Home / Europa / Spagna / Segovia: un acquedotto romano spettacolare e molto altro
Acquedotto di Segovia, Castiglia-León, Spagna. Author Bernard Gagnon. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Acquedotto di Segovia, Castiglia-León, Spagna. Author Bernard Gagnon

Segovia: un acquedotto romano spettacolare e molto altro

Segovia (55.000 abitanti), si trova a 1.000 m. sul livello del mare, alla base nord occidentale della Sierra de Guadarrama, posta fra i fiumi Eresma e Clamores.

La città fu importante fin dall’epoca Romana, quando era conosciuta con il nome di Segobriga, entrò a far parte dell’Impero Romano a partire dall’80 aC. Probabilmente la città fu abbandonata dopo l’invasione Araba, con la “reconquista” cristiana, fu poi residenza dei re di Castiglia tra i secoli XIII e XV, Segovia è famosa per il suo maestoso Acquedotto Romano.

La città vecchia di Segovia e il suo Acquedotto fanno parte dal 1985 dei luoghi protetti dall’UNESCO come patrimonio mondiale dell’umanità.

COSA VEDERE: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI DI SEGOVIA

Alcázar di Segovia, Castiglia-León, Spagna. Author Fernando Garcia. Licensed under the Creative Commons Attribution

Alcázar di Segovia, Castiglia-León, Spagna. Author Fernando Garcia

L’acquedotto Romano di Segovia, costruito probabilmente nel 50 d.C. durante il regno di Traiano, è il simbolo della città, esso si trova nella zona orientale del centro storico, tuttora funzionante, rappresenta uno dei monumenti meglio conservati dell’Impero Romano, fu costruito in blocchi di granito per portare l’acqua del torrente Riofrio alla città la cui sorgente si trova a 18 km di distanza. L’acquedotto attuale è lungo 818 metri con 128 archi alcuni dei quali alti 28 metri.

Interessante è tutto l’antico centro di Segovia, completamente circondato da mura con tre porte principali, con stradine strette e pittoresche, tipiche di Segovia sono le vecchie case con le facciate a rilievi decorate con arabeschi detti “esgrafiados segovianos”. Altri due edifici simbolo della città sono la Cattedrale e l’Alcazar.

Cattedrale, Segovia, Castiglia-León, Spagna. Author McPolu. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Cattedrale, Segovia, Castiglia-León, Spagna. Author McPolu

La Cattedrale è un imponente costruzione in stile tardo gotico (XVI secolo), di grandi dimensioni è anche il campanile alto oltre 100 metri, l’interno della chiesa è a tre navate ed è illuminato da vetrate dei secoli XVI-XVII, notevole il coro, la Capilla Mayor e la Pietà di Juan de Juni (1571), da vedere anche il chiostro.

All’estremità opposta della città rispetto a quella dove si trova l’acquedotto, alto sopra un’eminenza rocciosa alla confluenza dei fiumi Eresma e Clamores, s’innalza il castello dell’Alcazar risalente al secolo XI, ristrutturato tra il 1352 e il 1358 da re Enrico II e ampliato nella prima metà del XV secolo da Giovanni II. Nel 1862 fu danneggiato da un incendio, ma in seguito fu restaurato. L’esterno dell’Alcazar presenta un fosso con ponte levatoio, un patio e la bella torre quadrata con quattro torrioni chiamata Torre del Homenaje; l’interno che è visitabile presenta una cappella, diversi saloni nobili e ospita il Museo de Armas e l’Archivo Militare.

Puerta de San Andrés, Segovia, Castiglia-León, Spagna. Author Carlos Delgado. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Puerta de San Andrés, Segovia, Castiglia-León, Spagna. Author Carlos Delgado

Molto belle sono le tante chiese romaniche della città tra cui quelle di San Martin (XII secolo), San Millán (XII secolo), San Esteban con bella torre (XII secolo), la Santísima Trinidad, San Andrés, San Clemente. Sulla riva opposta del fiume Eresma sorge il Monasterio del Parral in stile gotico-mudéjar (XV secolo) e la chiesa romanica di Vera Cruz (1208) con affreschi del XIII secolo.

A 11 km da Segovia lungo la strada per Madrid si trova il Real Sitio de La Granja de San Ildefonso, luogo dove Filippo V nel 1721 vi fece costruire un Palazzo Reale che voleva ricreare una piccola Versailles, il palazzo è circondato da vasti giardini (1500 ettari) dove sono 26 fontane. Il Palazzo, progettato dall’architetto italiano Filippo Juvara e realizzato dal Sacchetti misura 155 metri di lunghezza; al suo interno, riccamente affrescato, è il Museo degli Arazzi (Museo de Tapices).

Segovia, Castiglia-León, Spagna. Author Carlos Delgado. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Segovia, Castiglia-León, Spagna. Author Carlos Delgado

Sulle pendici della Serra de Guadarrama a pochi km da Segovia si trova il Palazzo Reale di Riofrio (1754), in stile italiano con pianta quadrata, al cui interno sono i musei Alfonsino e della Caccia (Museo de Caza).

La zona attorno a Segovia è ricca di cittadine medievali con interessanti castelli tra cui Coca, Cuellar, Turégano e Pedraza de la Sierra.

Il clima di Segovia.

banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: