Home / America del Nord / Messico / Cucina Messicana: una cucina ricca di sapori

Cucina Messicana: una cucina ricca di sapori

La cucina messicana è caratterizzata dall’uso di una grande varietà di spezie, da cibi con gusti intensi e forti, e dal colore dei suoi piatti. Questo insieme rappresenta il connubio tra la cucina precolombiana (Azteca e Maya) e la cucina spagnola ed europea importata con l’arrivo dei primi conquistadores.

Tra gli ingredienti oggi tipici della cucina messicana ma sconosciuti in America prima dell’arrivo degli europei troviamo: il maiale, le mucche, le pecore, i polli, il riso, il frumento, gli agrumi, il cocomero, le cipolle, l’aglio, le spezie, il pane. Mentre tra i cibi sconosciuti in Europa prima della scoperta dell’America troviamo: il mais, i fagioli, il peperoncino (chili), il peperone, il pomodoro, il cacao, l’ananas, l’avocado, la zucca, il fico d’india, il tacchino, la vaniglia.

La cucina messicana è una delle più ricche del mondo per sapori, ingredienti, proteine, vitamine e minerali. Inoltre pur avendo piatti diffusi in tutto il Messico, ha anche numerose varietà di piatti caratteristici di ogni singola regione del paese.

La zona settentrionale del Messico è nota per i cibi a base di carne di manzo e per i formaggi. La zona meridionale è conosciuta per i piatti con verdure piccanti e pollo.

Il piatto nazionale messicano è il Mole Poblano (tacchino con salsa aromatica al peperoncino e cioccolato).

UNA GRANDE VARIETÀ DI TORTILLAS

Altri piatti tipici sono le Tortillas, che sono focacce di mais cotte sulla piastra. I Tacos, cioè una specie di tortillas cotte sulla piastra oppure fritte, farcite di carne, arrotolate e servite con svariati tipi di salse. I Burritos, tortillas ripiene di fagioli, carne, pollo conditi con salsa al peperoncino. Le Quesadillas, tortillas imbottite con formaggio e passate alla griglia o fritte. Le Enchiladas, tortillas farcite di pollo e/o formaggio e poi fritte, immerse in salsa enchillada. L’Enfrijoladas, tortillas leggermente fritte, piegate, ricoperte di salsa di fagioli. Le Fajitas, tortillas ripiene di striscioline di pollo saltate in padella. I Frijoles cioè una crema di fagioli cotta con le spezie e poi fritta nell’olio e servita con pezzetti di tortillas.

SALSE PER TUTTI I GUSTI

Tra le salse più conosciute, di solito molto piccanti, troviamo la salsa guacamole (polpa di avocado schiacciata con cipolla, peperoncino, limone e pomodoro), la salsa de jitomate (salsa di pomodoro cotto), la salsa cruda (verdura cruda a pezzettini), la salsa de chilpotle (peperoncini affumicati in salsa di pomodoro).

Ottima la frutta, come le banane, l’ananas, il mango, la papaia, il cocco, il cocomero, il melone, l’uva, i fichi d’india.

I DOLCI TIPICI MESSICANI

Tra i dolci tipici: l’arroz de leche, un dolce fatto di riso con latte, zucchero e cannella. La cajeta (latte caramellato). Il pastel de queso (dolce al formaggio). La capirotada (pane tostato, uva passa, arachidi, noci, formaggio, inzuppati in sciroppo a base di zucchero di canna, cannella e altre spezie). I churros (bastoncini di pastella fritta serviti con cioccolato caldo), l’empanadas (paste ripiene). Il flan (creme caramel al forno). Il dulce de leche (sciroppo dolce a base di latte). E per finire i gelati e le paletas (ghiaccioli).

Tra le bevande analcoliche troviamo i jugos de fruta (succhi di frutta), l’aguas frescas (succo di frutta diluito con acqua), i liquados (frullati al gusto di frutta a volte con l’aggiunta di uova), il caffè de olla (caffè alla cannella), il chocolate (cioccolata alla vaniglia o alla cannella, calda o fredda). Oltre alla cerveza (birra), tra le bevande alcoliche tipiche del Messico, troviamo la Tequila, il Pulque e il Mezcal tutte derivate dalla pianta dell’Agave.

banner