Home / Europa / Germania / Monaco di Baviera: la metropoli della Baviera, una delle città più vivibili della Germania
Monaco di Baviera, Germania. Author David Kostner. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Monaco di Baviera, Germania. Author David Kostner

Monaco di Baviera: la metropoli della Baviera, una delle città più vivibili della Germania

Monaco (München) (circa 1.300.000 abitanti, 2.600.000 l’area metropolitana), città capitale del Land tedesco della Baviera. Monaco è la terza città tedesca per numero di abitanti. La città si trova nel sud della Germania, lungo le rive del fiume Isar, nel centro dell’altipiano bavarese ad un altitudine superiore ai 500 mslm, a circa 70 km dal confine con l’Austria e a breve distanza dalle Alpi Bavaresi.

Punto nodale di importanti vie di comunicazione ferroviarie, stradali e aeree, è una delle città economicamente più vivaci della Germania, universalmente conosciuta per l’Oktoberfest e per le sue industrie della birra. Monaco di Baviera è un importante centro industriale con industrie meccaniche (motori, automobili, locomotive), tessili, alimentari, chimiche, ecc.

La città fu fondata nel XII secolo, e divenne presto la residenza dei Duchi dell’Alta Baviera. Nel 1506 divenne la capitale della Baviera unificata. Nel XVI secolo Monaco fu il centro della controriforma e del rinascimento tedesco. Monaco di Baviera ha subito pesanti distruzioni dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, nonostante ciò molti sono gli edifici interessanti da visitare.

COSA VEDERE: LE ATTRAZIONI PRINCIPALI DI MONACO DI BAVIERA

Neues Rathaus, Marienplatz, Monaco, Baviera. Autore e Copyright Liliana Ramerini

Neues Rathaus, Marienplatz, Monaco, Baviera. Autore Liliana Ramerini

La piazza centrale della città è Marienplatz, qui si trova anche l’imponente municipio della città (Neues Rathaus), grandiosa costruzione in stile neogotico costruito fra il 1867 e il 1909, la costruzione è famosa per il Glockenspiel, un orologio meccanico, posto nella torre dell’edificio, che ogni giorno (alle 11, alle 12 e alle 17) suona le sue 43 campane e fa ballare le sue statue, la torre è accessibile ed offre una meravigliosa vista sulla città. Nella piazza si trova anche il vecchio municipio (Altes Rathaus) edificio del XV secolo.

A breve distanza da Marienplatz si trova la Peterskirche, un’antica chiesa, una della più vecchie della città, fu edificata nel XII secolo in stile romanico bavarese. A breve distanza si svolge il mercato – vi si trovano tutti i prodotti della gastronomia tedesca: frutta, verdura, pesce, formaggi, affettati, dolci – più popolare di Monaco: il Viktualienmarkt (dal lunedi al sabato fino alle ore 20).

La Frauenkirche, la chiesa più grande di Monaco, è il Duomo in stile tardogotico del XV secolo. L’edificio è dominato da due alti campanili (99 metri), quello a sud è visitabile e offre una bella vista panoramica sulla città e le Alpi. La Cripta contiene le tombe degli arcivescovi di Monaco e dei membri della dinastia dei Wittelsbach. La Michaelskirche è la chiesa dei Gesuiti, edificata nel XVI secolo in stile rinascimentale, molto bella la facciata con numerose statue dei membri della dinastia dei Wittelsbach. Numerose altre sono le chiese storiche della città tra cui la barocca Theatinerkirche, e la Asamkirche e St. Anna im Lehel entrambe in stile rococò.

Da non mancare la visita al Residenz, la residenza dei Duchi, degli Elettori e dei Re di Baviera, posta nel centro della città, uno dei più bei musei di stanze decorate d’Europa, sono visibili oltre 130 stanze e 10 cortili, le tre sezioni principali del palazzo sono la Königsbau, the Alte Residenz e il Festsaalbau; un’ala del Festsaalbau contiene il Cuvilliés-Theater. Interessante è anche la visita dei parchi pubblici, del vicino giardino di corte, l’Hofgarten, giardino pubblico del XVII secolo e dell’ Englischer Garten, giardino della fine del XVIII secolo.

Tra i palazzi notevole è anche il palazzo di Nymphenburg (Schloss Nymphenburg), residenza estiva dei Wittelsbach, la famiglia reale di Baviera, fu costruito in stile barocco fra il XVII e il XVIII secolo, molto bello è anche il parco che lo circonda. L’Olympiapark è l’area edificata in occasione delle olimpiadi del 1972 essa ospita notevoli esempi di architettura moderna come l’Olympiastadion (stadio olimpico). Altro interessante esempio di architettura moderna dedicata allo sport è l’Allianz Arena.

COSA VEDERE: I MUSEI DI MONACO DI BAVIERA

Monaco, Baviera, Germania. Autore Richard Huber. Licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Monaco, Baviera, Germania. Autore Richard Huber

Le proposte museali di Monaco di Baviera sono di altissimo livello, conviene partire dal Kunstareal (il Distretto dell’Arte), un quartiere di musei nel centro della città, qui troviamo: l’Alte Pinakothek, una delle più antiche e belle gallerie del mondo, ospita un’ampia collezione di dipinti europei dal XIII al XVIII secolo. Le sue collezioni di antichi dipinti italiani, tedeschi, olandesi e fiamminghi sono tra le più importanti nel mondo.

