Home / Europa / Grecia / Kos (Coo): l’isola di Ippocrate e delle spiagge
Kos, Grecia. Author Trevor Owens (TJOwens). Licensed under the Creative Commons Attribution
Kos, Grecia. Author Trevor Owens (TJOwens)

Kos (Coo): l’isola di Ippocrate e delle spiagge

L’isola di Kos o Coo (290 kmq, 31.000 abitanti) si trova nel Mar Egeo, nella parte settentrionale dell’arcipelago del Dodecaneso, a nord di Nissyros e a sud di Kalymnos, la costa della Turchia si trova a pochissima distanza a nord-est, Kos è infatti racchiusa tra le penisole turche di Bodrum e di Datça.

Il capoluogo dell’isola, la città di Kos si trova lungo la costa nord-orientale proprio davanti alla costa turca, qui arrivano la maggior parte dei traghetti che collegano Kos con le altre isole del Dodecaneso e con la costa turca. L’aeroporto dell’isola si trova al centro dell’isola vicino al paese di Antimahia.

L’isola è montuosa, ricca di verde, per i canoni greci, con alcune fertili pianure, vi si coltivano viti, olivi e alberi da frutta, praticata anche la pastorizia e la pesca. Le coste sono relativamente rettilinee senza rientranze significative.

Kohilari Beach, Kos, Grecia. Author Marin Pashov (mario_lem73). Licensed under the Creative Commons Attribution

Kohilari Beach, Kos, Grecia. Author Marin Pashov (mario_lem73)

A est vicino alla costa meridionale è una stretta catena montuosa che raggiunge la sua massima altezza con il monte Dikeos (843 metri), che sovrasta la costa centro-meridionale. Questa catena montuosa diventa pianeggiante verso nord e si trasforma in una fertile pianura agricola.

Kos, che si suppone sia il luogo dove nacque Ippocrate, presenta interessanti resti archeologici, il più importante sito archeologico dell’isola è quello di Asclepeion che si trova nella parte settentrionale dell’isola a breve distanza dalla città di Kos.

L’isola è punteggiata di castelli che ne ricordano la storia di luogo di confine tra occidente cristiano e oriente musulmano, il principale è il castello dei Cavalieri della città di Kos (Castello di Neratzia). Al centro dell’isola si trova l’imponente castello di Andimachia, più a nord sono le rovine del castello di Palio Pyli.

Kos è conosciuta per le sue belle spiagge di sabbia che si estendono lungo le coste settentrionali e meridionali dell’isola e che hanno fatto di Kos una delle mete più frequentate del Dodecaneso.

COME ARRIVARE A KOS

VOLI: L’isola di Kos è servita da un aeroporto che si trova nella parte centro-meridionale dell’isola qui atterrano voli provenienti da Atene della Aegean Airlines e voli provenienti dagli aeroporti greci di Salonicco (Thessaloniki) e Heraklion nell’isola di Creta gestiti dalla Minoan Air. Mentre l’Olympic Air ha voli che raggiungono Kos provenienti dalle isole di Astypalaia, Kalymnos, Leros e Rhodes. Oltre ai voli con scalo e cambio aereo ad Atene, durante il periodo estivo l’isola di Kos è collegata ai maggiori aeroporti europei da numerosi voli diretti stagionali. Dall’Italia ci sono voli stagionali delle compagnie aeree Blue-Express, EasyJet, Livingston, Neos, Small Planet Airlines e Ryanair

TRAGHETTI: Kos è collegata da traghetti regolari con il porto del Pireo (pochi km ad ovest di Atene), il tempo impiegato per la traversata è attorno alle 10 ore. L’isola è anche collegata da traghetti con le principali isole del Dodecaneso tra cui Rodi, Leros, Nisyros, Kalymnos, Symi. Esistono anche traghetti che collegano Kos con Salonicco (21 ore di traversata) e Samos (5 ore e 30 minuti di traghetto).

banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: