Home / Europa / Paesi Bassi (Olanda) / Amsterdam: chiamata Venezia del Nord per i suoi canali

Amsterdam: chiamata Venezia del Nord per i suoi canali

Amsterdam è la capitale e la maggiore città dei Paesi Bassi. La città conta infatti 740.000 residenti, mentre la popolazione che risiede nell’area metropolitana è di circa 1.450.000 persone. La capitale dei Paesi Bassi è una città multietnica, vi risiedono infatti, persone provenienti da oltre 170 paesi.

Amsterdam possiede uno dei maggiori centri rinascimentali di tutta l’Europa. Numerosi edifici risalgono al periodo tra il XVI e XVII secolo, il secolo d’oro olandese, quando Amsterdam era il capolinea dell’impero marittimo Olandese che si estendeva dalle Americhe all’Asia.

Una serie di canali semicircolari racchiude il centro storico e il vecchio porto, che una volta era affacciato sullo Zuiderzee. Dal Seicento il centro storico della città è rimasto intatto. Il modo migliore per orientarsi tra le vie strette di Amsterdam è un giro in battello lungo i canali. La Piazza chiamata Dam rappresenta il ‘cuore’ della città. Questa piazza è dominata dal Palazzo Reale (Koninklijk Paleis) e dalla Chiesa Nuova (Nieuwe Kerk).

La linea difensiva di Amsterdam, un sistema di difesa composto da 45 forti e lungo 135 km attorno alla città di Amsterdam. Che fu costruito tra il 1883 e il 1920, è un esempio unico di fortificazione basata sul controllo delle acque, ed è stato inserito dall’UNESCO, nel 1996, nella lista dei siti del patrimonio dell’umanità.

COSA VEDERE: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI DI AMSTERDAM

Amsterdam è una bella città, ricca di canali che spesso la portano ad essere paragonata a Venezia. Il modo migliore per visitarla è effettuare uno dei tanti giri in battello che vengono proposti da numerosi operatori turistici. Dal battello si può infatti catturare la suggestiva atmosfera della città e ammirare le belle case patrizie del centro storico risalenti al XVII e XVIII secolo.

UNA CITTÀ A MISURA D’UOMO

Il centro della città è la grande piazza Dam su cui si affaccia il Palazzo Reale, risalente al XVII secolo, e la Nieuwe Kerk in stile tardo-gotico. Ricca di aree pedonali Amsterdam si presta bene ad essere visitata a piedi o in bicicletta.

Altri luoghi incantevoli sono la Jodenbreestraat, la via principale del quartiere Ebraico e la piazza del mercato delle pulci (Waterlooplein). La Kalverstraat, una delle strade centrali più ricca di vita, con negozi e ristoranti. La piazza del Nieuw Markt. Il Muntplein, area ricca di canali e vie pittoresche, e l’Herengracht, uno dei canali più pittoreschi.

UNA GRANDE PROPOSTA MUSEALE

La città è anche famosa per essere la città con la più alta concentrazione di musei al mondo per chilometro quadrato. Tra questi i più importanti sono: il Rijksmuseum (museo reale, il museo più importante per l’arte e la storia dei Paesi Bassi), il Van Gogh Museum, il Rembrandt House Museum (Rembrandthuis), l’Amsterdam Historisch Museum (il museo storico di Amsterdam), lo Scheepvaartmuseum (museo della navigazione), lo Stedelijk Museum (il museo di arte moderna e contemporanea).

Il Diamantmuseum Amsterdam (museo dei diamanti), il Museo della Pipa (il museo ospita 2000 pezzi che raccontano la storia della pipa e dell’uso del tabacco in 5 continenti e 25 secoli), il Museo Amstelkring (un’antica casa con una chiesa cattolica nascosta dove per un periodo di 225 anni si celebrò la messa cattolica, religione che era proibita nell’Olanda calvinista) e la casa di Anna Frank.

Amsterdam è una meta molto frequentata anche dagli gli amanti della vita notturna, famoso è il suo quartiere “a luci rosse”. Ma la città è anche conosciuta per la libera vendita, in appositi locali, delle droghe leggere. Centro della vita notturna della capitale olandese è l’animata Leidseplein.

COME MUOVERSI: TRASPORTI URBANI DI AMSTERDAM

Amsterdam possiede diversi sistemi di trasporto pubblico, numerosi e ben organizzati: metropolitana, tram e autobus. Amsterdam ha tre linee di metropolitana, che collegano soprattutto il centro città con la periferia.

TRAM E METROPOLITANA

La rete tramviaria di Amsterdam ha 17 linee e copre tutta la città, una linea, la linea numero 20, chiamata Circle-tram, passa davanti alle principali attrazioni turistiche della città. I tram e la metropolitana fanno servizio fino a mezzanotte. Vasta è la rete di autobus, gli autobus fanno servizio fino alle ore 6.00 del mattino.

I biglietti conviene acquistarli presso le rivendite autorizzate, se li acquistate direttamente dall’autista sono più cari, esistono vari tipi di biglietti tra cui i più convenienti per i turisti sono gli abbonamenti giornalieri o per più giorni. I biglietti sono validi su ogni mezzo di trasporto pubblico compresi gli autobus notturni.

La metropolitana di Amsterdam (Metronet) è formata da tre linee di metropolitana, parzialmente in superficie, e svolge in primo luogo, una funzione di collegamento tra il centro e i quartieri periferici. Il servizio termina poco dopo la mezzanotte e inizia verso le 6 del mattino (verso le 7 la domenica mattina).

Nella città di Amsterdam conviene lasciare la macchina in garage, spostarsi in macchina è poco adatto, i parchimetri sono cari e c’è il rischio di trovarsi il ceppo blocca ruote se si parcheggia in divieto di sosta. E’ preferibile lasciare la macchina fuori dalla cerchia dei canali, cioè nelle zone periferiche, qui i parcheggi (P+R) sono a tariffa molto ridotta. Il parcheggio custodito P+R Transférium Arena è l’opzione più valida tra quelle in città. Il prezzo è di EUR 5,70 al giorno e sono inclusi due biglietti gratuiti per i mezzi pubblici che vi portano in centro città. Il parcheggio è aperto 24 ore su 24 ed è facilmente raggiungibile dalle autostrade A1, A2 e A9.

LA BICICLETTA IL MEZZO MIGLIORE PER GIRARE IL CENTRO STORICO

Probablimente il mezzo più divertente, comodo e conveniente per spostarsi nel centro città è la bicicletta. Esistono numerosi punti di noleggio bici in tutta la città.

Museo Van Gogh, Amsterdam.

L’aeroporto diAmsterdam come arrivare.

Il clima di Amsterdam: quando andare ad Amsterdam.

banner