti di Creta occorrono tra le 7 e le 9 ore di traghetto. Il tempo impiegato dal traghetto tra Santorini e Creta varia tra 1 ora e mezzo e 2 ore e mezzo, mentre da Mykonos sono necessarie 4 ore e mezzo di traghetto.

AUTO A CRETA

Per quanto riguarda le comunicazioni terrestri si segnala che non ci sono né ferrovie , né autostrade. C’è solo lungo la costa settentrionale una strada a scorrimento veloce che taglia trasversalmente l’isola permettendo nel giro di 3½-4 ore di raggiungere Agios Nikolaos (nella parte orientale dell’isola) da Kastelli (che si trova a circa 250 km di distanza all’estremità opposta) ad una velocità media di 70 km/h. Dopo Agios Nikolaos la strada principale si biforca in 2 diramazioni: una in direzione sud verso Ierapetra, sul mar libico (36 km da Agios Nikolaos), l’altra verso est che consente di raggiungere Sitia (70Km) e Vai (90 km).

L’accesso alla costa meridionale dell’isola è più disagevole perché costringe a percorrere tortuose strade di montagna, superate le quali si raggiungono i villaggi posti sul mar libico, che specie nella parte occidentale, comunicano fra di loro solo tramite le linee di navigazione marittima (in alternativa occorre risalire le montagne in direzione della costa settentrionale, percorrere un tratto della litoranea a scorrimento veloce per poi ridiscendere verso il mar libico).

banner