Home / Europa / Ungheria / Ungheria attrazioni turistiche: cosa vedere in Ungheria
Gyor, Ungheria. Autore uzo19. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Gyor, Ungheria. Autore uzo19

Ungheria attrazioni turistiche: cosa vedere in Ungheria

L’Ungheria, che è stata fino alla fine della Prima Guerra Mondiale parte integrante del grande impero Asburgico, l’Austria-Ungheria, di cui il paese costituiva una parte importante, a causa della sua posizione geografica, ha rappresentato fin dal medioevo un crocevia dei popoli e delle culture del continente europeo.

Tale condizione si rispecchia anche nell’arte delle città ungheresi, nel cibo locale fatto di una mescolanza sapori tedeschi, turchi, francesi e italiani, nelle tradizioni, nel folklore e nei costumi tradizionali delle popolazioni che la abitano.

Attrazione principale del paese e spesso la meta unica della maggior parte dei turisti che visitano l’Ungheria è senza dubbio la pittoresca Budapest, una delle più affascinanti città europee, con i suoi monumenti e palazzi, i caffè, il vivace panorama artistico e musicale, le sue numerose manifestazioni culturali e ricreative.

Cattedrale, Pécs, Ungheria. Autore uzo19. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Cattedrale, Pécs, Ungheria. Autore uzo19

Ma anche il Lago Balaton, il mare ungherese con le sue numerose località turistiche, termali e balneari, è una meta molto frequentata nel periodo estivo. Tra le destinazioni più belle ci sono le città medievali e barocche delle pianure ungheresi come Sopron, Pécs, Győr e Eger, alcune delle quali mostrano anche l’impronta della dominazione ottomana.

Affascinanti sono i castelli fiabeschi come Fertőd, conosciuto come la Versailles dell’Ungheria, o come il castello di Siklós e quello rinascimentale di Sárospatak. I rustici paesi della pianura ungherese, come quelli della regione di Mezőkövesd, oppure i siti patrimonio mondiale dell’UNESCO come il villaggio di Hollókö vicino a Nógrád, la regione carsica al confine nord-orientale con la Slovacchia con le grotte di Aggtelek, il paesaggio pastorale della Puszta nel Parco Nazionale di Hortobágy, e l’Abbazia Benedettina di Pannonhalma con il suo ambiente naturale, sono altri luoghi meritevoli di un viaggio.

Tra le altre motivazioni di una visita dell’Ungheria sono il cibo e i suoi ottimi vini, come quelli prodotti nelle regioni di Tokaj, Villány e del lago Balaton, le rilassanti stazioni termali (Hévíz, Gárdony, Balatonfüred, Zsóry ecc.) e il birdwatching in alcuni dei migliori luoghi atti allo scopo d’Europa.

banner