Home / Europa / Estonia / Tallinn attrazioni turistiche: cosa vedere a Tallinn
Tallinn, Estonia. Autore Hannu. No Copyright
Tallinn, Estonia. Autore Hannu

Tallinn attrazioni turistiche: cosa vedere a Tallinn

Tallinn è un completo e ben preservato esempio di città mercantile medievale del nord Europa, per questo, nel 1997, l’UNESCO ha inserito il centro storico di Tallinn nella lista dei patrimoni mondiali dell’umanità. Tallin è una della città baltiche meglio conservate, gran parte della città vecchia medioevale mantiene intatto il suo fascino con le strade lastricate, le mura, le chiese e i palazzi antichi tutt’ora conservati. Il centro storico di Tallinn è formato dalla città alta, situata sul colle di Toompea, e dalla città bassa, che conserva il tracciato medievale ed è ancora cinta da mura.

La visita di Tallinn comincia dalla città bassa, la parte meglio conservata della vecchia Tallin, ancora oggi quasi completamente circondata dalle mura turrite. L’ingresso in città viene effettuato da quello che resta della Porta Viru (Viru väravad), costruita nel XIV secolo, e che era una delle porte più importanti della città, oggi di questa porta ne restano solo due torrioni. Da qui una breve deviazione verso nord ci porta al Passaggio di Santa Caterina (Katariina käik), posto tra le vie Vene e Müürivahe, il passaggio è formato da case del XV e XVII secolo che ospitano negozi artigianali. Qui si trova anche il Monastero di Clausura e il Claustrum Domenicano (Dominiiklaste kloostri klausuuris, Dominiiklaste klooster), si tratta del più vecchio convento di Tallin, fondato nel 1246, al suo interno si trova la Chiesa di Santa Caterina (Katariina kirik), del XIV secolo.

Tallinn, Estonia. Autore Јакша. No Copyright

Tallinn, Estonia. Autore Јакша

La città bassa ha il suo centro nella piazza del Municipio (Raekoja platsi), era questa l’antica piazza del mercato, oggi, in estate, è il centro culturale e vitale della città, ricca di caffè all’aperto, vi si tengono concerti, mercati, fiere; mentre in inverno è il luogo dove viene eretto l’albero di Natale e dove si svolge il mercatino di Natale. Sulla piazza si affaccia il Municipio di Tallin (Tallinna Raekoda), edificio in stile tardo-gotico, è uno dei simboli della città, costruito nel XIII secolo, fu ricostruito tra il 1402 e il 1404, al suo interno contiene alcune interessanti sale, tra cui la Sala dei Cittadini e la Sala del Consiglio.

Tallinn, Estonia. Autore Gunnar Bach Pedersen. No Copyright

Tallinn, Estonia. Autore Gunnar Bach Pedersen

Un altro interessante edificio, situato in un angolo della piazza del Municipio (Raekoja platsi) è la Farmacia del Municipio (Raeapteek), una delle più antiche farmacie tutt’ora funzionanti in Europa, ne è accertata l’esistenza fin dal 1422. A breve distanza troviamo la Chiesa dello Spirito Santo (Püha Vaimu kirik), interessante chiesa del XIV secolo, il campanile è il più antico campanile dell’Estonia, e il suo orologio è il più vecchio orologio pubblico di Tallin. L’interno della chiesa è riccamente decorato con sculture in legno, mentre l’altare del 1483 è uno dei più preziosi lavori artistici medievali dell’Estonia.

Poco a nord della piazza del Municipio (Raekoja platsi), si trova il Palazzo delle Corporazioni (Eesti Ajaloomuuseum-Suurgildi hoone), oggi sede del Museo Estone di Storia, era questo, per importanza, il secondo palazzo civile della Tallin medievale, era il palazzo dove si riunivano le corporazioni mercantili della città. Il palazzo fu costruito tra il 1407 e il 1417 e tuttora presenta la facciata originale con lo stemma delle corporazioni e la data 1430 sopra all’ingresso. Un interessante palazzo rinascimentale è quello della Casa della Confraternita delle Teste Nere (Mustpeade maja), utilizzato fin dal XVI secolo da questa confraternita di mercanti, presenta una facciata in stile rinascimentale olandese, da segnalare la bella porta d’ingresso del 1640, all’interno si trova la Sala della Confraternita a due navate e soffitto a volte.

