Home / Europa / Croazia / Croazia attrazioni turistiche: cosa vedere in Croazia
Ragusa di Dalmazia (Dubrovnik), Croazia. Author gari.baldi. Licensed under Creative Commons Attribution
Ragusa di Dalmazia (Dubrovnik), Croazia. Author gari.baldi

Croazia attrazioni turistiche: cosa vedere in Croazia

La Croazia è un paese molto vario e ricco di attrazioni turistiche, tale varietà è il riflesso della storia che ha caratterizzato le diverse zone del paese. In Istria e in Dalmazia, lungo tutta la costa che si affaccia sul mare Adriatico, l’influsso italiano e veneziano è tutt’ora vivo, l’impronta di molti centri storici è chiaramente di stampo veneziano, Venezia ha governato queste terre dal medioevo fino alla fine delle Repubblica Veneta ad opera di Napoleone.

In Istria esiste una minoranza di lingua italiana, e la lingua italiana è parlata da una parte consistente della popolazione e i rapporti con l’Italia sono sempre vivi, mentre in Dalmazia la minoranza italiana è quasi scomparsa.

La principale zona turistica della Croazia è la sua costa, cioè la zona che comprende le regioni dell’Istria e della Dalmazia, qui la bellezza del mare, delle centinaia di isole e i tesori artistici dei centri storici delle cittadine costiere richiamano turisti da tutta Europa.

Isola di Pago (Pag), Croazia. Autore Karel Hrdina. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Isola di Pago (Pag), Croazia. Autore Karel Hrdina

Lungo la costa della Dalmazia si trovano importanti testimonianze storiche di epoca romana come il palazzo di Diocleziano a Spalato, le vicine rovine di Salona (Solin), l’insediamento legionario di Burnum vicino a Tenin (Knin). In Istria sono da visitare l’anfiteatro romano e gli altri edifici romani di Pola, gli scavi di Nesazio (Nesactium), i resti romani di Parenzo (Porec). Nell’interno della Croazia sono presenti resti di terme romane ad Aquae Iasae, non lontano dalla città di Varaždin, e gli scavi di Andautonia vicino a Zagabria.

Il medioevo è rappresentato nei numerosi castelli e fortezze sparsi nel paese, nei tanti edifici religiosi bizantini, romanici e gotici, nelle città di impronta veneziana lungo la costa di Istria e Dalmazia. Tra i luoghi più belli da visitare sono la meravigliosa città di Ragusa di Dalmazia (Dubrovnik) vero e proprio gioiello della costa dalmata, ma hanno centri storici notevoli anche Traù (Trogir), Sebenico (Šibenik), Spalato e Zara (Zadar) tutte in Dalmazia, e Pola (Pula), Rovigno (Rovinj) e Parenzo (Porec), con la meravigliosa Basilica Eufrasiana un capolavoro dell’arte bizantina, in Istria.

Nell’interno del paese l’influsso austriaco è chiaramente visibile principalmente nel centro storico della capitale Zagabria, e nella città di Varaždin, gioiello del barocco di matrice austriaca.

La natura è un altro aspetto molto vario e particolare della Croazia, le isole della costa sono un esempio di grande bellezza paesaggistica, alcune sono protette nei tre parchi nazionali insulari di Brioni (Brijuni), Meleda (Mljet) e delle isole Incoronate (Kornati). Il più famoso parco nazionale della Crozia è quello dei Laghi di Plitvice, situato nell’interno montuoso della Dalmazia, e che presenta, in un ambiente idilliaco, una serie di laghetti e cascate. Sempre in Dalmazia si trovano altri quattro parchi nazionali che proteggono ambienti montani e naturali tipici del paesaggio del carso, le aree montuose e selvagge del Risnjak e del Sjeverni Velebit, le gole del Paklenica e le cascate della Cherca (Krka).

La Croazia ha 7 siti dichiarati dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità, di questi il solo sito a carattere naturale sono i Laghi di Plitvice, mentre 6 sono siti a carattere culturale e storico: il Palazzo di Diocleziano e il complesso storico di Spalato, la cattedrale di San Giacomo a Sebenico, la cattedrale Eufrasiana di Parenzo (Porec), il centro storico di Ragusa di Dalmazia (Dubrovnik), il centro storico di Traù (Trogir) e il paesaggio agricolo della zona di Stari Grad nell’isola di Lesina (Hvar).

banner