Home / Europa / Svizzera / Basilea: la seconda città della Svizzera
Basilea, Svizzera. Author Dan Heap (danheap77). Licensed under Creative Commons Attribution
Basilea, Svizzera. Author Dan Heap (danheap77)

Basilea: la seconda città della Svizzera

Basilea (166.000 abitanti, 700.000 l’area urbana), è la seconda area urbana della Svizzera, capoluogo del cantone omonimo. Situata lungo un’ansa del Reno nella Svizzera nord-occidentale, al confine con Francia e Germania, Basilea è un importante città commerciale (sede di banche e istituti finanziari) e industriale (settore chimico e farmaceutico) e possiede un attivo porto fluviale che è l’ultimo porto fluviale accessibile alle navi di grandi dimensioni, in quanto a monte di Basilea si trovano le cascate del Reno di Schaffhausen (Sciaffusa). Vi ha sede la più antica università della Confederazione Elvetica (1460).

Basilea fu in origine un antico oppidum dei Rauraci, in seguito divenne città romana (Basilia), e poi fin dal VII secolo Principato vescovile. La città divenne il centro della cristianità occidentale nel XV secolo grazie al Concilio di Basilea (1431-1449). Nel 1501 si rese indipendente ed entrò a far parte della Confederazione Elvetica.

COSA VEDERE: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI DI BASILEA

La maggior parte dei luoghi turistici è situata nella parte meridionale della città dove si trova il centro storico di Basilea, questa zona si esplora meglio a piedi, qui infatti sono concentrati i luoghi di maggiore interesse turistico, tra questi la Marktplatz (Piazza del Mercato), il vero cuore di Basilea, ospita il variopinto mercato di frutta, verdura e fiori che si tiene tutti i giorni tranne la domenica. La piazza è dominata dall’imponente Rathaus (palazzo comunale) edificio del XIV secolo, al suo interno vale la pena visitare le Camere del Consiglio (Ratszimmer), il cortile interno (Innenhof), i romantici portici e l’alta torre.

Basilea, Svizzera. Author Rosmary. Licensed under Creative Commons Attribution

Basilea, Svizzera. Author Rosmary

Tra gli edifici di maggior pregio della città è senz’altro la Cattedrale di Basilea (Basler Münster), edificio in pietra arenaria rossa costruito tra l’XI e il XV secolo, su una collina dominante il fiume, la cui facciata è dominata da due torri gotiche irregolari.

La più importante struttura della cattedrale è senza dubbio il Portale di San Gallo (Galluspforte (1150/70)) situato all’entrata del transetto settentrionale è una delle maggiori opere scultoree dell’epoca romanica in Svizzera, negli ultimi anni, molte delle sculture originali sono state portate in un museo e sostituite da copie. L’interno della cattedrale è a tre navate, con importanti cappelle laterali, dotato di una cripta, conserva le spoglie di Erasmo da Rotterdam, completano la chiesa i due chiostri. Dal chiostro della cattedrale è possibile accedere alla terrazza panoramica del Pfalz dalla quale si gode una splendida vista del centro storico.

Il Mittlere Brücke (Ponte di Mezzo) risalente al 1226 fu il primo ponte sul Reno, fu costruito su iniziativa del Vescovo-principe Heinrich von Thun. A difesa del ponte fu costruita sulla sponda destra del fiume la cittadella fortificata di Kleinbasel. Nel 1905 l’antico ponte fu sostituito dall’attuale Mittlere Brücke. Della cinta muraria medievale che un tempo cingeva la città, demolita nel XIX secolo, restano oggi tre torri: St. Albantor, Letziturm e Spalentor, quest’ultima è la più imponente, risale al XIV secolo. Numerosi sono anche gli edifici pubblici tardogotici così come i palazzi barocchi e le case borghesi rococò e neoclassiche.

Basilea negli ultimi anni ha visto sorgere numerosi interessanti edifici di architettura moderna, opere di architetti famosi tra questi troviamo Renzo Piano (Palazzo della Fondazione Beyeler), Mario Botta (Museo Jean Tinguely e la Banca di pagamenti Internazionali (Verwaltungsgebäude der BIZ)), Herzog & de Meuron (Stadio), ed infine il complesso Vitra presso Weil am Rhein costituito da tre edifici progettati da Zaha Hadid (stazione dei vigili del fuoco), Frank Gehry (museo del design), Tadao Ando (centro congressi).

Uno dei simboli della moderna Basilea è la fontana di Tinguely, costruita nel 1977 ad opera di Jean Tinguely.

A breve distanza da Basilea (10 km a est) si trova l’area archeologica di Augusta Raurica, il più grande parco archeologico della Svizzera. La città di Basilea è la base ideale per esplorare la Foresta Nera nonché i monti Jura e i Vosgi.

COSA VEDERE: I MUSEI DI BASILEA

Basilea ospita oltre 30 diversi musei. Il più importante museo della città è il Kunstmuseum Basel (Museo d’Arte), il museo è prevalentemente dedicato alla pittura e al disegno di artisti dell’area dell’Alto Reno dal 1400 al 1600, ospita opere di Holbein, Goya e Rubens; così come all’arte del XIX e del XX secolo.

Il XIX secolo ha i suoi esponenti nelle pitture di Böcklin, van Gogh, Gauguin e Cézanne, mentre il XX secolo trova il suo apogeo nel Cubismo (Picasso, Braque, Léger), nell’Espressionismo tedesco e nell’arte americana a partire dal 1950.