Giungiamo quindi al Museo Storico della Città di Tallinn (Tallinna Linnamuuseum), proseguendo verso l’estremità nord della città bassa si raggiunge la chiesa di Sant’Olav (Oleviste kirik), antica chiesa in stile gotico edificata nel XIII secolo, la guglia del campanile della chiesa, fu la più alta dell’Europa medievale raggiungendo i 159 metri d’altezza. A breve distanza si raggiungono le suggestive mura della città nel punto dove si apre la Grande Porta Marina e la Torre Margareeta (Suur Rannavärav ja Paks Margareeta), due strutture difensive sul lato che guarda il mare delle mura cittadine, in prossimità del porto. La porta fu ricostruita nel XVI secolo e nell’occasione fu aggiunta la grossa torre rotonda detta Margareeta, alta 20 metri e con un diametro di 25 metri, essa serviva a difesa del porto, ma fu utilizzata anche come deposito della polvere da sparo e delle armi e anche come prigione. Oggi la torre ospita il Museo Marittimo dell’Estonia (Eesti Meremuuseum), molto bella la vista sulla città dalla sommità della torre.

Continuiamo il nostro itinerario percorrendo un lungo tratto delle mura nord-occidentali che in questo tratto presentano numerose torri difensive. Le mura risalgono al XIII e al XVI secolo, esse in origine erano alte 16 metri e spesse 3 metri, e circondavano completamente la città per circa 4 km con 46 torri difensive. Oggi, di questo imponente sistema difensivo – all’epoca uno dei più potenti del nord Europa – rimangono 2 km di mura e 26 torri. In questo tratto delle mura si trovano le torri medievali di Nunna (Nunnatorni), Sauna (Saunatorni) e Kuldjala (Kuldjalatorni) che possono essere visitate e dalle quali si ha un bel panorama sulla città bassa e sulla collina di Toompea.

Tallinn, Estonia. Autore Јакша. No Copyright

Tallinn, Estonia. Autore Јакша

Proseguendo verso sud si raggiunge la Chiesa di San Nicola (Niguliste kirik) e l’annesso Museo di San Nicola (Niguliste muuseumis), la chiesa del XIII secolo presenta un atrio rinascimentale e una cappella gotica dedicata a Sant’Antonio, qui si trova il dipinto “Dance Macabre” opera di Berndt Notke di Lubecca del tardo XV secolo. Il museo della chiesa contiene tre importanti opere d’arte medievale. Prima di fare ingresso nella parte alta della città vale la pena di visitare la Torre per Cannoni (Kiek in de Kök), un tempo la più potente torre per cannoni del Mar baltico, costruita nel XV secolo, di forma rotonda, aveva un diametro di 17 metri, un altezza di 38 metri e uno spessore di 4 metri. Oggi la torre ospita una mostra sulla storia militare della città dal XIII al XVIII secolo.

Si entra quindi nella città alta, situata sul colle di Toompea, un tempo una città separata (Dom zu Reval), residenza del potere che controllava la città. Sono tre gli edifici principali situati sulla collina: il Castello Toompea, la Cattedrale Ortodossa Alexander Nevsky e la Cattedrale Luterana di Santa Maria Vergine. Il Castello Toompea (Toompea loss) e l’alta Torre di Hermann (Pika Hermannitorni), sono tra le più importanti opere di fortificazioni dell’Estonia. Il castello fu edificato tra il XIII e il XIV secolo e domina la città sulla collina a 50 metri d’altezza. Oggi il castello è la sede del Parlamento Estone. La torre di Hermann, la più imponente della fortezza, alta 48 metri, si trova nella parte sud-occidentale del castello e fu costruita nel XIV secolo.

