Home / Asia / Georgia / Georgia: montagne del Caucaso e Mar Nero

Georgia: montagne del Caucaso e Mar Nero

La Georgia (Sakartvelos Respublika) è una repubblica presidenziale situata nel Caucaso, tra il Mar Nero e il Mar Caspio. Questo stato nato con la fine dell’Unione Sovietica confina a nord con la Russia, a est con l’Azerbaigian, a sud con l’Armenia e la Turchia, mentre a ovest si affaccia sul Mar Nero.

La Georgia ha per capitale Tbilisi, le altre città più importanti, sono Kutaisi, Rustavi, Batumi. Fanno ufficialmente parte del territorio georgiano anche le repubbliche autonome dell’Abkhazia e dell’Ajara e la provincia autonoma dell’Ossezia meridionale. Sia l’Abkhazia che l’Ossezia meridionale sono però da diversi anni sotto l’occupazione della Russia.

UN PAESE DOMINATO DALLE MONTAGNE DEL CAUCASO

Situato nel Caucaso meridionale, il territorio georgiano è in gran parte montuoso. Verso nord il confine con la Russia è delimitato dal massiccio montuoso del Gran Caucaso che in territorio georgiano supera i 5.000 metri. Il Monte Shkhara (5.201 metri) è la montagna più alta della Georgia.

A sud del Gran Caucaso si trovano le valli fluviali del Kura che scorre verso est sfociando nel Mar Caspio. Il fiume Rioni invece scorre verso ovest, e sfocia nel Mar Nero, formando la pianura costiera della Colchide (Kolkhet’is Dablobi). Il confine meridionale del paese, con la Turchia e l’Armenia, è delimitato dal massiccio montuoso del Caucaso Minore, le cui vette non superano i 3.500 metri.

L’economia della Georgia è basata sull’agricoltura. Nel paese si coltivano agrumi, tè, uva, frutta, tabacco, cereali. Sono importanti inoltre l’allevamento del baco da seta e del bestiame (bovini, ovini). Rilevante lo sfruttamento delle foreste e quello del sottosuolo (manganese, carbone, petrolio, piombo, zinco, ferro, rame e lignite).

Tra le industrie sono sviluppate quelle siderurgiche, meccaniche, chimiche, petrolchimiche, del legno e della trasformazione dei prodotti agricoli. Il turismo sulle coste del Mar Nero, è un’importante risorsa economica.

  • Superficie: 69.700 kmq. (Arativo 16%, Prati e Pascoli 24%, Foreste e Boschi 33%, Incolto e Improduttivo 27%)
  • Popolazione: 4.600.000 (agg. 2005) (Georgiani 72%, Russi 15%, Azeri 7%, Armeni 6%).
  • Capitale: Tbilisi.
  • Lingue: La lingua ufficiale è il Georgiano. Nella repubblica autonoma dell’Abkhazia è ufficiale l’Abkhazo. Conosciuto il Russo.
  • Religione: Cristiana Ortodossa 82%, Musulmana 10%, Cristiana Armena 4%, Cattolica 1%.
  • Moneta: Lari (GEL)
  • Fuso orario: +3 ore rispetto all’Italia (+2 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale). UTC +4 ore.

banner