Home / Europa / Portogallo / Porto Santo: una lunga spiaggia sabbiosa

Porto Santo: una lunga spiaggia sabbiosa

L’isola di Porto Santo (42 kmq) è la seconda isola per grandezza dell’arcipelago di Madeira. Quest’isola si trova nell’oceano Atlantico a circa 43 km a nord-est di Madeira e a circa 800 km a sud-ovest della costa portoghese. L’isola è abitata da meno di 5.000 persone, la maggior parte delle quali risiedono nel capoluogo di Vila Baleira.

Porto Santo fu scoperta nel 1418 dai navigatori portoghesi João Gonçalves Zarco, Tristão Vaz Teixeira, e Bartolomeu Perestrelo. L’isola fu donata, nel 1445, dal re del Portogallo a Bartolomeu Perestrelo. La storia dell’isola è legata anche a Cristoforo Colombo. Qui infatti il celebre navigatore genovese visse per alcuni anni. E sempre qui, nel 1479, Cristoforo Colombo sposò Filipa Moniz Perestrelo, una delle figlie del donatario dell’isola Bartolomeu Perestrelo.

Porto Santo è molto diversa dalla vicina isola di Madeira. Quest’isola può essere suddivisa in due aree. La parte nord-orientale è montagnosa e rocciosa. Qui si trova il punto più elevato dell’isola, il Pico do Facho (517 metri). Mentre la parte sud-occidentale ha invece una grande pianura costiera e una lunga spiaggia sabbiosa che si estende per circa 9 km. Questa spiaggia è anche la principale attrazione turistica dell’isola. L’attività principale dell’isola è il turismo.

COME ARRIVARE A PORTO SANTO

TRAGHETTI

L’isola  è servita da traghetti che giornalmente la collegano a Madeira. Il tempo di percorrenza è di 2 ore e 15 minuti. Da Madeira sono possibili anche escursioni in giornata.

VOLI

Porto Santo è servita da un aeroporto internazionale l’Aeroporto do Porto Santo (PXO) che ha frequenti voli con Madeira (Funchal) (15 minuti di volo). Ma anche diversi voli con Lisbona e Porto. Il modo migliore per raggiugnere l’isola è prendere un volo TAP Portugal dall’Italia, che fa scalo a Lisbona. Nel periodo estivo ci sono anche collegamenti internazionali tra cui charters che provengono anche dall’Italia.

banner