Altra importante raccolta d’arte del XX secolo si trova nella Fondation Beyeler (Fondazione Beyeler) che ha sede nel museo progettato da Renzo Piano, qui sono esposte opere di artisti come Monet, Cézanne, van Gogh, Picasso, Warhol, Liechtenstein e Bacon.

Basilea, Svizzera. Author Dave Shafer (shaferlens). Licensed under Creative Commons Attribution

Basilea, Svizzera. Author Dave Shafer (shaferlens)

L’Antikenmuseum Basel (Museo delle antichità) è un museo focalizzato sull’arte e le culture antiche del bacino del Mediterraneo dal IV millennio a.C. fino al VII secolo d.C., si trovano esposti oggetti di arte egizia, greca, italica e romana a cui si aggiungono singoli pezzi provenienti dal Vicino Oriente e da Cipro.

L’Historisches Museum Basel è il museo di storia delle culture più importante dell’Alto Reno, tra le maggiori collezioni esposte è il gabinetto Amerbach, altri importanti pezzi sono il tesoro della cattedrale di Basilea, che presenta straordinari esempi di oreficeria medievale, arazzi tardo-gotici, la danza macabra di Basilea, i tesori delle corporazioni basilesi, il gabinetto numismatico, opere figurative provenienti dall’area dell’Alto Reno, esempi di pittura su vetro tardo-gotica e rinascimentale, arte sacra e mobili.

Il Musikmuseum (Museo della Musica) ospita la più importante collezione di strumenti musicali della Svizzera.

Il Museum der Kulturen Basel ospita una delle maggiori collezioni in Europa sulla vita nelle culture europee ed extraeuropee, con importanti raccolte dedicate ai Mari del Sud, all’America precolombiana, al Tibet, ecc.

Il Pharmazie-Historisches Museum der Universität Basel è una delle maggiori collezioni a livello mondiale sulla storia della farmacia, espone ceramiche e mobili da farmacia, laboratorio d’alchimista, mortai, farmacie ambulanti, libri. Un museo molto particolare, probabilmente unico nel suo genere è il Puppenhausmuseum, è il principale museo in Europa di orsi di peluche, oltre 6.000 pezzi sono esposti su quattro piani, il museo ospita anche bambole, negozi giocattolo, case della bambola e miniature.

La Skulpturhalle ospita una delle maggiori collezioni di calchi di sculture antiche, unica al mondo nel suo genere è la raccolta completa delle sculture del Partenone. Il Museo Tinguely è dedicato alla vita e alle opere di Jean Tinguely, l’imponente edificio è stato realizzato dal celebre architetto svizzero Mario Botta. Interessante e ultra moderno è il Vitra Design Museum, a Weil am Rhein, appena oltre il confine in Germania, che si trova in un edificio progettato dall’architetto californiano Frank Gehry ed è uno dei più importanti musei di architettura e design industriale del mondo.

COME ARRIVARE A BASILEA

Aereo:

L’aeroporto di Basilea (EuroAirport Basel-Mulhouse-Freiburg), si trova a soli 3 km dall’area urbana della città, in territorio francese. L’aeroporto, che è l’unico aeroporto binazionale al mondo, è servito da numerosi collegamenti internazionali. Per raggiungere la città c’è un servizio di bus pubblici (autobus n° 50) ogni 15 minuti tra l’EuroAirport e il centro esposizioni, nel centro di Basilea e la Badischer Bahnhof (stazione ferroviaria tedesca di Basilea), attraverso la stazione ferroviaria centrale svizzera (Bahnhof SBB). Tra le compagnie aeree che hanno voli verso l’aeroporto di Basilea ci sono: Air Berlin, Air France, Swiss International Air Lines, Wizz Air e EasyJet Switzerland.

Auto:

Per raggiungere Basilea dall’Italia occorre attraversare gran parte della Svizzera, ricordatevi che prima di entrare nelle autostrade svizzere dovete aver acquistato la vignetta che permette l’accesso a tutte le autostrade svizzere per un anno, il tagliando è in vendita presso gli uffici doganali, gli uffici postali e le stazioni di servizio.

Distanze stradali dalle principali città italiane: Basilea-Milano 339 km. Basilea-Torino 411 km. Basilea-Genova 478 km. Basilea-Bologna 559 km. Basilea-Venezia 604 km. Basilea-Firenze 644 km. Basilea-Roma 916 km. Basilea-Napoli 1114 km. Basilea-Bari 1222 km. Basilea-Palermo 1825 km.

Autobus:

Numerosi sono i collegamenti di autobus tra l’Italia e Basilea.

Treno:

Ottimi i servizi di collegamento ferroviario tra l’Italia e Basilea, la città è infatti un importante nodo ferroviario. A Basilea ci sono tre stazioni ferroviarie, tutte situate in centro, la stazione svizzera, quella francese e quella tedesca.

COME MUOVERSI: TRASPORTI URBANI DI BASILEA

Basilea è servita da una vasta e fitta rete di trasporto pubblico che collega la città ai sobborghi circostanti anche fuori dai confini svizzeri in Francia e Germania.

La rete di tram e i bus di Basilea è gestita dalla BVB (Basler Verkehrs-Betriebe) e dalla BLT (Baselland Transport). I tram sono alimentati elettricamente e i bus sono alimentati elettricamente o con carburante.

Clima di Basilea.

banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: