Home / Asia / Sri Lanka / Sri Lanka: spiagge, pietre preziose e piantagioni di tè
Sigiriya, Sri Lanka. Author Claire Rowland (clurr). Licensed under the Creative Commons Attribution
Sigiriya, Sri Lanka. Author Claire Rowland (clurr)

Sri Lanka: spiagge, pietre preziose e piantagioni di tè

Sri Lanka (Sri Lanka Prajatantrika Samajavadi Janarajaya, Ilankai Sananayaka Sosalisa Kudiyarasu, Repubblica Democratica Socialista di Sri Lanka) è uno stato insulare dell’Asia meridionale, che occupa l’intera isola di Ceylon, situata nell’Oceano Indiano a nord dell’equatore e a sud dell’India.

Lo stretto di Palk e il golfo di Mannar separano l’isola dallo stato indiano del Tamil Nadu. La capitale amministrativa del paese è la città di Colombo situata lungo la costa sud-occidentale, la capitale legislativa e giudiziaria è Sri Jayewardenepura-Kotte.

Oltre alla capitale Colombo, sono importanti città lungo la costa sud-occidentale Negombo, Dehiwala-Mount Lavinia, Galle, Matara, nell’interno dell’isola troviamo Kandy, nel nord è Jaffna, e lungo la costa orientale i porti di Trincomalee e Batticaloa.

L’isola, prevalentemente pianeggiante, è formata da ampie pianure costiere, la piatta zona settentrionale è coperta da savane, mentre la sola zona montuosa del paese è la zona centro-meridionale, formata da altopiani e massicci montuosi che si elevano oltre i 2.000 metri, qui troviamo il Picco di Adamo (Adams Peak, Sri Pada, 2.243 metri) e il Pidurutalagala, la montagna più alta dello Sri Lanka (2.524 metri). Il maggior fiume dello Sri Lanka è il Mahaweli Ganga (332 km).

Mappa di Sri Lanka

Mappa di Sri Lanka

Alla base dell’economia dello Sri Lanka è l’agricoltura, tra le colture più importanti sono il riso, il tè (uno dei massimi produttori mondiali), il caucciù, la palma da cocco (noci, olio e copra), le spezie (cardamomo, citronella, pepe, cannella), la manioca, la batata, il tabacco, il cotone, il caffè, gli ortaggi e la frutta.

Importanti sono la produzione di legname e la pesca. Scarse sono le risorse del sottosuolo (grafite, pietre preziose (rubini, zaffiri, berilli, topazi). Il settore industriale è in gran parte legato alla trasformazione dei prodotti agricoli e alle industrie tessili. Importante il turismo.

  • Superficie: 65.610 kmq. (Arativo 29%, Prati e Pascoli 7%, Foreste e Boschi 32%, Incolto e Improduttivo 32%)
  • Popolazione: 20.700.000 (agg. 2006) (Singalesi 74%, Tamil di Sri Lanka 12%, Mori 8%, Tamil Indiani 5%, Burghers 0,4%)
  • Capitale: Colombo (Sri Jayawardenapura).
  • Lingue: Le lingue ufficiali sono il Singalese e il Tamil. Parlato l’Inglese.
  • Religione: Buddista 70%, Induista 13%, Musulmana 9%, Cristiana 7% (Cattolica 6%, Protestante 1%).
  • Moneta: Rupia di Sri Lanka (LKR)
  • Fuso orario: +4,30 ore rispetto all’Italia (+3,30 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale). UTC +5,30 ore.
banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi