Home / Europa / Spagna / Toledo: la capitale storica della Spagna
Toledo, Spagna. Autore e Copyright Marco Ramerini
Toledo, Spagna. Author Marco Ramerini

Toledo: la capitale storica della Spagna

Toledo (78.000 abitanti), si trova a 454 m. sul livello del mare, a circa 70 km a sud di Madrid, la città è attraversata dal fiume Tajo (Tago) che la circonda per due terzi, mentre il centro storico si trova sul fianco di una collina sotto cui passa il Tajo (Tago). Il centro storico di Toledo fa parte dal 1986 dei luoghi protetti dall’UNESCO come patrimonio mondiale dell’umanità.

Sotto l’Impero Romano Toledo era una piccola città, importante dal punto di vista strategico, essendo posta sul fiume Tago, sul quale i romani avevano costruito un ponte, più tardi ingrandito e restaurato dagli Arabi, che la tennero dal 711 fino al 1085 quando il re Alfonso VI di Castiglia la conquistò.

Sotto i re cristiani la città si sviluppò notevolmente fino a diventare nel XVI secolo, sotto Carlo V, una delle capitali dell’Impero Spagnolo. Nel 1563, Filippo II decise di trasferire la capitale dell’impero da Toledo a Madrid, da questo momento la città perse gran parte del suo peso politico e sociale.

La città di Toledo, grazie alla sua storia e al suo meraviglioso centro storico, è oggi un importante meta turistica della Spagna centrale e una delle principali mete turistiche per chi decide di visitare i dintorni di Madrid.

COSA VEDERE: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI DI TOLEDO

Alcázar, Toledo, Spagna. Autore e Copyright Marco Ramerini

Alcázar, Toledo, Spagna. Autore Marco Ramerini

Toledo ha un aspetto medievale con strade strette e tortuose e con un architettura estremamente suggestiva tra cui figurano alcuni fra i più splendidi monumenti storici della Spagna che rappresentano tutte le epoche: stile arabo, mudejar, gotico e rinascimentale.

Due interessanti ponti medievali attraversano il fiume Tajo (Tago), il Puente de San Martín, ponte medievale edificato nel XIV secolo dal quale si gode di una bella vista sulla città. Sul lato orientale è invece il Puente de Alcántara, probabilmente di origine romana, si trova in prossimità del Castillo de San Servando, fortificazione medievale, dal quale si ha un magnifico panorama sulla città.

Fuori dalle mura della città, lungo la strada che proviene da Madrid, si trova l’Hospital de Tavera, edificio del XVI secolo che ospita il Museo Duque de Lerma con splendide sale, dipinti (Tintoreto, El Greco ecc.) e annessa una bella chiesa.

Cattedrale, Toledo, Spagna. Autore e Copyright Marco Ramerini

Cattedrale, Toledo, Spagna. Autore Marco Ramerini

Molto belle sono le porte di accesso alla città vecchia come la Puerta del Sol (stile Mudéjar, XIII secolo), la Puerta Nueva de Bisagra (XVI secolo), la Puerta Vieja de Bisagra o Puerta de Alfonso VI (IX secolo) e la Puerta del Cambrón (XVI secolo).

Oltrepassata la Puerta Vieja de Bisagra si raggiunge la chiesa in stile mudejar di Santiago de Arrabal (XIII secolo). Davanti alla Puerta del Sol si trova la chiesa di Cristo de la Luz, in origine la moschea araba di Bab al-Mardum (X secolo).

Proseguendo verso il centro città si raggiunge la plaza de Zocodover, il cuore della città, fiancheggiata da portici, era l’antico mercato centrale dell’epoca araba ed è oggi un’animata piazza che costituisce la parte più bella e animata di Toledo.

Superato l’Arco de la Sangre si arriva all’Hospital de Santa Cruz del XVI secolo con una bella facciata plateresca, che oggi ospita il museo di Archeologia, Belle Arti e Arti Decorative (dipinti di Goya, El Greco, Veronese, Morales). Sul punto più elevato della città si trova l’Alcazar, una fortezza quadrangolare con torrioni quadrati ai vertici, edificata nell’XI secolo dal re Alfonso VI.

Toledo, Spagna. Autore Marco Ramerini.

Toledo, Spagna. Autore e Copyright Marco Ramerini.

Non lontano si trova anche la maestosa cattedrale gotica, sorta al posto della moschea più importante di Toledo, fu costruita tra il XIII e il XV secolo. Stupendi i tre portali della facciata così come i portali laterali tra cui spiccano la gotica Puerta de los Leones (1460) e la più antica Puerta del Reloj (XIII secolo). Interessante anche la superba torre quattrocentesca alta 90 metri e il chiostro gotico. L’interno della cattedrale a 5 navate contiene magnifici affreschi, vetrate istoriate e opere di El Greco, Velázquez e Goya. Tra le cappelle da segnalare la Capilla Mayor, la Capilla Mozarabe, la Capilla di Santiago, la Capilla de San Juan e la Capilla de los Reyes Nuevos.

La Sala Capitolare presenta un soffitto mudejar a cassettoni e le pareti affrescate da Jean de Bourgougne (1511). Ma il pezzo forte è la Sacrestia con affreschi di Luca Giordano e dipinti di El Greco, Van Dyck, Tiziano e Goya. Vicino alla Cattedrale si trova la Chiesa di San Roman (XIV secolo) che ospita il Museo de los Concilios y la cultura visigoda.

Puente de Alcántara, Toledo, Spagna. Autore e Copyright Marco Ramerini.

Puente de Alcántara, Toledo, Spagna. Autore Marco Ramerini.

Altri luoghi di interesse turistico sono le due sinagoghe (ora chiese) di Santa Maria la Blanca (XII secolo) e del Transito (1366), la Iglesia de Santo Tomé (nella quale si trova il maggiore capolavoro di El Greco: La sepoltura del conte di Orgaz) e il Monasterio de San Juan de los Reyes (1476) con uno stupendo chiostro gotico. Accanto alla Sinagoga del Tránsito si trova la cosiddetta Casa Museo di El Greco (Domenico Theotocopulos).

Per finire da non mancare la vista della città dai belvedere dell’Eremo della Virgen de la Valle e della Virgen de la Cabeza. Uno dei modi più belli per ammirare Toledo è quello di compiere un giro lungo i Cigarrales, un itinerario che dal Puente de San Martin gira tutto attorno alla città sino al Castillo de San Servado e al Puente de Alcántara.

Il clima di Toledo.

banner