Neue Pinakothek, espone opere di pittura e scultura del XIX secolo, tra queste opere di: Francisco Goya, Eugène Delacroix, Paul Gauguin, Paul Cézanne, Edgar Degas, Gustav Klimt, Claude Monet, Camille Pissarro, Pierre-Auguste Renoir, Vincent Van Gogh, ecc.

Pinakothek der Moderne, un museo d’arte moderna e contemporanea, espone disegni, grafica, architettura e design. Il museo presenta opere di: Henri Matisse, Pablo Picasso, Salvador Dalí, Giorgio Morandi, Ernst Ludwig Kirchner, Wassily Kandinsky, Paul Klee, Joan Miró, René Magritte, Giorgio De Chirico, Francis Bacon, Marino Marini, ecc.

Lenbachhaus, il museo propone una ricca collezione di dipinti degli artisti della “Der Blaue Reiter” come Wassily Kandinsky, Gabriele Münter, Franz Marc, August Macke, Marianne von Werefkin, e Paul Klee. Glyptothek, un museo dedicato alle sculture Greche e Romane, sono qui esposte opere come la Medusa Rondanini, il Fauno Barberini e figure del Tempio di Aphaea a Aegina. Staatliche Antikensammlungen, ospita raccolte di arte Greca, Romana ed Etrusca.

Altri interessanti musei si trovano in altre zone della città: Haus der Kunst (Casa dell’Arte), sono presenti opere dei principali artisti tedeschi del XX secolo, oltre a opere di Pablo Picasso, Piet Mondrian, René Magritte e Henri Matisse. Staatliches Museum für Völkerkunde, collezione di circa 150.000 pezzi, relativi alla vita ed alla cultura delle popolazioni extraeuropee (Africa, Asia, America, Oceania), raccolti a partire dal 1782 dai Wittelsbach. Alpines Museum, museo dedicato agli aspetti scientifici ed estetici delle Alpi, sono esposte rocce e minerali; una sezione è dedicata alla storia dell’esplorazione delle Alpi.

Bayerisches Nationalmuseum, espone la collezione Wittelsbach, donata alla città dal re di Baviera Massimiliano II nel 1855. Sono esposte le collezioni d’arte popolare, di presepi napoletani e del sud della Germania, di strumenti musicali, di porcellane, di arte in stile Biedermeier e una collezione di dipinti, sculture, manufatti fino al XVIII secolo.

Städtische Galerie im Lenbachhaus, museo di arte moderna ed di arte contemporanea, espone numerose opere di Vasilij Kandinskij oltre ad opere di Paul Klee, Franz Marc, Joseph Beuys, Andy Warhol e August Macke. Deutsches Museum (Museo della Scienza e della Tecnica), articolato in diverse sezioni mostra le meraviglie della scienza, della tecnologia, dei trasporti, della comunicazione, una sezione è dedicata ai bambini.

Schackgalerie, è qui esposta la collezione della pinacoteca del barone Adolf Friedrich von Schack, con opere di artisti tedeschi come Arnold Böcklin, Moritz von Schwind, Franz von Lenbach, Anselm Feuerbach, Karl Spitzweg e Hans von Marées. Stadtmuseum, è il museo cittadino di Monaco di Baviera, vi sono esposti i Moriskentänzer scolpiti da Erasmus Grasser nel 1480, armi antiche, oggetti d’artigianato e di folclore. Ospita anche il Museo delle marionette, il Museo degli strumenti musicali, il Museo fotografico e il Film Museum. Staatliche Sammlung für Ägyptische Kunst, museo dedicato all’arte Egizia.

OKTOBERFEST MONACO DI BAVIERA

Altes Rathaus, Marienplatz, Monaco, Baviera. Autore e Copyright Liliana Ramerini

Altes Rathaus, Marienplatz, Monaco, Baviera. Autore Liliana Ramerini

L’Oktoberfest è la festa popolare più grande al mondo, ogni anno arrivano a Monaco, per questa festa, 6 milioni di visitatori, la fiera, che dura due settimane, è caratterizzata da lunapark e grandi tende-birreria.

L’atmosfera festosa, le orchestrine, la buona cucina bavarese, le giostre variopinte, le caratteristiche bancarelle e la famosa birra bavarese regalano un evento indimenticabile per tutti.

Curioso da sapere, che la prima Oktoberfest si svolse nell’ottobre 1810 (tra il 12 e il 17 ottobre 1810) per il matrimonio del principe di Baviera Ludwig e della principessa Therese von Sachsen-Hildburghausen.

Negli anni successivi la festa divenne un classico della Baviera, ma le date dell’inizio furono spostate a settembre, mese che in genere presenta condizioni climatiche migliori di quelle di ottobre, a ricordo della prima festa dell’ottobre 1810 fu mantenuto il nome di Oktoberfest.

La festa della birra di solito si svolge tra la metà settembre e i primi giorni di ottobre. L’ingresso è sempre gratuito – sia all’Oktoberfest che ai tendoni.

Le birrerie sono aperte con i seguenti orari: Lunedì – Venerdì 10-22,30; Sabato, Domenica e festivi 09-22,30.

I “Käfers Wiesnschänke” e i “Weinzelt” sono aperti fino alle 1.00 del mattino.

Le bancarelle sono aperte con i seguenti orari: Lunedì – Venerdì 10-23,30; Sabato 09-24; Domenica e festivi 09-23,30.

Come muoversi a Monaco:

Monaco di Baviera ha uno dei più completi sistemi di trasporto pubblico nel mondo, ne fanno parte: il Munich U-Bahn (metropolitana), il Munich S-Bahn (treni suburbani), e una fitta rete di tram e bus.

Il clima di Monaco di Baviera.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi