Home / Europa / Lituania / Lituania attrazioni turistiche: cosa vedere in Lituania
Castello dell'Isola (Trakų salos pilis), Trakai, Lituania. Autore Julo. Licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo
Castello dell'Isola (Trakų salos pilis), Trakai, Lituania. Autore Julo

Lituania attrazioni turistiche: cosa vedere in Lituania

Le città di Vilnius e Kaunas sono le principali mete turistiche della Lituania. La capitale Vilnius, il cui il centro storico fa parte del patrimonio dell’UNESCO, è una città ricca di edifici degli stili più vari, dal gotico al rinascimento, dal barocco al rococò. Kaunas, la seconda città del paese, è una bella città con un pregevole centro storico medievale, con una grande cattedrale gotica e diversi altri edifici di pregio.

Nei dintorni della capitale si trova lo scenografico castello di Trakai costruito su un isola lacustre, da visitare anche la piccola cittadina di Trakai, che nel XIV secolo fu la capitale della Lituania. Tra le curiosità del paese, tra Vilnius e Kaunas, il sito archeologico di Kernavė, anch’esso patrimonio dell’UNESCO, che mostra i resti di antichi insediamenti fortificati e necropoli preistoriche, oltre che resti di edifici e fortificazioni medievali.

Lungo la costa del Baltico si trova Klaipėda, l’antica Memel, principale porto del paese, che in epoca medievale fu un importante porto della Lega Anseatica e città controllata dai Cavalieri Teutonici. Il suo centro storico mostra i segni dell’architettura e della cultura tedesca che una volta era preponderante nella città. A est di Klaipėda si trova Kretinga, cittadina con un bel centro storico e famosa per il suo Giardino d’Inverno, l’Orangerie, con numerose piante esotiche.

Vilnius, Lituania. Autore Wojsyl. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike.

Vilnius, Lituania. Autore Wojsyl

Lungo la breve costa baltica della Lituania si trovano famosi e frequentati centri di villeggiatura come Palanga, caratterizzata da una lunga e bella spiaggia, o come i più piccoli insediamenti turistici di Nida e Juodkrantė, situati nella penisola di Neringa (Kuršių nerija). La penisola di Neringa è una lunga striscia di sabbia, che appartiene per metà alla Lituania e per l’altra metà alla Russia, e che separa il mar Baltico dalla laguna dei Curi (Kuršių marios), tutta la penisola è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità a causa degli importanti aspetti naturalistici e paesaggistici che conserva, come le sue particolari dune di sabbia mobili, che sono tra le più grandi in Europa.

A nord di Kaunas si trova la piccola cittadina storica di Kėdainiai, una delle più antiche in Lituania. A pochi chilometri da Kaunas si trova il monastero di Pažaislis, il più pregevole esempio di edificio barocco italiano del paese. Le due principali località termali della Lituania sono le cittadine di Birštonas, situata poco a sud di Kaunas, e di Druskininkai, vicino al confine meridionale con la Bielorussia.

Nella Lituania settentrionale una decina di chilometri a nord della città di Šiauliai si trova la cosiddetta Collina delle Croci (Kryžių kalnas) una collina dove si trovano migliaia di croci poste dai pellegrini di passaggio, l’origine di questa usanza è sconosciuta, ma prese particolarmente vigore durante l’epoca comunista come simbolo di ribellione contro l’occupazione sovietica.

La natura della Lituania, principalmente formata da paesaggi naturali composti da laghi e foreste, è protetta da cinque piccoli parchi nazionali, i più grandi dei quali sono quelli di Aukštaitija e Dzūkija, e da diversi parchi regionali.

banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: