Home / Europa / Spagna / Siviglia: capitale dell’Andalusia e antico porto per le Americhe
Siviglia, Andalusia, Spagna. Author and Copyright Liliana Ramerini
Siviglia, Andalusia, Spagna. Author Liliana Ramerini

Siviglia: capitale dell’Andalusia e antico porto per le Americhe

Siviglia – in spagnolo Sevilla, oltre 700.000 abitanti –  stupenda città, capitale dell’Andalusia, è il centro artistico, culturale, finanziario, economico e sociale della Spagna meridionale. La città si trova diverse decine di chilometri nell’interno lungo il corso del fiume Guadalquivir, dal suo porto fluviale partirono molte delle spedizioni dirette nel Nuovo Mondo e qui giungevano le flotte cariche di oro e argento, infatti era qui che aveva la sede la Casa de Contratación, l’agenzia governativa che controllava tutto il commercio dell’impero Spagnolo.

A Siviglia sono tuttora custoditi, nell’Archivo General de Indias, i più importanti e ricchi archivi di documenti dell’amministrazione spagnola nelle americhe. La città di Siviglia, ha origini iberiche, il suo antico nome romano era quello di Hispalis. Nel 206 a.C. i Romani fondarono a breve distanza la città di Italica, di cui sono oggi visibili le rovine.

Nel 711-12 Italica fu conquistata dagli Arabi che le diedero il nome di Ishbīliya, dal quale deriva il nome attuale. La città fiorì durante il periodo della dominazione araba, che durò per oltre cinque secoli, lasciando importanti tracce culturali e monumenti visibili ancora oggi. Siviglia, fu infatti la capitale dei uno dei regni di taifa più potenti della Spagna mussulmana. Nel 1248 fu riconquistata dalle forze di Fernando III di Castiglia. La scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo e la successiva nascita dell’impero spagnolo fecero di Siviglia il principale porto di collegamento con il Nuovo Mondo e la più grande città della Spagna, arrivando a contare una popolazione di 130.000 abitanti nel 1649.

Cattedrale di Siviglia, Andalusia, Spagna. Author and Copyright Liliana Ramerini...

Cattedrale di Siviglia, Andalusia, Spagna. Author Liliana Ramerini

COSA VEDERE: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI DI SIVIGLIA

Nel 1987 l’UNESCO ha dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità i tre monumenti più importanti di Siviglia: la Cattedrale, l’Alcázar e l’Archivo General de Indias.

Questi tre edifici rappresentano il complesso monumentale della città, l’Alcázar e la Cattedrale rappresentano i due periodi di massimo splendore, quello arabo degli Almohadi, di cui il minareto della Giralda è il capolavoro architettonico e il successivo periodo cristiano rappresentato dalla Cattedrale cattolica a cinque navate, il più grande edificio gotico dell’Europa (per il volume occupato), con all’interno la tomba di Cristoforo Colombo.

Di notevole importanza culturale e storica è invece l’Archivo General de Indias, situato nell’antico mercato di cambio (l’antica Lonja), un edificio in stile rinascimentale del XVI secolo progettato da Juan de Herrera, che custodisce milioni di documenti originali e unici sulle colonie spagnole in America e nel resto del mondo.

Jardines de los Reales Alcázares, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author and Copyright Liliana Ramerini

Jardines de los Reales Alcázares, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author Liliana Ramerini

L’Alcázar, cioè la cittadella reale con i suoi giardini, è un gioiello architettonico dell’epoca araba (IX secolo), in origine essa faceva parte delle opere di difesa della città, succesivamente divenne la residenza reale, fu comunque rimaneggiata nel XIV secolo, l’interno è ordinato attorno a due cortili, il cortile de Las Doncellas e quello de Las Muñecas. La sala degli ambasciatori, decorata in stile mudejar, è tra le sale più belle.

Davanti all’Alcázar si trova la Cattedrale, edificata tra il 1401–1519 sopra la Moschea, della quale è rimasto il magnifico minareto della Giralda, uno dei simboli di Siviglia, oggi campanile della Cattedrale, da cui si gode di un bel panorama sulla città. La Cattedrale racchiude esempi di vari stili architettonici, mudejar, rinascimento, barocco, anche se il gotico è quello che domina e caratterizza la struttura. Del periodo arabo, facenti parte della vecchia Moschea, sono anche il cortile chiamato Las Abluciones e la porta Del Perdón. La Moschea fu trasformata in Cattedrale dopo la riconquista cristiana del 1248.

Torre del Oro, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author Frobles. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Torre del Oro, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author Frobles

L’ingresso alla cattedrale si ha attraverso la Plaza de la Virgen de los Reyes, l’interno, a cinque navate, è immenso, raggiunge l’altezza massima di 40 metri al transetto, mentre la base principale a pianta rettangolare misura 116 metri di lunghezza e 76 metri di larghezza, all’interno come gia detto si trovano i resti di Cristoforo Colombo. Il Patio de los Naranjos, in stile Almohade, presenta una fonte visigota, l’unico resto dell’originale tempio visigota, edificato prima della Moschea.

Nella stessa piazza della Cattedrale si trova il Palacio Arzobispal, che fu edificato nella metà del XVI secolo al posto dell’antico palazzo del primo vescovo di Siviglia, notevole il portale barocco del XVIII secolo. Un altro edificio dell’epoca araba è la cosiddetta Torre de Oro, una torre di pianta ottagonale, costruita nel XIII secolo vicino al fiume a difesa della città, ospita oggi il Museo Marittimo.

Plaza de España, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author and Copyright Liliana Ramerini...