Nella piazza del castello si affaccia anche la Cattedrale ortodossa Alexander Nevsky (Aleksander Nevski katedraal), edificio piuttosto recente, fu costruita nel 1900, l’edificio ha la cupola più grande della città, al suo interno la chiesa è riccamente decorata, ed è dedicata al principe di Novgorod, Alexander Yaroslavitz Nevsky. A breve distanza dalla cattedrale ortodossa si trovano anche i Giardini del Re Danese (Taani kuninga aed), il luogo dove secondo la leggenda i danesi ricevettero dall’alto la loro bandiera nazionale. La Cattedrale di Santa Maria Vergine (Toomkirik), è la più importante chiesa luterana della città e della nazione, la costruzione della chiesa risale al XIII secolo, ma parte della chiesa è barocca, al suo interno si trovano sepolture del XIII secolo.

Per completare la visita della città restano alcune attrazioni fuori dal centro storico: la più importante, si trova a circa 2 km ad est del centro storico, ed è senza dubbio il Palazzo di Kadriorg (Kadrioru loss), si tratta del palazzo barocco costruito nel XVIII secolo come residenza estiva per lo Zar di tutte le Russie Pietro I Romanov (detto Pietro il Grande), i lavori iniziarono nel 1718 e furono affidati all’italiano Niccolò Marchetti, all’epoca della sua costruzione il palazzo era chiamato Ekaterinenthal, o Catherinenthal, in onore della moglie dello Zar, Caterina I. L’edificio viene attualmente utilizzato come sede della collezione estera di arte del Museo di Arte Estone KUMU, e vi hanno sede diversi altri musei. Il palazzo di Kadriog è circondato da un grande parco, nelle vicinanze dell’antico palazzo zarista si trova anche la residenza del capo dello stato Estone.

Nel sobborgo di Pirita, a 2 km a nord-est di Kadriorg si trovano le rovine del Convento di Santa Brigitta (Pirita kloostri varemed), fondato nel 1407, in stile gotico, fu uno dei conventi più importanti del paese, distrutto nella seconda metà del XVI secolo, oggi ne restano delle suggestive rovine.

I MUSEI DI TALLINN

Tallinn, Estonia. Author Diego Delso. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Tallinn, Estonia. Author Diego Delso

Numerosi sono i musei della città di Tallinn, tra i tanti segnaliamo:

Kadrioru loss-Kadrioru Kunstimuuseum (visita alle stanze del palazzo Kadriorg e collezione estera di arte del Museo di Arte Estone KUMU).

Kumu Kunstimuuseum (Museo d’Arte Estone). Mikkeli muuseum (museo d’arte: porcellane cinesi, dipinti fiamminghi e olandesi, incisioni italiane).

Niguliste Muuseum (arte religiosa, dipinti).

Eesti Ajaloomuuseum-Suurgildi hoone (visita al Palazzo delle Corporazioni e al Museo di Storia Estone).

Tallinna Linnamuuseum (museo dedicato alla storia di Tallinn).

Adamson-Ericu muuseum (dedicato a Adamson-Eric artista estone del XX secolo).

Eesti Teatri-ja Muusikamuuseum (Museo del Teatro e della Musica: strumenti musicali antichi).

Raevangla Fotomuuseum (Museo di Storia della Fotografia).

Dominiiklaste kloostri klausuur (Chiostro Domenicano).

Dominiiklaste kloostri muuseum (Museo del Monastero Domenicano).

Kiek in de Kök (museo sulla storia militare di Tallin).

Bastionide käigud (Passaggi sotto le Fortificazioni di Tallinn).

Peeter I majamuuseum (mobili antichi).

Jaani Seek (museo dedicato alla carità e all’altruismo).

Eesti Loodusmuuseum (Museo di Storia Naturale).

Eesti Meremuuseum (Museo Marittimo Estone).

Eesti Meremuuseum-Muuseumilaevade sadam (Museo Marittimo Estone-Museo delle Navi).

Miinimuuseum (Museo delle Mine).

Lastemuuseum (Museo delle Bambole).

Tallinn guida turistica.

Il clima di Tallinn.

banner