Home / Europa / Grecia / Zacinto (Zante): boschi, spiagge e spettacolari scogliere

Zacinto (Zante): boschi, spiagge e spettacolari scogliere

L’isola di Zacinto (Zakynthos) o Zante (406 kmq, 42.000 abitanti) si trova nel Mar Ionio, nell’arcipelago delle isole Ionie. L’isola è la terza isola per grandezza dell’arciplago, e se escludiamo la lontana isola di Citèra (Kythera), è anche l’isola più meridionale dell’arcipelago. Zacinto infatti si trova davanti alle coste del Peloponneso. L’isola ha una superficie di 406 km² ed ha una lunghezza massima di 40 km e una larghezza massima di 20 km.

LA STORIA E LA GEOGRAFIA DELL’ISOLA

Abitata fin dalla preistoria, l’isola fu in epoca storica una delle basi utilizzate dai greci nella colonizzazione dell’Italia Meridionale. L’isola entrò a far parte dell’Impero Romano nel 146 a.C. entrando a far parte della provincia di Achaia. Nel 395 d.C. l’isola divenne parte dell’Impero Bizantino a cui rimase legata fino al 1185.

Nel 1185 Zacinto divenne parte della Contea palatina di Cefalonia e Zante come parte del Regno di Sicilia prima e del Regno di Napoli poi. Il controllo napoletano si protrasse fino al 1479, quando i Turchi occuparono l’isola. L’occupazione turca terminò cinque anni dopo, nel 1484 quando Zacinto divenne possedimento di Venezia a cui rimase legata fino alla fine delle Serenissima Repubblica (1797). Zacinto (Zante) fu governata dalla Repubblica di Venezia per più di tre secoli.

L’isola, molto ricca di vegetazione e boschi, è formata verso sud-est da aree pianeggianti, Mentre verso ovest sono presenti delle catene montuose che lungo la costa finiscono in aspre e spettacolari scogliere. La cima più alta dell’isola, il monte Vrahionas, si trova nella zona centro-occidentale dell’isola e raggiunge i 756 metri d’altezza.

SCOGLIERE SPETTACOLARI E LUNGHE SPIAGGE

Il centro abitato più importante dell’isola, la città di Zante (Zakynthos), si trova lungo la parte meridionale della costa orientale. Questa parte della costa assieme alla costa meridionale è la più sviluppata dal punto di vista turistico e la più densamente abitata e ricca di spiagge. La costa occidentale è invece selvaggia, rocciosa e con scogliere a picco sul mare. La città di Zante (Zakynthos) è dominata da una fortezza veneziana, chiamata localmente Kastro. Nella cittadina sono da vedere la chiesa di Dionisyos con interessanti affreschi e due musei: il Museo Bizantino, con affreschi e icone, e il Museo Dionysios Solomos, dedicato al padre della poesia greca moderna.

L’isola vive di turismo, famose sono le tartarughe marine di Zante (Caretta Caretta), che si riproducono nella baia di Laganas. Altra attività che è un importante fonte di reddito per gli abitanti dell’isola è l’agricoltura, nell’isola si producono olio, vino, frutta e agrumi.

Le spiagge di Zante si trovano lungo la costa orientale e lungo la costa meridionale. Tra le più conosciute e frequentate quelle di Laganas, con una spiaggia lunga 10 km, Kalamati, Gerakas, Kaminia, Makris Gialos, Xigia, ecc. La spiaggia di Xigia è nota per le sue sorgenti sottomarine ricche di zolfo. La spettacolare costa occidentale a picco sul mare e ricca di grotte e anfratti può essere visitata con una delle escursioni in barca che partono da Agios Nikolaos o da Capo Skinari. Con queste escursioni che di solito arrivano fino a Porto Vromi è possibile visitare le Grotte Azzurre e la famosa spiaggia del naufragio nella Baia di Navagio. Questa spiaggia è visibile anche dalla costa da un belvedere situato sulla scogliera sovrastante.

COME ARRIVARE A ZACINTO (ZANTE)

VOLI: L’isola ha un aeroporto internazionale situato nella parte meridionale vicino alla cittadina di Kalamaki. Ci sono voli regolari con Atene, Cefalonia e Kithira. Durante il periodo estivo Zante è collegata da numerosi voli con la gran parte delle nazioni europee. Ci sono voli dal Regno Unito, dalla Francia, dall’Italia, dalla Germania, dai paesi scandinavi, dalla Russia ecc.. L’Italia è collegata con voli estivi.

TRAGHETTI: Ci sono collegamenti di traghetti per Kyllini, Corfù e Cefalonia.

banner