Home / Oceania / Australia / Tasmania: la grande isola australiana
Cradle Mountain, Tasmania, Australia. Author Bjørn Christian Tørrissen. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Cradle Mountain, Tasmania, Australia. Author Bjørn Christian Tørrissen

Tasmania: la grande isola australiana

La Tasmania è una grande isola che si trova nella parte meridionale del continente australiano. Quest’isola sperduta lungo le coste sud-orientali dell’Australia – dalla quale è separata dalle acque dello stretto di Bass, un braccio di oceano largo 240 km  – forma il più piccolo stato federale dell’Australia (68.401 kmq).

La Tasmania fu scoperta nel 1642 dall’esploratore olandese Abel Tasman che la chiamò Terra di Van Diemen in onore dell’allora governatore delle Indie Olandesi Anton Van Diemen. Il nome Tasmania sostituì quello originario solo nel XIX secolo. Nel 1830 – lungo la costa sud-orientale dell’isola, a Port Arthur nella Tasman Peninsula – gli inglesi fondarono una colonia penale mettendo le basi per la successiva colonizzazione della Tasmania.

La Tasmania è una terra sferzata dalle tempeste e dalle mareggiate, caratterizzata da un clima prettamente oceanico con frequenti e costanti piogge. La pioggia e il sole si alternano molte volte nell’arco della stessa giornata rendendo il clima della Tasmania molto simile a quello inglese.

Fino all’ultima era glaciale – 10.000 anni fa – una lingua di terra congiungeva la Tasmania al continente australiano. Ma con il riscaldamento successivo all’era glaciale la lingua di terra fu sommersa dall’oceano isolando la Tasmania e I suoi abitanti. A causa dell’isolamento in Tasmania prosperano una moltitudine di animali e di piante di specie uniche al mondo come il famoso Diavolo della Tasmania o le palme Pandani – le più grandi monocotiledoni al mondo – che crescono soltanto in Tasmania.

Wineglass Bay e Promise Bay, Freycinet National Park, Tasmania, Australia. Author Bjørn Christian Tørrissen. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Wineglass Bay e Promise Bay, Freycinet National Park, Tasmania, Australia. Author Bjørn Christian Tørrissen

L’isola ha montagne coperte di foreste di eucalipti. Nel centro dell’isola si trova un altopiano di origine vulcanica – ricco di piccoli laghi – che culmina con il Mount Ossa (1.617 metri), che è la cima più alta dell’isola. Il paesaggio di gran parte dell’isola è stato pesantemente modellato dai ghiacciai.

La costa occidentale dell’isola è alta e rocciosa, delimitata spesso da alte falesie. La città più importante Hobart si trova al termine della valle del fiume Derwent al fondo di una vasta baia – Storm Bay – situata lungo la costa sud-orientale. Al centro della costa settentrionale – quella che è rivolta verso l’Australia – si trova l’importante porto di Devonport, mentre a circa 100 km a sud-est di Devonport – lungo la valle del fiume Tamar – è l’altra importante città di Launceston.

Quasi la metà del territorio della Tasmania è protetto da parchi e riserve naturali che aiutano a preservare le spettacolari bellezze di questa terra australe selvaggia e isolata.

Clima della Tasmania.

  • Superficie: 68.401 kmq.
  • Popolazione: 514.000 (agg. 2014).
  • Capitale: Hobart.
  • Lingue: Lingua ufficiale è l’inglese.
  • Religione: Cristiana.
  • Moneta: Dollaro Australiano (AUD)
  • Fuso orario:  UTC +10 (Estate: UTC +11).

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi