Home / Oceania / Figi / Crociera alle isole Yasawa settentrionali: Captain Cook Cruises
Reef Endevour, Captain Cook Cruises, Figi. Autore e Copyright Marco Ramerini
Reef Endevour, Captain Cook Cruises, Figi. Autore e Copyright Marco Ramerini

Crociera alle isole Yasawa settentrionali: Captain Cook Cruises

Le isole Yasawa si estendono da sud-ovest a nord-est su un arco di circa 100 chilometri a occidente delle due principali isole delle Figi: Viti Levu e Vanua Levu. Composte da una quindicina di isole principali e da innumerevoli isole più piccole le Yasawa sono un luogo molto adatto da visitare facendo una crociera. Se volete visitare le isole con una crociera avete sostanzialmente due possibilità: Blue Lagoon Cruises e Captain Cook Cruises. Entrambe le crociere partono da Port Denarau, a breve distanza dal principale aeroporto internazionale delle isole Figi, dove arrivano la quasi totalità dei voli internazionali provenienti da Australia, Nuova Zelanda e Asia. Gli itinerari delle due compagnie di crociera sono quasi identici. Nel nostro caso abbiamo preferito provare la Captain Cook Cruises. I motivi della nostra scelta sono stati sostanzialmente due: la possibilità di portare a bordo i bambini, il nostro viaggio era dedicato ad un esperienza nelle isole Figi con i bambini, e il prezzo più contenuto della crociera.

La Captain Cook Cruises propone crociere di 3, 4, 7 e 11 notti che permettono di visitare buona parte delle isole Figi: Yasawa, Mamanuca, Lau, Kadavu, Vanua Levu, Ovalau, ecc.  La nostra scelta è caduta sulla crociera da 7 notti che permette di visitare sia le isole Yasawa che le isole Mamanuca. Questa crociera, se non avete abbastanza tempo per le 7 notti, può essere divisa in due crociere di 3 e 4 notti. La nave, la Reef Endevour, infatti ritorna a Port Denarau dopo la prima parte di crociera. Tutti i giorni il programma della crociera propone numerose attività come snorkeling, visita ai villaggi, alle scuole, itinerari di trekking, kayak, interessanti conferenze sulla cultura locale e sulla barriera corallina e immancabili visite alle numerose spiagge di sabbia bianca delle isole. La crociera è molto attiva e non vi annoierete.

Naviti Island, Yasawa, Figi. Autore e Copyright Marco Ramerini

Naviti Island, Yasawa, Figi. Autore e Copyright Marco Ramerini

La nostra esperienza della crociera inizia con un veloce check-in che viene fatto al banco della Captain Cook Cruises di Port Denarau, è semplice da trovare perchè è il più grande di tutti e si trova proprio davanti all’ingresso del porto d’imbarco. Una volta assegnata la cabina siete invitati a recarvi al vicino Rhum-Ba dove avete una consumazione gratuita offerta dalla Captain Cook Cruises. Qui aspettiamo la chiamata per l’imbarco che avviene attorno alle 13.

Saliamo a bordo della nave, la Reef Endevour, e veniamo accolti dall’equipaggio con una collana di conchiglie, un cocktail e bei canti figiani. La nave, fortunatamente, non è grande ma offre tutti i vantaggi e i pregi di un imbarcazione che trasporta poco più di 100 passeggeri. Dopo poco l’imbarco la crociera inizia, la prima tappa è l’isolotto di Tivua, un isolotto sabbioso circondato dalla barriera corallina. L’isola di Tivua è l’isola privata della Captain Cook Cruises e viene utilizzata per i tour giornalieri che partono da Port Denarau. Restiamo sull’isola fino al tramonto facendo il primo bagno della crociera.

Il giorno successivo, all’alba la nave passa nelle vicinanze delle isole più meridionali delle Yasawa, le montuose Kuata, Wayasewa e Waya. Vale la pena di alzarsi presto e ammirare queste belle isole montuose mentre il sole sorge sull’Oceano Pacifico. Poi attraversiamo lo stretto canale che divide le isole di Naukacuvu e Nanuya Balavu, costeggiamo la grande isola di Naviti e ancoriamo nella parte settentrionale di quest’isola. Sbarchiamo nella lunga spiaggia davanti alla Brothers Island, una spettacolare striscia di sabbia bianca deserta. Poi, nel pomeriggio ci trasferiamo nella baia davanti al villaggio di Gunu dove facciamo snorkeling. Nel tardo pomerigio visitiamo il villaggio di Gunu, dove gli abitanti organizzano un mercatino di artigianato, assistiamo alla cerimonia della Kava, alla cottura delle pietanze nel Lovo e poi gli abitanti del villaggio ci deliziano con canti e danze coinvolgenti. Gunu è un bel villagio con un unica chiesa frequentata da metodisti, cattolici e altri crisitiani.

Sawa-I-Lau, Yasawa, Figi. Autore e Copyright Marco Ramerini

Sawa-I-Lau, Yasawa, Figi. Autore e Copyright Marco Ramerini

Il terzo giorno la Reef Endevour raggiunge il punto più settentrionale della crociera la baia di Buasali, tra le isole di Sawa-I-Lau e Yasawa. Per me sveglia prima dell’alba perchè partecipo all’escursione trekking sul monte Tamasua nell’isola di Yasawa, un escursione di circa un ora (2 km e 600 m), piuttosto faticosa per la velocità sostenuta a cui viene affrontata. Si sale sulla montagna che domina la scuola di Ratu Namasi e da li si osserva il sorgere del sole. Dall’alto si ammira gran parte dell’isola e alcune isole vicine. Ritorniamo alla nave e dopo colazione visitiamo la scuola di Ratu Namasi dove i bambini ci deliziano con i loro canti e poi ci fanno visitare le aule della loro scuola. Dopo la visita alla scuola, abbiamo spazio per lo snorkeling, che viene fatto attorno all’isolotto di Sivia che si trova davanti al villaggio.

Nel pomeriggio decidiamo di partecipare all’escursione alla grotta dell’isola di Sawa-I-Lau, una grotta dove entra l’acqua del mare, con un soffitto alto 22 metri in parte aperto. Facciamo il bagno all’interno della grotta, un esperienza assolutamente da fare: pareti a strapiombo, il blu del cielo e il verde della vegetazione in alto,  e l’acqua scura in basso. Sembra che nessuno conosca la profondità della grotta. Dopo la visita alla grotta ci trasferiamo per un bagno rinfrescante alla Laguna Blu (Blue Lagoon) dove sembra che abbiano girato uno dei due famosi films, probabilmente da quanto abbiamo capito è stato il set per il secondo film.

Il quarto giorno partecipiamo allo snorkeling nell’isola di Yaqueta dove osserviamo coralli spettacolari. Poi visitiamo una bellissima spiaggia vicino al villaggio dell’isola, veramente spettacolare. Nel pomeriggio altro snorkeling spettacolare, il più bello della crociera, nella barriera corallina davanti alla costa sud-orientale all’isola di Drawaqa. Quindi facciamo un ultimo bagno nell’isola di Drawaqa sulla striscia di sabbia triangolare opposta al Manta Ray Island Resort. Questo è l’ultimo giorno di crociera nelle Yasawa settentrionali, domani mattina ritorneremo a Port Denarau per iniziare la crociera delle isole Mamanuca e delle Yasawa meridionali.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi