Home / Oceania / Nuova Caledonia / Isola dei Pini: l’isola più vicina al Paradiso
Kuto, Isola dei Pini, Nuova Caledonia. Author René Moutouh. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Kuto, Isola dei Pini, Nuova Caledonia. Author René Moutouh

Isola dei Pini: l’isola più vicina al Paradiso

L’Isola dei Pini (1.840 abitanti) è una piccola isola (130 kmq) situata 150 km a sud-ovest della Grande Terre in Nuova Caledonia. Il centro principale dell’isola è il villaggio di Vao che si trova nel sud dell’isola. L’isola è per gran parte pianeggiante, il punto più alto è il Pic Nga (262 metri) che si trova nel sud-ovest dell’isola.

L’isola dei Pini è una delle principali attrazioni turistiche della Nuova Caledonia grazie alle sue spiagge e alle bellezze naturali che racchiude, in particolare le anse di Kanumera e Kuto e la zona della “piscina naturale”. Il turismo è di gran lunga la più importante attività economica dell’isola dei Pini.

L’isola è così chiamata a causa della presenza nella sua vegetazione dei pini colonnari (Araucaria columnaris), una pianta tipica della Nuova Caledonia che può raggiungere di 60 metri d’altezza, essi caratterizzano con la loro presenza le coste e le spiagge dell’isola.

Il primo navigatore europeo a visitare l’isola dei Pini fu il capitano inglese James Cook nel 1774, fu lui a dare il nome attuale all’isola a causa della presenza dei pini colonnari. Nel 1853 l’isola divenne possedimento francese e fu utilizzata nel XIX secolo dalla Francia come luogo di prigionia, vi si trovano tuttora i resti dei bagni penali e il cimitero dei deportati della Comune di Parigi.

La Piscina Naturale, Isola dei Pini, Nuova Caledonia. Author René Moutouh. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

La Piscina Naturale, Isola dei Pini, Nuova Caledonia. Author René Moutouh

Il trasporto pubblico non è disponibile sull’isola, ma le auto a noleggio sono disponibili. Con un auto a noleggio potete raggiungere tutti i punti più interessanti da visitare nell’isola, dalle numerose spiagge, alla Piscina Naturale, alle numerose grotte, ai resti della colonia penale. Il punto più alto dell’isola, il Pic Nga, è raggiungibile tramite un sentiero.

COME ARRIVARE ALL’ISOLA DEI PINI

L’isola dei Pini è collegata con la città di Noumea tramite frequenti voli giornalieri (perlomeno due voli al giorno), che partano dall’aeroporto cittadino di Noumea-Magenta, il tempo per il volo varia tra i 20 e i 25 minuti. L’isola dei Pini è collegata a Noumea anche da un collegamento marittimo effettuato da un catamarano veloce che impiega 2 ore e 15 minuti per raggiungere l’isola, il servizio viene effettuato 3 volte alla settimana.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi