Home / Asia / Thailandia / Ko Samui: isola tropicale nel golfo di Thailandia

Ko Samui: isola tropicale nel golfo di Thailandia

L’isola di Ko Samui (228 km²) si trova lungo la costa orientale della Thailandia a circa 500 chilometri a sud di Bangkok. Questa è per dimensioni la seconda più grande isola del paese dopo quella di Phuket. Ko Samui è circondata da circa 60 isole che compongono il suo arcipelago. Molte di queste isole fanno parte del Parco Nazionale Marino di Ang Thong (Mu Ko Ang Thong National Park).

L’interno dell’isola è in gran parte montuoso ed è ricoperto di foresta secondaria. La cima più alta dell’isola è il Khao Thai Kwai (635 metri) che si trova nella parte sud-occidentale dell’isola. La cittadina di Nathon, situata sulla costa nord-occidentale dell’isola, è il centro amministrativo dell’isola, oltre ad essere il principale porto di pesca e il punto di arrivo e di partenza dei collegamenti marittimi con la terraferma.

Grazie alle sue belle spiagge, alla sua rigogliosa vegetazione e al mare cristallino, Ko Samui è tra le destinazioni turistiche più conosciute della Thailandia.

COME ARRIVARE A KO SAMUI

L’isola è servita dal Samui International Airport (USM), che si trova a 2 km a nord della cittadina di Chaweng, nella parte nord-orientale dell’isola. L’aeroporto è collegato da voli di linea con i principali aeroporti delle Thailandia, e con alcuni paesi asiatici (Singapore, Malaysia).

In alternativa è possibile utilizzare l’aeroporto di Surat Thani (Surat Thani Airport (URT)), situato sulla terraferma, e da li con un servizio di autobus e traghetti giungere nell’isola di Ko Samui.

Numerosi traghetti collegano Ko Samui con la terraferma, essi partono dal porto di Don Sak sulla terraferma e arrivano al porto di Nathon a Ko Samui.

LE ATTRAZIONI TURISTICHE: COSA VISITARE

Ko Samui è la classica isola tropicale ricca di vegetazione, palme da cocco, spiagge di sabbia bianca, e con una bella barriera corallina. Infatti la principale risorsa economica dell’isola è il turismo. L’interno dell’isola è selvaggio formato da giungla e da montagne, ma la più importante attrazione di quest’isola thailandese sono le sue spiagge.

Tra le spiagge più conosciute sono quelle di Lamai Beach, lungo la costa sud-orientale. Chaweng Beach, lunga 7 km e situata sempre sulla costa orientale poco più a nord di Lamai Beach. Mentre lungo la costa settentrionale si trovano le spiagge di Boh Put Beach, Maenam Beach e Big Buddha Beach.

Sulla costa orientale e su quella settentrionale oltre alle spiagge si trovano gli alberghi, i ristoranti, i negozi, i locali di svago e di vita notturna dell’isola.

L’isola fa parte di un arcipelago di circa 60 isole tropicali che in maggioranza formano il Parco Nazionale Marino di Ang Thong (Mu Ko Ang Thong National Park). Oltre all’isola principale sono visitate dai turisti soprattutto le isole di Ko Pha Ngan, Ko Mae Ko, Ko Wua Talab e Ko Tao.

Clima: quando andare a Ko Samui

Parco Nazionale Marino di Ang Thong

banner