Home / America Centrale e Caraibi / Bahamas / Grand Bahama: a un passo dalla Florida
Grand Bahama, Bahamas. Autore Kevin. Licensed under Creative Commons Attribution
Grand Bahama, Bahamas. Autore Kevin

Grand Bahama: a un passo dalla Florida

L’isola di Grand Bahama è situata vicino alle coste della Florida dalla quale dista soltanto 90 km, l’isola fa parte del gruppo settentrionale delle Bahamas. L’isola che si estende su 1.373 kmq è la quarta per grandezza dell’arcipelago. Il suo nome deriva dalla parla spagnola “grand bajamar” cioè “grande mare poco profondo”. L’isola è ricca di spiagge e di acqua cristallina dov’è possibile praticare ogni tipo di sport acquatico.

Gli abitanti originari dell’isola erano i Lucayans/Tainos che si estinsero poco dopo l’arrivo degli spagnoli. Nei secoli successivi l’isola divenne un covo di pirati. Solo alla fine del XVII secolo gli inglesi iniziarono a stabilire piccoli insediamenti nelle Bahamas. Il più antico insediamento inglese dell’isola è quello di West End che si trova sull’estremità occidentale dell’isola, quella rivolta verso la Florida.

Grand Bahama – che fino a dopo la seconda Guerra Mondiale rimase poco sviluppata e poco popolata – è oggi la seconda isola più abitata dell’arcipelago con oltre cinquanta mila abitanti ed è divenuta un importante attrazione turistica grazie alla sua vicinanza con gli Stati Uniti e ai numerosi resorts di lusso che vi sono stati costruiti. I centri abitati principali sono quelli di Freeport, West End e McLeans Town.

East End, Grand Bahama, Bahamas. Autore Connie Ma. Licensed under Creative Commons Attribution

East End, Grand Bahama, Bahamas. Autore Connie Ma

L’isola di Grand Bahama è una destinazione di vacanza completa che offre numerose opportunità per chi la visita. C’è qualcosa per tutti, un mix distinto di fascino storico, attrazioni moderne e meraviglie ecologiche. Qui si trovano resorts di lusso, parchi nazionali (Peterson Cay National Park, Lucayan National Park e Rand Nature Center), spiagge, mare, casinò e divertimenti.

Nei tre parchi nazionali dell’isola potrete ammirare la natura selvaggia dell’isola tra cui un gran numero di uccelli nativi e – nel Lucayan National Park – uno dei più grandi sistemi di grotte subacquee del mondo e la spiaggia di Gold Rock Beach, molto bella con la bassa marea. Peterson Cay National Park – piccolo isolotto corallino ad est di Freeport – è il luogo ideale per fare snorkelling e per ammirare la vita della barriera corallina.

Le spiagge si trovano tutte lungo la costa meridionale dell’isola tra le aree turistiche più attrezzate quella di Port Lucaya – un sobborgo di Freeport – qui si trova anche il Port Lucaya Marketplace un luogo colorato e folckloristico con ristoranti, negozi, mercatini e bancarelle.

COME ARRIVARE A GRAND BAHAMA: L’isola è facilmente accessibile tramite il Grand Bahama International Airport (FPO) che ha collegamenti diretti con Nassau e i principali aeroporti degli Stati Uniti e del Canada. Traghetti veloci della Balearia Caribbean collegano Fort Lauderdale (Port Everglades) in Florida con Freeport in Grand Bahamas il tempo impiegato nella traversata è di 4 ore.

Grand Bahama è anche un frequentato scalo delle navi da crociera. Il porto di Freeport è collegato con Nassau e South Abaco dai traghetti della Bahamas Ferries. La Pinder’s Ferry Service ha collegamenti giornalieri tra Crown Haven in Abaco a McLean’s Town in Grand Bahama.

banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: