Home / Oceania / Nauru / Nauru: il più piccolo stato indipendente insulare al mondo

Nauru: il più piccolo stato indipendente insulare al mondo

Nauru (Republic of Nauru; Naoero), è un atollo dell’Oceano Pacifico, situato in Micronesia, nell’oceano Pacifico centrale. L’isola si trova quasi in corrispondenza dell’equatore, a ovest delle Isole Gilbert (Kiribati) e a nord-est delle Isole Salomone. Si tratta di una repubblica indipendente nell’ambito del Commonwealth britannico.

L’isola di Nauru è un atollo di origine corallina, la cui laguna interna, la Laguna di Buada, si è ridotta ad un piccolo lago. Il centro dell’atollo ospitava un grande giacimento di fosfati, che rappresentava la grande ricchezza di Nauru. Infatti in passato l’economia dell’isola dipendeva pressoché esclusivamente dall’estrazione dei fosfati, ma le riserve di fosfato sono oggi esaurite.

IL PIÙ PICCOLO STATO INSULARE INDIPENDENTE DEL MONDO

L’isola di Nauru è quasi completamente piatta, il punto più elevato dell’isola ha un’altitudine di 61 metri sopra il livello del mare. Lungo la costa esistono pochi terreni agricoli dove vengono coltivate palme da cocco, manghi e banani. L’economia dell’isola è molto povera. Tra le attività economiche importanti ci sono anche la pesca e il settore dei servizi finanziari. Ma l’isola, con la fine delle miniere di fosfati, è oggi molto dipendente dagli aiuti economici che provengono dall’Australia.

Secondo i ritrovamenti archeologici l’isola di Nauru è stata abitata da popolazioni di origine polinesiana  e micronesiana perlomeno da circa 3.000 anni. Il primo europeo a scoprirla fu il capitano inglese John Fearn nel 1798.

Nauru fu annessa dalla Germania nel 1888 e incorporata nel protettorato tedesco delle isole Marshall. Nauru rimase possedimento tedesco fino allo scoppio della Prima Guerra Mondiale. Dopo la sconfitta tedesca nella Prima Guerra Mondiale l’isola fu amministrata dagli inglesi per tramite dell’Australia e della Nuova Zelanda.

Durante la Seconda Guerra Mondiale – tra il 1942 e il 1945 – l’isola fu occupata dai giapponesi. Nel 1968 Nauru divenne uno stato indipendente nell’ambito del Commonwealth britannico. Così l’isola divenne il più piccolo stato indipendente insulare al mondo.

  • Superficie: 21 kmq.
  • Popolazione: 11.200 (agg. 2018) (Nauruani 58%, abitanti di altre isole del Pacifico 26%, Cinesi 8%, Europei 8%).
  • Capitale: Yaren.
  • Lingue: Lingue ufficiali sono l’Inglese e il Nauruano.
  • Religione: Cristiana 90% (Protestante 60%, Cattolici 30%), Baha’i 10%.
  • Moneta: Dollaro Australiano (AUD).
  • Fuso orario: +11 ore rispetto all’Italia (+10 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale). UTC +12 ore.
banner