Plaza de España, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author Liliana Ramerini…

Tra i quartieri di Siviglia il più caratteristico è il quartiere di Triana, che si trova sulla riva destra del Guadalquivir, collegato al resto della città dal ponte Isabella II o ponte di Triana, costruito tra il 1845 e il 1852. Nel quartiere sono da visitare: la chiesa di Sant’Anna (XIII secolo); il convento de las Minimas (1755); la chiesa di San Giacinto (1775) e i resti del castello di San Giorgio sede dell’Inquisizione. Altro quartiere interessante è quello di Santa Cruz, uno dei barrios storici di Siviglia, si trova nel centro della città, ed è ricco di case e palazzi signorili, era in origine il quartiere ebraico, la Judería di Siviglia.

Tra i luoghi di interesse per una visita sono da prendere in considerazione: il Palacio de las Dueñas, odierna residenza dei Duchi di Alba, fu costruito tra il XV e il XVI secolo, il palazzo è composto da un insieme di patios e edifici in stili diversi che vanno dal gótico-mudéjar allo stile rinascimento. La Casa de Pilatos adornata da azulejos mudéjares e giardini, fu costruita alla fine del XV secolo in stile rinascimento italiano e mudéjar spagnolo, viene considerata il prototipo del palazzo andaluso.

Plaza de Toros, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author and Copyright Liliana Ramerini

Plaza de Toros, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author Liliana Ramerini

La Alameda de Hércules è una delle passeggiate storiche della città, costruita nel 1574, si trova tra il fiume Guadalquivir e il quartiere di Macarena. I Caños de Carmona, sono i resti di una acquedotto romano, che fu in parte demolito nel 1912. La Plaza de Toros de la Real Maestranza de Caballería de Sevilla è l’arena per le corride più vecchia di tutta la Spagna, la sua costruzione fu infatti iniziata nel 1749.

Interessante è anche l’architettura moderna della città, in particolare gran parte delle installazioni di Expo 92 che sono state riconvertite nel parco tematico della Isola Magica e il monumentale ponte Alamillo sul fiume Guadalquivir opera dell’architetto Santiago Calatrava. La Plaza de España, progettata dall’architetto Aníbal González, è il monumento che resta dell’esposizione del 1929.

Archivo de Indias, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author and Copyright Liliana Ramerini.

Archivo de Indias, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author Liliana Ramerini.

Tra i luoghi da visitare nei dintorni di Siviglia possiamo citare i resti dell’antica città di Italica, luogo natale degli imperatori romani Traiano e Adriano, situata a pochi chilometri a nord di Siviglia vicino al monastero di San Isidoro del Campo, dove si possono ammirare dei meravigliosi mosaici, un bel teatro e un anfiteatro. Tra i paesi nei dintorni di Siviglia meritevoli di una visita ci sono Carmona, piccolo borgo con una torre del XV secolo ad imitazione della Giralda di Siviglia. Écija, che è conosciuta per i suoi campanili in stile barocco. Alcalá de Guadaira invece presenta delle imponenti opere di fortificazione arabe. Nella cittadina di Osuna, ci sono interessanti case dei secoli XVI e XVIII oltre ad un imponente collezione di opere d’arte all’interno della Collegiata. Estepa è ricca di edifici in stile barocco. Altri borghi interessanti sono Morón de la Frontera, Marchena e Cazalla de la Sierra. Non lontano da Siviglia si trova un altro sito dichiarato dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità nel 1984, il Parque Nacional de Doñana, il parco occupa la sponda destra del fiume Guadalquivir alla sua foce nell’Oceano Atlantico. L’area è importante per la sua biodiversità, sono presenti tratti di lagune, paludi e dune; durante il periodo invernale il luogo è frequentato da oltre 500.000 uccelli acquatici.

Pabellón Mudéjar (Museo de Artes y Costumbres Populares), Plaza de América, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author and Copyright Liliana Ramerini

Pabellón Mudéjar (Museo de Artes y Costumbres Populares), Plaza de América, Siviglia, Andalusia, Spagna. Author Liliana Ramerini

COME MUOVERSI: METROPOLITANA E TRASPORTI URBANI DI SIVIGLIA

Il trasporto urbano di Siviglia, che è gestito dall’impresa municipale TUSSAM (Transportes Urbanos de Sevilla), si articola in più di 40 linee di bus che collegano i vari quartieri della città con il centro storico. La città ha una lineea di tranvia con un tracciato 2,2 km e una rete di metropolitana leggera con 22 fermate e una lunghezza di 19 km.

COME ARRIVARE: VOLI PER SIVIGLIA

L’aeroporto di Siviglia è il San Pablo Airport (IATA: SVQ) che si trova a 9 km a est di Siviglia. Siviglia è collegata da voli con diverse nazioni europee tra cui il Regno Unito, la Francia, la Germania, l’Italia, il Portogallo, la Svizzera e i Paesi Bassi. Tra le compagnie aeree più attive troviamo la Vueling, l’Iberia, la Ryanair e la EasyJet.

Dall’Italia ci sono voli diretti di Vueling e Ryanair oppure con scalo di Iberia, Vueling e altre compagnie aeree con cambio di aereo a Madrid o a Barcellona.

Voli Vueling ha voli (con uno scalo Venezia, Milano-Malpensa, Firenze, Pisa e Palermo) per Siviglia (da Roma-Fiumicino (diretto).

Ryanair ha voli per Siviglia (da Bari (stagionale), Bologna,  Bergamo-Orio al Serio, Palermo (stagionale), Roma-Ciampino).

Il clima di Siviglia.

banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: